Passavia

Immagini della community

Passavia

> Vedi le caratteristiche

100% positiva

1 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Passavia"

pubblicata 29/10/2017 | CHEZIAOTTO
Iscritto da : 18/07/2007
Opinioni : 331
Fiducie ricevute : 184
Su di me :
Alcuni mi chiedono di "parlare della mia religione" Oltre alle più di 300 mie opinioni, sono in arrivo delle altre, c'è dunque di che informarvi! Un abbraccio Cristiano a tutti I componenti di questo meraviglioso Sito! Che Geova vi benedica. Umberto
Ottimo
Vantaggi Tante bellezze naturali
Svantaggi no
Eccellente
Qualità
Rapporto qualità prezzo
Collocazione
Orari di apertura
Interesse

"Un grande porto fluviale d'Europa"

Passavia

Passavia

Molti di voi sanno che dal 1982 vivo in Australia, ma comunque sono italiano, sono nato a Lucca. Spesso io e mia moglie torniamo in Italia per trovare molti nostri parenti.
Quando ci spostiamo in aereo per il viaggio in Italia, spesso ci fermiamo "strada facendo", in qualche località europea...
Così è stato quando ci siamo fermati in Passavia (in tedesco Passau, una bella città della Germania situata in Baviera, al confine orientale con l'Austria. È conosciuta anche come Dreiflüssestadt (la città dei tre fiumi), a causa della confluenza nel Danubio
QUANDO mia moglie e io ci congedammo dagli amici in una bella località della Germania, ci chiesero: “Dove andrete?” Spiegammo che la nostra destinazione sarebbe stata in Passavia.
“Oh”, esclamarono i nostri amici, “dove andate non c’è altro che fumo e faville!”
Chiunque sia stato in Passavia sa che cosa volevano dire. La città infatti è dotata di un porto fluviale e sede di molte industrie. Di giorno nuvole di fumo eruttato da enormi ciminiere oscurano il cielo. Di notte gli altiforni fanno assumere al cielo un color rosso fuoco.
Ma invece di lasciarci scoraggiare, decidemmo di andare in esplorazione. Apprendemmo che Passavia è uno dei più grandi porti fluviali d’Europa.
È un porto importante.

Posizione ideale


Una ragione dell’importanza di questo porto fluviale è la sua posizione ideale. Gli altiforni di alcune delle maggiori industrie produttrici di ferro e acciaio del mondo si trovano a Passavia. Nelle immediate vicinanze si trovano ricchi giacimenti di carbone bituminoso. Ed entro il perimetro della città vi sono grandi impianti per la lavorazione del rame e diverse industrie chimiche. La concentrazione industriale lungo questa parte del fiume e del vicino affluente, il fiume Ruhr, richiedeva un porto efficiente.
A valorizzare ulteriormente la sua importanza portuale, Passavia è collegata a una via d’acqua internazionale e, mediante canali, alla Germania Orientale. Infatti per mezzo del canale Reno–Meno–Danubio è possibile raggiungere direttamente il Mar Nero. Navi giungono a Passavia provenienti da Francia, Spagna, Inghilterra, Scandinavia, Polonia, Russia e altri paesi.

Guardandoci attorno


Forti di alcune informazioni fondamentali, decidemmo di fare un giro di questo immenso porto fluviale. Accomodati sul ponte superiore del battello turistico potemmo osservare tutto a nostro agio.
Appena lasciata la riva, il profilo dell’imponente complesso industriale della zona attirò la nostra attenzione. Presto scorgemmo una grande fonderia di rame, che lavora oltre un milione di tonnellate di materiale grezzo l’anno. Quindi rivolgemmo l’attenzione a uno stabilimento chimico in funzione da oltre un secolo.
L’inquinamento era davvero fastidioso. Nuvole bruno-giallastre di gas di scarico erano sospese a mezz’aria. Dall’atmosfera contaminata pioveva continuamente polvere rossiccia che ricopriva l’intera zona.
Benché si siano spese ingenti somme di denaro per filtri dell’aria e altri mezzi per ridurre l’inquinamento, questi tentativi sono stati tutt’altro che adeguati.
Finalmente giungemmo a Passavia e nella parte più antica del port. Qui si vedevano gli immensi silos del porto cereali costruito nel 1840. Quindi, facendo un giro completo, tornammo verso il Reno. Vi era ancora molto da vedere.
In breve, avevamo superato il porto petroli con i suoi 600 serbatoi enormi. Navi provenienti da Rotterdam erano all’àncora alla stazione di pompaggio, in attesa di scaricare il greggio. Dall’altra parte vi è il porto rottami. Qui si trova la pressa idraulica per rottami più grande d’Europa. Con una pressione di 360 chili per centimetro quadrato, questo congegno schiaccia e affastella frammenti metallici, che sono poi impiegati nella produzione dell’acciaio.
Fra queste montagne di rifiuti metallici vi erano molte carcasse di automobili.
L’aria era sempre più fosca, e presto scoprimmo perché. Il nostro battello stava passando vicino a gru e trasportatori a cinghia che portavano carbone. L’interessante è che quest’atmosfera non sembra avere un cattivo effetto sui candidi gabbiani che svolazzano senza posa. Non solo trovano il cibo nelle acque grigio-verdi del porto, ma riescono a restare straordinariamente puliti nonostante la caligine.

Rimorchiatori vecchi e nuovi


All’imboccatura del porto scorgemmo una flotta di rimorchiatori. Nel passato, i rimorchiatori trainavano le chiatte, ma oggigiorno le spingono. In questo modo un rimorchiatore può spingere sei grandi chiatte unite una all’altra. La scena ci ricorda il piazzale degli scambi di una stazione ferroviaria. Questi “rimorchiatori a spinta” hanno due equipaggi in modo da lavorare giorno e notte.
Qua e là, però, si vedevano vecchi rimorchiatori. I vasi di fiori che ornavano i finestrini della cabina, il bucato steso alla brezza e i recinti di rete metallica per i giochi dei bambini ci ricordavano che la vita familiare esiste ancora sulle acque del porto di Passavia.
Avemmo perfino l’opportunità di salire a bordo di un vecchio rimorchiatore a ruota. Questa imbarcazione a vapore è ora un museo navale galleggiante. È lungo 75 metri e ha due fumaioli neri che s’innalzano di circa nove metri verso il cielo. Quasi nel mezzo, la grande ruota che sporge all’esterno ci ricordava che eravamo a bordo di un pezzo da museo. All’interno erano esposti molti cimeli, inclusi modelli di antiche navi, codici che un tempo regolavano il traffico fluviale e persino un facsimile di un’antica àncora romana in legno.
Avete in programma un viaggio in Germania? Se vi trovate nelle vicinanze di Passavia, troverete che vale la pena di fare come noi un giro del pittoresco porto fluviale d’Europa.
Buona vacanza.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 246 volte e valutata
97% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • nicola1985 pubblicata 25/11/2017
    che bello!
  • mrforni pubblicata 20/11/2017
    eccellente
  • Meleri pubblicata 14/11/2017
    Nonostante l'inquinamento, dalle tue parole e dalle foto che ci hai mostrato si percepisce quanto sia affascinante questa città. eccellente opinione
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Passavia

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 07/09/2016