PRIL

Opinione su

PRIL

Valutazione complessiva (28): Valutazione complessiva PRIL

 

Tutte le opinioni su PRIL

 Scrivi la tua opinione


 


"...TUTTI PER UNO..UNO PER TUTTO..? "

1  31.08.2005

Vantaggi:
DETERSIVO PREDOSATO

Svantaggi:
L'effetto sale e brillantante "TUTTO IN UNO" NON E GARANTITO

Consiglio il prodotto: No 

TampellaAgostino

Su di me: Ex Mr_lindo, ora compaio con il mio vero cognome e nome (anche se sono stati sempre visibili). Da og...

Iscritto da:26.05.2005

Opinioni:25

Fiducie ricevute:8

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 10 utenti Ciao

"2005 ODISSEA NELLA LAVASTOVIGLIE"

Mi chiedo, ovvio non è una priorità, ma le aziende che producono detersivi sono felici di prenderci in giro?

Piuttosto che investire in formule "3in1", "4in1" o addirittura siamo al "5in1" e far pagare i loro "prodotti" a peso d'oro, iniziassero ad investire in altre cose.
E' SCANDALOSO CHE NEL 2500 NON CI SIANO SU TUTTI I PRODOTTI IN COMMERCIO, LE SCRITTE IN BRILE!
GENTE CON HANDICAP VISIVI SONO COSTRETTI AD APPLICARE DA LORO, ovviamente con l'aiuto di un vedente, DELLE ETICHETTE IN BRILE ADESIVE PER POTER SAPERE COSA HANNO NELLE MANI.

Siamo anche lontani dall'ottenere una buona sicurezza da prodotti che possono essere dannosi per la salute se non fatali.
Pastiglie coloratissime, CONFEZIONATE una ad una, che sembrano "DOLCETTI" e invogliano al consumo persino gli adulti.
In Germania e in alcune "pecore bianche" italiane è aggiunta una sostanza chiamata "Britex".
Un composto amarissimo che, nel caso d'ingestione, rende letteralmente IMPOSSIBILE ANDARE OLTRE AD UN "SORSO"o ad un eventuale "ASSAGGIO", limitando al massimo i danni.

Scusate lo sfogo, ma ci voleva.
Torniamo a parlare delle pastiglie "100in1" !

Queste nuove tabs per lavastoviglie si vantano di avere 5 funzioni in uno:
svolgono(!)la funzione del detersivo, del brillantante, del sale, lucidante per l'acciaio e anticorrosione per il vetro.
Passi l'azione dell'anticorrosivo per il vetro (rende un più "dura" solo l'acqua del lavaggio) e ovviamente quella del detersivo ma non credete alla funzione integrata del sale, del brillantante e della lucentezza dell'acciaio.

Testati su 10 lavapiatti nuove con il ciclo standard, senza aver caricato sale e brillantante questi prodotti vengono battuti con l'uso separato dei suddetti..
NEMMENO IN ZONE DOVE L'ACQUA POTABILE E MOLTO DOLCE SI RIVELANO UTILI: la lavastoviglie presenta incrostazioni sulla serpentina riscaldante dopo un utilizzo di 10 cicli.
Possedete una lavastoviglie molto recente? Spesso la funzione anticorrosione del vetro è già integrata. La lavapiatti miscela da sola acqua addolcita e acqua dell'alimentazione del lavaggio: un altro motivo per non acquistare questi prodotti( prima dell'acquisto informatevi se la lavapiatti ha questa funzione).

INOLTRE: la lavastoviglie, qualsiasi marca sia, E' STUDIATA PER ESSERE COMPLETAMENTE AUTOMATICA!
QUINDI, CON UN VOSTRO PICCOLO CONTRIBUTO, FA TUTTO DA SE: LAVA, SCIACQUA E ASCIUGA.

IL "PICCOLO AIUTO".

Basta uno sforzo minimo:
-caricare le stoviglie nel modo corretto
-dosare il detersivo in base al grado di sporco
-riempire e calibrare i contenitori del sale e del brillantante
-scegliere il programma adatto al caso
-premere avvio
FATTO!

Non credo ci voglia una laurea è tutto semplicissimo.

Seguite queste regole basilari:

-scegliere una lavastoviglie di qualità ottima:ANCHE UN DETERSIVO DI ALTE PRESTAZIONI NON PUO' FARE NULLA CONTRO UNA LAVAPIATTI CHE NON SA FARE IL SUO DOVERE.

-dopo l'acquisto telefonate all'ente che vi fornisce l'acqua potabile (n' sulla bolletta)e chiedete il grado di durezza dell'acqua.Vi sarà dato un dato numero in gradi tedeschi o francesi (vedere la digressione sotto).
In base a questo valore, e seguendo le istruzioni del produttore tarate il dispenser del sale. Si tratta semplicemente di abbinare un numero al grado esatto di durezza dell'acqua(spesso da uno a quattro).Non posso essere più preciso perchè ogni casa madre ha spesso una taratura leggermente diversa anche da macchina a macchina.
SE AVETE UNA LAVASTOVIGLIE TOTALMENTE ELETTRONICA, DI ULTIMISSIMA GENERAZIONE, BASTERA' SEMPLICEMENTE PREMERE UN TASTO E LA MACCHINA MISURA DA SOLA IL GRADO DI DUREZZA DELL'ACQUA E IMPOSTA AUTOMATICAMENTE IL DISPENSER DEL SALE.

-dosare il brillantante:

Diversamente dal dispenser sale, spesso il dosatore brillantante è molto simile e si uniforma con la maggior parte degli apparecchi in circolazione( non mancano le varianti, fa sempre fede il libretto istruzioni).

Iniziate con un ciclo standard con l'impostazione minima, spesso il n'1.
E' fondamentale partire dalla base e regolare il selettore sul numero successivo ciclo dopo ciclo: UTILIZZARE, NELLE PRIME FASI, SEMPRE IL CICLO STANDAR CERCANDO DI CARICARE LA MACCHINA NELLA STESSA MANIERA.
Passate allo scatto successivo se sulle stoviglie lavate rimangono gocce d'acqua o macchie di calcare.
Quando è raggiunto un grado d'asciugatura perfetto avrete tarato il dispenser del brillantante in maniera ottimale per la vostre necessita e abitudini di carico.

In alcuni casi può capitare di dover regolare nuovamente il distributore Rispettate queste regole:
aumentare la quantità di brillantante se sulle stoviglie lavate rimangono gocce d'acqua o macchie di calcare. Diminuite se sui bicchieri notate striature biancastre e appiccicose.

DIGRESSIONE COME FUNZIONA LA LAVASTOVIGLIE
Dopo un prelavaggio con acqua fredda, la macchina esegue un ciclo di lavaggio con acqua calda a 65/70°.
Segue un risciacquo con acqua fredda e un ulteriore risciacquo stavolta a caldo (70°).
Nell'acqua di quest'ultimo è addizionato del brillantante.
La finalità e quella di aiutare la fase d'asciugatura, che, nella maggior parte di questi "vecchi" apparecchi, avviene tramite il riscaldamento delle resistenze a scarico dell'acqua avvenuto.
L'acqua, grazie al brillantante, scivola via dalle superfici delle stoviglie. Il risultato finale "dovrebbe" essere: <Stoviglie brillanti e senza aloni..>

DIGRESSIONE: LA DUREZZA DELL'ACQUA

La durezza dell'acqua è il contenuto di sali, in particolare bicarbonati di calcio, bicarbonati di magnesio e solfati di calcio. I bicarbonati di calcio e magnesio, a temperatura ambiente, sono solubili in acqua ma, a temperature elevate, precipitano formando incrostazioni.
La durezza dovuta a questi sali di Ca e Mg è detta TEMPORANEA, perchè è eliminabile con l'ebollizione. La durezza dovuta invece agli altri sali, eliminabile solo tramite processi di addolcimento, è detta PERMANENTE.
La somma delle due è la DUREZZA TOTALE.
La durezza dell'acqua viene misurata in gradi francesi (°F) o tedeschi (°D).
A seconda del valore in gradi francesi, le acque vengono così classificate:

-durezza in (°F) gradi francesi

minore di 7 acque molto dolci
da 7 a 14 dolci
da 15 a 22 poco dure
da 23 a 32 mediamente dure
da 33 a 54 dure
maggiore di 54 molto dure

-durezza in (°d) gradi tedeschi

da 0 a 7 molto dolce / dolce
da 7 a 14 dolce / durezza media
da 14 a 21 durezza media / dura
oltre 21 dura / molto dura


Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
tadpole

tadpole

15.08.2010 00:26

interessante

clafraarezzo

clafraarezzo

19.07.2007 23:03

ottime le informazioni extra ma delle pril hai solo nominato le 5 funzioni

Chiarac73

Chiarac73

01.09.2005 10:46

Non ho la lavastoviglie ma le informazioni sono comunque molto interessanti.

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su PRIL è stata letta 1124 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (13%):
  1. Chiarac73
  2. cartunia

"molto utile" per (73%):
  1. tadpole
  2. ariannasimonetti
  3. alexya70
e ancora altri 8 iscritti

"utile" per (7%):
  1. Mary1977

"poco utile" per (7%):
  1. clafraarezzo

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.