Orgelwerke (Ton Koopman) - J. S. Bach

Opinione su

Orgelwerke (Ton Koopman) - J. S. Bach

Valutazione complessiva (2): Valutazione complessiva Orgelwerke (Ton Koopman) - J. S. Bach

 

Tutte le opinioni su Orgelwerke (Ton Koopman) - J. S. Bach

 Scrivi la tua opinione


 


Piacevoli intense emozioni

5  13.12.2006

Vantaggi:
In 6 CD le composizioni più belle del grande compositore tedesco

Svantaggi:
Nessuno

Consiglio il prodotto: Sì 

Dettagli:

Qualità dei testi

Qualità della musica

continua


Galatina77

Su di me:

Iscritto da:01.01.1970

Opinioni:757

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 32 utenti Ciao

ANTEFATTO: Arrivano le feste natalizie e molti stanno già facendo il cosiddetto "shopping natalizio". All'improvviso la gente si ricorda in questo momento d'avere i soldi in tasca e, presa dalla nevrosi natalizia, li inizia a spendere alla grande. Poi, passate le feste natalizie, ci si accorge di essere più poverelli di prima. Il giorno in cui la gente tornerà a rendersi conto che il Natale è solo una festa cristiana e non del consumismo, che Babbo Natale se l'è inventato la Coca Cola e non la tradizione classica, che il presepe è una invenzione di San Francesco e che quindi il fatto che sparisce dai grandi supermercati non è un problema almeno per me…
Ma termino subito per non uscir dall'inizio fuori tema questa piccola dissertazione sulle feste natalizie poiché non è il luogo adatto per farla.
Dicevo: Arrivano le feste natalizie e voi tutti vi state chiedendo sicuramente: cosa regalo al mio amico, alla mia amica, a mio padre, a mia madre, ai miei parenti, al mio compagno di camera, a mio marito, a mia moglie… e via dicendo? Ovvio: ci regalate QUESTO cofanetto di ben 6 CD di Bach, tutte composizioni per organo, suonate da Ton Koopman e vedrete che farete sicuramente un figurone! Occhio a regalarlo alle persone giuste, ovviamente: se lo regalate a uno che di musica capisce poco e niente sicuramente il cofanetto ve lo tirerà in testa. Diciamo che si tratta di un regalo da fare a dei veri e propri intenditori. Voi ve ne uscite dall'impiccio spendendo pochissimo, nell'ordine dei 10 euro, e farete felici il diretto interessato. Inizio a dirvi che se io sto parlando di questa interessantissima collezione di CD, significa che io la posseggo già e che quindi riguardo al regalo che tutti voi "dovete" (notare che non è un verbo coniugato all'indicativo ma all'imperativo…) fare a me non dovete tenerlo in conto. Ma passiamo ora alla descrizione del prodotto e poi alle sue caratteristiche peculiari.

TRATTASI DI Cofanetto in cartone rigido contenente 6 CD e un libretto - guida. Nei CD sono incise tutte le maggiori opere di Bach per organo suonate da Tom Koopman. Alcune opere sono famosissime, altre meno note e queste ultime meritano d'essere conosciute perché sono fantastiche. Parlare di Bach, di uno dei più grandi musicisti e compositori che questo pianeta abbia potuto avere, forse del "grande dei grandi" (Haendeliani e Mozartiani statevene buoni per favore…) sembra quasi inutile e superfluo. Inutile dire che stiamo parlando ovviamente del barocco musicale tedesco, inutile dire che Bach è nato nel 1685 ad Eisenach e morto nel 1750 a Lipsia, che è stato autodidatta, che era apprezzatissimo come collaudatore di Organi, che era tenuto molto in conto come direttore e compositore per le "Scholae Cantorum"… diciamo che tutti quanti sanno chi era Bach, per cui è inutile dilungarsi molto. Già sentire il nome "J. S. Bach" dovrebbe attirarvi per l'acquisto di questo cofanetto. Quali composizioni sono presenti nei CD? E' subito detto:
1) Preludio e fuga in mMi b maggiore BWV 552; Partita sopra "O gott, du frommer gott" BWV 767; Fantasia e fuga in sol minore BWV 542; Corale "Num komm, der Heiden Heiland" BWV 659; Corale "Wachet auf, ruft uns die Stimme" BWV 645; Corale "Ich ruf zu dir, herr Jesu Christ" BWV 639; Toccata e fuga in re minore BWV 565.
2) Preludio e fuga in do minore BWV 549; Corale "Schumucke dich, o liebe Seele" BWV 654; Sonata in do maggiore BWV 529; Concerto su tema di Vivaldi in la minore BWV 593; Corale "Am Wasserflussen Babylon" BWV 653; Preludio e fuga in do minore BWV 546.
3) Toccata e fuga "Dorische" BWV 538; Partita "sei gegrusset, Jesu gutig" BWV 768; Fantasia in sol maggiore BWV 572; Trio-Sonata in sol maggiore BWV 530; Corale "Vater unser im Himmelreich" BWV 682; Corale "Jesu Christus, unser Heiland" BWV 688; Preludio e fuga in la minore BWV 543.
4) Preludio e fuga in sol maggiore BWV 541; Corale "Liebster Jesu, wir sind hier" BWV 730/731; Corale "Wir glauben all'an einen Gott" BWV 740; Pastorale in fa maggiore BWV 590; Corale "O Lamm Gottes" BWV 656; Fantasia in do minore BWV 562; Corale "Herr Jesu Christ" BWV 655; Passacaglia e fuga in do minore BWV 582.
5) Toccata, adagio e fuga in do maggiore BWV 564; Trio-Sonata in mi b maggiore BWV 525; Acht Kleine Preludio e fuga BWV 533-560; Corale "Aus tiefer not schrei'ich zu dir" BWV 686; Preludio e fuga in do maggiore BWV 532.
6) Preludio e fuga in do maggiore BWV 547; Kyrie - Coriste - Kyrie BWV 669-670-671; Trio-Sonata n. 3 in re minore BWV 527; Preludio e fuga in mi minore BWV 533; Corale "Allein Gott in der Hoh'sei Ehr" BWV 662; Preludio e fuga in mi minore BWV 548.
Vi avevo anche detto che c'è un libretto guida nel cofanetto. Il libretto è davvero per intenditori. Innanzi tutto è parte in inglese e parte in tedesco. Perché per intenditori: nel libretto vi sono le descrizioni degli organi sui quali è pezzi vengono suonati. Questa è davvero una grande cosa, poiché chiunque sa che ogni organo è diverso dagli altri e quand'anche fossero uguali, per la sonorità del pezzo influisce molto anche la forma e la grandezza della chiesa ove sono collocati. Per questo per un orecchio critico è necessario conoscere anche tutte queste cose. Per questo affermo che il libretto è per intenditori. Inoltre, cosa interessante, sono presenti anche i registri che l'organo in questione possiede. Per cui, se a leggere in questo momento è un intenditore, dico anche quali sono gli organi ove le musiche di Bach sono state eseguite:
1) The Muller Organ of the Waalse-Kerk in Amsterdam
2) The Gabler Organ in the Basilica at Weingarten
3) The Christian Muller Organ in the Grote Kerk in Leeuwarden
4) The Trinità organ at Ottobeurner
5) The Organ in the Grote Kerk in Maasluis
6) Orgel der Kathedrale zu's - Hertogenbosch
Ho elencato così gli organi perché il primo CD è stato inciso sul primo organo e via dicendo.

Alcuni dettagli su chi è l'esecutore dei pezzi, ossia Ton Koopman per evitare una figuraccia che io ho fatto con un esperto del genere, il quale mi ha risposto che è una eresia non conoscerlo. Nel mondo della musica è un pezzo grosso. Classe 1948, ha dedicato interamente la sua vita alla musica, in particolare allo studio del clavicembalo e dell'organo, dedicandosi soprattutto allo studio filologico delle varie opere soprattutto barocche. Cito: "Nei suoi 40 anni di carriera Ton Koopman si è esibito nelle più importanti sale da concerto e nei più prestigiosi festival dei cinque continenti. Come organista ha suonato sui più prestigiosi strumenti autentici esistenti in Europa, mentre come clavicembalista e direttore dell'Amsterdam Baroque Orchestra & Choir ha suonato al Concertgebouw di Amsterdam, al Théatre des Champs-Elysées di Parigi, alla Philharmonie di Monaco, alla Alte Oper di Francoforte, al Lincoln Centre di New York, così come a Vienna, Londra, Berlino, Bruxelles, Madrid, Roma, Salisburgo, Tokyo e Osaka."

Andando un attimo ai CD, in effetti alcune interpretazioni suonano "strane" all'orecchio poco attento di chi ascolta - cosa che è capitata a me. Prendiamo due opere conosciutissime come esempio. La celeberrima toccata in re minore BWV 546 di solito inizia con un mordente suonato alla maniera moderna. Lui lo suona alla maniera barocca, ossia come un trillo moderno. L'effetto è a dir poco particolare. Di per sé ci sta… una interpretazione provocatoria forse per molti, ma a ben riflettere sicuramente più "barocca" e filologica. Altra nota nella fuga in mi minore: in una incisione di Richter (che io possiedo) la parte centrale delle cadenze - il divertimento, in termini tecnici - è suonata su un'altra tastiera, dando uno stacco con la parte fugata. Invece Kopman fa tutto con gli stessi registri. All'inizio ho avuto quasi una sensazione di fastidio ascoltandola la prima volta. Poi ho abituato l'orecchio e forse forse è meglio la sua interpretazione. Un mio carissimo amico mi ha detto che è molto più fedele l'interpretazione di Koopman. Conoscendo la sua preparazione e la sua cultura gli do ragione. Mi riservo di dare un'occhiata alla partitura però :)

Consiglio a tutti l'ascolto di tutte le opere con un "certo" volume (leggasi "alto"!). Dopo aver messo il CD nell'Hi-fi mettetevi seduti e immaginatevi in una chiesa, magari immaginate che siete voi stessi a suonare l'organo. Sappiate che dovete mettere tutti voi stessi per suonare, perché l'organo va suonato con la testa, con le mani e con i piedi. Mentre suonate dovete dirigere un'orchestra, dovete avere tutto sottocontrollo. Chiudete gli occhi, entrate nella musica. Fatevi trasportare dalle note di Bach. All'improvviso vi si muoveranno le mani e i piedi da soli. Avrete una voglia immensa di suonare, di essere voi parte di quella musica.

Un aneddoto: c'è una fuga (la fuga in sol minore BWV 578) che io definisco "orgasmica", una favola. Spesso e volentieri la ascolto a volume altissimo (alcune cose vibrano pure) per farmi avvolgere dalla melodia, dai temi incalzanti sempre più stretti. L'ho fatta ascoltare ad un mio amico in auto, ovviamente con lo stereo a palla. Fermi ad un semaforo. Con la gente tutt'intorno che aveva puntati gli occhi su di noi. Il mio amico rossissimo dalla vergogna. Io che non ripartivo perché ero in completa estasi! Fortuna che è scattato verde quasi alla fine del pezzo… che dura appena 3 minuti e mezzo! Vi consiglio vivamente l'ascolto di questa fuga, è un qualcosa che alla fine vi lascerà in uno stato… (si può dire che vi sentirete come dopo aver fatto sesso…???) fate voi! Ebbene si, la musica id Bach può "provocare" simili benefici e piacevoli effetti! :D

Effetti collaterali che potreste avere: domenica scorsa ho partecipato alla Messa in Duomo (Milano), ore 12.30. L'organista che suona a questa messa è discretamente bravo, mi piace, anche se alcune sonorità di solito non le rende troppo bene a mio parere. Comunque... prima della messa inizia a sistemare i registri per il pezzo che doveva suonare e intuisco che è il corale "Watchet auf, ruft uns die Stimme" BWV 645, un corale meraviglioso, che rilassa, distende i muscoli... e via dicendo - Koopman lo suona come Richter, qui non ci sono molte differenze d'interpretazione fra loro due. Mi metto comodo comodo in attesa di godermi nell'immensità del Duomo queste dolci note... e dopo le prime quattro - cinque battute volevo urlare, strapparmi i capelli, sparare sull'organista... mamma mia °_° Quello che mi va a combinare è indescrivibile a parole... Sarà il mio essere ipercritico oppure sarà per il fatto che avevo ascoltato questo identico corale prima di uscire da casa...? °_°'''

Che dire infine… spero d'avervi convinto! Magari al posto di regalarlo ad altri, fatevi voi un bel regalo e acquistatelo per voi questo bel cofanetto. Merita, parola mia!

Il Cofanetto è reperibile in tutti i negozi musicali specializzati nella vendita di musica classica. E' altresì acquistabile on line nei migliori circuiti di vendita. Per cui non trovate scuse...

Ciao!
Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
elettrico_83

elettrico_83

07.02.2007 14:57

elettrico83 ha letto la tua opinione

Monfalconese

Monfalconese

16.01.2007 04:44

Bravo Antonio, veramente un'opinione interessante e dettagliata di una colonna importante della musica classica!!! Sempre ottime le tue opinioni... Complimenti Antonio... oggi ti basta un solo mio ECCELLENTE? ma a quest'ora... che ho dovuto alzarmi perchè mio figlio stava male, ho una sola parola ancora da dirti...: BUONA NOTTE ! Flower.

ICAR

ICAR

13.01.2007 14:25

Posso solo farti i miei complimenti! opi da leggere avidamente e con grande interesse! Icaro

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Orgelwerke (Ton Koopman) - J. S. Bach è stata letta 3235 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (24%):
  1. marcobaz
  2. gategate
  3. Settedicoppe
e ancora altri 6 iscritti

"molto utile" per (76%):
  1. mietitore
  2. Monfalconese
  3. ICAR
e ancora altri 25 iscritti

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.
Prodotti interessanti per te
Toccata e fuga in re minore BWV 565 - J. S. Bach Toccata e fuga in re minore BWV 565 - J. S. Bach
(+) rilassante
(-) pochi la conoscono
6 Opinione
Compra subito
Concerti Bandeburghesi - J. S. Bach
(+) unici
(-) solo per chi non piace il genere
6 Opinione
Compra subito
Bach Edition. Opera Omnia - J. S. Bach Bach Edition. Opera Omnia - J. S. Bach
(+) Molto curato, ben organizzato, alta qualità delle registrazioni.
(-) Davvero non se ne trovano
3 Opinione
Compra subito