Opinione su

Pixar - I Corti Collection (Dvd)

Valutazione complessiva (1): Valutazione complessiva Pixar - I Corti Collection (Dvd)

6 offerte a partire da EUR 9,09 a EUR 16,55  

Tutte le opinioni su Pixar - I Corti Collection (Dvd)

 Scrivi la tua opinione


 


Pixar, ieri e oggi.

5  11.03.2011

Vantaggi:
La storia dell'animazione digitale .

Svantaggi:
Alcuni cartoon superati .

Consiglio il prodotto: Sì 

Dettagli:

Trama

Attori

continua


gategate

Su di me: Bentrovati! :-)

Iscritto da:20.07.2004

Opinioni:504

Fiducie ricevute:814

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata Eccellente da 107 utenti Ciao

Triste il destino dei cortometraggi: finiscono, spesso, nel dimenticatoio… Si accompagnano, magari, ad un film, diventando i "parenti poveri". Pochi minuti contro un'ora e più. Non v'è storia, il confronto è impari! Per questo motivo, è stato pensato il dvd che mi accingo a presentare. Uscito nel 2007, raccoglie un plotone di Corti Pixar, ben tredici.


Un Corto tira l'altro


  • L'ape minacciosa si avvicina ad un personaggio che s’è appena destato ne Le Avventure di André & Wally B. (Corto uscito nel 1984). Basterà una finta per distrarre l'insetto? Sarà una gara di velocità!
    In evidenza le forme geometriche (sfere, coni, cilindri), ispirandosi a Topolino. Originale il corpo "a lacrima" del protagonista.
  • Alle prese con una palla, entra in azione la lampada Luxo Junior (1986), sotto lo "sguardo" di Luxo Senior. Distrutto un gioco, si passa al successivo. :-)
    L'idea di animare le lampade nacque… perché si trovavano sulle scrivanie e avevano forme semplici! La Luxo divenne il simbolo della Pixar. L’animazione dei cavi richiese più lavoro della creazione dei movimenti della palla: per quest'ultima fu ideato un programma, per i cavi si disegnò a mano.
  • Un monociclo è il protagonista de Il sogno di Red (1987). L’oggetto ricorda, malinconico, la gloria del passato, al circo, ora che è in vendita a metà prezzo, indesiderato.
    Nel Corto entrano elementi nuovi come la pioggia e vari tipi di luce (lampioni, insegne, occhio di bue). Cambiano i toni, la storia è abbastanza triste.
  • Il giocattolo di latta, Tin Toy (1988), arriva in una nuova casa, dove abita un neonato terribile, pronto a rompere tutto ciò che gli capita in mano!
    Il bebè non è riuscito particolarmente bene, ma il Corto vinse l'Oscar. Per l'epoca, il risultato ottenuto era fantastico.
  • Il pupazzo di neve, rinchiuso in una boccia di vetro, protagonista di Knick Knack (1989), tenta di evadere, per raggiungere la graziosa ragazza bionda in bikini, souvenir di Miami.
    Degni di essere apprezzati, il movimento della neve all’interno della boccia e quello dei sassolini nell'acquario. Dopo la delusione del mostruoso bebè, l'unico essere vivente del Corto è un pesce rosso, mostrato per pochi secondi.
  • Avvincente La partita di Geri (1998). Il vecchio sfida se stesso, ma, ad un certo punto, è come se a scacchi giocassero due persone! In palio: un oggetto indispensabile.
    La Pixar ha imparato, ormai, ad animare anche le persone, in maniera splendida. Gli oggetti restano oggetti, immobili, ma fu realizzato un software che si occupò esclusivamente degli abiti del protagonista. Nella scena finale, ci si è dimenticati di inserire la scatola con i pezzi degli scacchi, caduta a terra durante la partita.
  • Un intruso disturba un gruppo di uccellini, poggiati sui cavi dei pali della luce. I piccoletti decidono di cacciare il nuovo arrivato, ma diverranno Pennuti spennati (2001).
    Da non perdere la pioggia di piume che il regista, nel Commento, dichiara esser stata animata a mano.
  • I protagonisti del film "Monsters & Co.", Sulley e Mike, tornano nel Corto La nuova auto di Mike (2002). La macchina, appena acquistata, sembra un puledro selvaggio. Il povero Mike vivrà esperienze indimenticabili… e prenderà parecchie botte!
    E' il primo Corto con doppiaggio. Simpatico il Commento, affidato ai giovani figli dei registi.
  • Orgoglioso del suo vello, L'Agnello rimbalzello (2004) saltella allegramente. Fin quando viene tosato. Cade in depressione, imbruttito e deriso. Per sua fortuna, incontra un nuovo amico, il Lepronte.
    Originale il racconto in rima, che accompagna le immagini, in cui il narratore interpreta anche le parti dell'Agnello e del Lepronte.
  • Direttamente dal film "Gli Incredibili", il Corto L'attacco di Jack-Jack (2005). Jack-Jack è il bebè, che mostra improvvisamente di possedere straordinari poteri. A farne le spese, l'ignara baby-sitter Kari.
  • Due artisti di strada si contendono la moneta di una
    Fotografie per Pixar - I Corti Collection (Dvd)
    • Pixar - I Corti Collection (Dvd) Immagine 1
    • Pixar - I Corti Collection (Dvd) Immagine 2
    • Pixar - I Corti Collection (Dvd) Immagine 3
    • Pixar - I Corti Collection (Dvd) Immagine 4
    Pixar - I Corti Collection (Dvd) Immagine 1
    Si inizia così…
    bambina in One Man Band (2006). Lo scontro s’accende, diventando troppo violento. La piccola si spaventa e perde la moneta: ma avrà la sua rivincita.
    La musica del Corto è stata eseguita da un'orchestra di 38 elementi!
  • Si rivedono i personaggi del film "Cars - Motori ruggenti" in Carl Attrezzi e la Luce Fantasma (2006). Cricchetto si diverte a fare scherzi a tutti. Gli altri, esasperati, decidono di restituirgli il favore… Basta poco: il racconto horror, per preparare il terreno, ed una lampada dalla luce azzurra.
  • Extraterrestri alle prese con gli esami, in Stu - Anche un alieno può sbagliare (2007). L'alieno Stu ha il compito di portare sull'astronave un (povero) giovane terrestre addormentato, azionando le leve giuste, sotto lo sguardo severo di un istruttore che lo deve giudicare. Combinerà una serie di pasticci memorabili! Esilarante.


Il "corto" dvd


Disco corto in quanto raccoglie brevi filmati… Scarsa la quantità, grande la qualità! :-) Al prezzo, pieno, di 16,90 euro.
La classica custodia in plastica si sfila da un cartoncino, che riproduce esattamente la cover interna, ma con qualcosa in più: il rosso dello sfondo è metallizzato e sono presenti elementi in rilievo.
Inserito il disco nel lettore o nel Pc, si è travolti dalla consueta valanga di spot Disney. Il Menù Principale appare dopo un breve giro negli studi della Pixar: s’arriva in una sala cinematografica. :-) Sullo schermo scorrono alcune immagini dei cortometraggi.
I Corti si possono seguire in italiano, inglese, svedese, finlandese ed islandese. Le stesse lingue sono presenti anche tra i sotto-titoli. Dopo la prima visione, consiglio di ammirare di nuovo i filmati, con il Commento audio dei realizzatori (assente nel decimo Corto).
Ammirati i Corti ed ascoltate le Curiosità dei Commenti, è tempo di Contenuti Speciali.
  • Poco più di 22 minuti per I Corti Pixar: Una breve storia: in inglese con sotto-titoli. Dopo la scorpacciata d’animazione digitale, al bando la timidezza: si conoscono i volti di una parte di coloro che hanno lavorato alla realizzazione dei cortometraggi.
    In pochi avrebbero scommesso sulla possibilità di creare ottimi cartoon con il computer, all'inizio. Le macchine degli anni Settanta/Ottanta erano lente e poco potenti. Lavorare a progetti d'animazione richiedeva tempo e denaro. Per questo si puntò ai cortometraggi. Ricerca, studio, sperimentazione, riducendo al massimo le spese.
    Per l’animazione digitale fu necessario creare, dal nulla, nuovi programmi: l'arte stimolò lo sviluppo della tecnologia. Il traguardo più importante fu il primo film della Pixar, "Toy Story".
  • Brevissimi (durano tutti meno di un minuto) i quattro filmati Sesame Street: Surprise, Light and Heavy, Up and Down, Front and Back. Si tratta di Corti con le lampade Luxo. Immancabili le gag finali.


Sorprese!


Non solo Contenuti Speciali! Nel dvd sono nascosti altri filmati. Si tratta di interessanti prove di animazione e risalgono tutti al 1986. Dove trovarli? Seguite le mie indicazioni e non vi perderete. :-D
Nel Menù di scelta delle Lingue Audio, a destra dell'islandese, individuate la bandiera.
Nella Sezione Sottotitoli, andate all'interno della piantina. C'è una sedia a sdraio.
Infine, nel Menù per la scelta dei Corti Pixar, in fondo alla seconda colonna (da sinistra) apparirà la sagoma d'una lampada. Si scoprirà il lavoro di preparazione per "Luxo Junior''.

Potrebbero sembrare filmati poco interessanti, rispetto a quelli prodotti dall'animazione digitale di oggi, ma, senza quegli esperimenti e quei tentativi, non saremmo arrivati ai risultati che tanto apprezziamo.


Considerazioni finali


Pregio innegabile del disco è il fatto di essere una collezione. Di solito, si raccolgono cose preziose, non cianfrusaglie, no? :-) Il dvd non delude. Presenta vere e proprie gemme dell'animazione digitale. Inoltre, trattandosi di cortometraggi, si possono gustare anche in momenti diversi, con poco tempo a disposizione. Ogni giorno ci si può concedere un piccolo regalo, ammirando qualcuno di questi capolavori.

Il primo episodio, con Andrè e Wally B., è un assaggio: poco più di un minuto di animazione! I personaggi sono stilizzati (le zampe dell'ape appaiono staccate dal corpo!) ed inseriti in un ambiente irreale. Si deve fare uno sforzo notevole per apprezzare il filmato, sembra davvero preistoria. Per di più, la vicenda non è interessante. Giustificabili i limiti, dovuti ai primordi dell’animazione digitale. Manca, tuttavia, la trama. Filmato, a parer mio, da bocciare.

Ben altra musica nel secondo episodio, con le lampade Luxo. Il filmato è sempre breve, ma ricco di trovate. Paradossalmente, oggetti inanimati esprimono più vita ed emozioni di figure reali (la persona e l’insetto del precedente Corto). Si è utilizzato il linguaggio dei gesti. Anche senza possedere un volto ed un corpo, si possono esprimere perfettamente le emozioni.
Interessante il fatto che il movimento, da solo, non significa vita: la palla resta un oggetto "morto", mentre le due lampade riescono ad avere personalità ben distinte. In un paio minuti.

Nel terzo episodio, si osa: rappresentare la pioggia è una sfida, affrontata e vinta. Le storie si fanno più complesse, i minuti dei cortometraggi aumentano. Si esprime la morale. Il monociclo ha voluto esagerare al circo, togliendo i riflettori al pagliaccio che lo usava… La sua superbia è stata punita, è stato venduto. E, per di più, nessuno adesso lo vuole, nemmeno a metà prezzo. Si limita a rimpiangere le luci della ribalta, risvegliandosi in un presente triste e disperato. La pioggia, il pianto del cielo, sottolinea il suo stato d'animo.

Il quarto episodio si può considerare l' antenato del film Toy Story! Oltre al giocattolo di latta, si vedono altri giochi in movimento, terrorizzati dal bebè "distruttore". Il neonato, come ho già evidenziato, è venuto malissimo! Non solo per l'aspetto, mostruoso (giustificato, in parte, dal fatto che il suo ruolo era incutere spavento ai giocattoli), ma anche a livello di animazione. I movimenti dei giocattoli sono più credibili, fluidi, anche se dovrebbe accadere l'esatto contrario. Nel Commento, infatti, si ammettono le numerose difficoltà incontrate nell’animare un personaggio umano.
La morale della storia è che si riempiono i bambini dei giocattoli che gli adulti ritengono più adatti a loro: i piccoli, invece, si divertono con molto meno (la scatola, il sacchetto…).

Il pupazzo di neve del quinto Corto vuole scappare di casa (la sua boccia giunge dall'Alaska), per unirsi al gruppo di souvenir che arrivano da luoghi assolati. In realtà, quel che l’attira maggiormente è la ragazza. :-) Non è il suo mondo, però. Sta facendo un errore, tentando di lasciare la sua abitazione. Userà ogni mezzo, invano, rischiando la sua incolumità. La forza non serve: se si fosse fermato a ragionare avrebbe notato la porticina. :-D Opporsi al destino beffardo, però, è inutile! Si salverà dalla rovinosa caduta, incontrerà la sirenetta, ma…

Geri è il protagonista del sesto episodio. Gli anni sono passati, la Pixar ha realizzato "Toy Story" (1995) e "A Bug's Life'' (1997). I progressi e l'esperienza sono evidenti. Ispira tenerezza la sfida a scacchi del vecchio Geri: solo, deve giocare contro se stesso. La contesa lo prende a tal punto che è come se si fronteggiassero due Geri: quello anziano, pacioso (in difficoltà contro un giocatore aggressivo) e quello dispettoso, con uno spirito giovanile (deride l'avversario, come il cacciatore che, catturata la preda, gode nel vederla soffrire). Poi, ben due colpi di scena: il malore e la mossa sleale. Il pacifico non era poi così innocente. :-D Il finale è indimenticabile.
Il Corto si può considerare un vero gioiello dell'animazione, che sa affrontare, garbatamente, tematiche scomode, quali vecchiaia e solitudine. Il regista e sceneggiatore Jan Pinkava si ispirò a suo nonno: per questa ragione Geri è così reale e simpatico.

Nel settimo episodio, sul cavo dei pali della luce c'è posto per tutti, non è proprietà privata. Eppure gli antipatici uccellini sono egoisti e non sopportano la presenza di un estraneo. Che è innocuo, goffo, vorrebbe fare amicizia. Gli altri si sentono membri di un club esclusivo, non accettano new entry e lo prendono in giro. Si dimostrano individualisti e bisticciano, ma, di fronte alla minaccia comune, il nuovo arrivato vorrebbe mescolarsi a loro, si coalizzano, diventano un gruppo. Codardi, si uniscono per convenienza. La cattiveria gratuita riceverà una punizione esemplare.

L'ottavo Corto mette alla berlina chi sfoggia un nuovo acquisto. Mike è orgoglioso di mostrare all'amico la sua automobile. Intende fare bella figura e, magari, suscitare invidia. Il problema è che non ha fatto i conti con il progresso. La nuova auto è piena di pulsanti e funzioni ignote, non riesce a capirla! Mike, alla fine, compresa la lezione, rimpiangerà di aver lasciato la vecchia macchina, che non gli aveva mai dato noie. Meglio accontentarsi di ciò che si ha.

Nel nono episodio, l'agnello vanitoso capisce, improvvisamente, quanto sia effimera la bellezza. Privato del vello, è nudo e deriso da tutti. Il Lepronte lo fa riflettere: non è finito. La vita gli ha donato altre qualità. Non si deve intristire solo per aver perso la bellezza e non deve essere abbattuto, perché, a deriderlo, sono coloro che si limitano a giudicarlo dall'aspetto esteriore. Ha mille ragioni per continuare ad essere felice!
Succede anche per noi, no? Perdiamo qualcosa e lo rimpiangiamo, senza pensare che continuiamo a possedere molte altre cose altrettanto o, magari, più importanti di ciò che non abbiamo più. Accettiamo sereni le "tosature" della vita. I guai non si possono evitare, ma rallegriamoci per quello che ci resta e per quello che arriverà.

L’insegnamento del decimo Corto? Quanto è difficile il compito di una baby-sitter, anche se preparata e qualificata, quando le viene affidato un bambino per la prima volta. In questo caso, Jack-Jack manifesta super-poteri e la poveretta non sa più che pesci pigliare. Tanto che, esausta, lo cede al primo che si presenta alla porta, credendo sia venuto a darle il cambio… Ecco, meglio affidare i pargoli a baby-sitter più prudenti! :-D

L'undicesimo Corto mette in scena il celebre motto "tra i due litiganti, il terzo gode''. I musicisti lottano aspramente per conquistare l'unica moneta. Puntano più sullo stupire la piccola spettatrice con la loro abilità, che ad eseguire buona musica. Tale accanimento spaventa la bambina, che perde la moneta. Finisce qui? No, i due musicisti hanno avuto la lezione che si meritavano, ma la piccola, senza colpa, ha ricevuto un danno ingiusto. Per questo pretende un risarcimento. La sorte le ha già tolto troppo, è in debito. E, infatti, riceverà la giusta ricompensa. Non dimenticherà il torto subito ed i musicisti avranno un'ulteriore punizione. Solo allora capiranno quanto è stato sciocco combattere ed inizieranno a collaborare.
E’ il Corto della collezione che preferisco.

Non bisogna esagerare con gli scherzi, questo il monito del dodicesimo Corto. Soprattutto quando non sono divertenti. Carl Attrezzi ama spaventare gli altri e danneggiare le cose, ha superato i limiti. Quindi, merita una lezione memorabile. Si individua il suo punto debole (è facilmente impressionabile) e lo si colpisce. Chi la fa, l'aspetti.

La morale dell'ultimo Corto? Senza dubbio che si deve studiare. Stu è impreparato. Aziona le levate sbagliate e consulta, disperato, il manuale. Troppo tardi! E' sotto esame, avrebbe dovuto prepararsi meglio! :-D Inoltre, meglio non abitare da soli in luoghi isolati: in caso di arrivo di alieni, chi ti aiuterebbe?

Nel mondo dei Corti, spesso, le parole sono superflue. Acquistano importanza i rumori, la musica e persino il silenzio. I brani, per tutti i gusti, si sposano sempre perfettamente alle immagini. Non servono tante chiacchiere per regalare emozioni e rappresentare sentimenti!

Questo disco è un documento importante. Racconta, attraverso i Corti, la storia dell'animazione digitale, dai primi timidi passi ai risultati superlativi dei nostri giorni. Da vedere, non solo per divertimento, quindi. Si ammira ciò che il lavoro e l'impegno di molte persone hanno reso possibile. Creare mondi e vite… usando un semplice Pc.

Il dvd è indicato come Primo Volume. Spero di non dover attendere troppo per il secondo! :-) Questo primo viaggio è stato indimenticabile!



"Figliolo, l'unica cosa di cui avere paura, qui intorno, sono le proprie fantasie!"


Immagini © Disney/Pixar

  1. Si inizia così…
  2. Le lampade Luxo, simboli della Pixar.
  3. L'orrido bebè di "Tin Toy".
  4. Geri e la partita a scacchi.
  5. Jack-Jack. Tenero, prima di manifestare i super-poteri!
  6. La splendida location di "One Man Band".
  7. Carl Attrezzi comincia ad avere paura…
  8. L'alieno Stu tenta di rapire un terrestre.
  9. I Corti, con i titoli originali.
  10. Il retro della custodia del dvd.
Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
lOverella

lOverella

22.08.2012 10:59

eccellente opinione per una collezione di cui non ero a conoscenza!

Mara90

Mara90

21.06.2012 13:59

sembra carino!non conoscevo l'esistenza di questo dvd di corti..grazie per la segnalazione ^^ soprattutto per la descrizione completa del dvd dei suoi contenuti

Princy1974

Princy1974

06.06.2011 09:40

Li ho visti quasi tutti e sono divertentissimi ma il mio preferito è senza dubbio pennuti spennati!

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento
Compara i prezzi ordinate per Prezzo
Pixar - I Corti Collection (DVD)

Pixar -​ I Corti Collection ​(DVD)

Su Amazon.it dal: 2007-10-17

€ 9,96 amazon.it marketplace dvd 27 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,40

Disponibilità: Generalmente spedito in 1-​2 giorni lavorativi.​.​.

     Al negozio  

amazon.​it marketplace dvd

Corti Pixar. Collection (DVD)

Corti Pixar.​ Collection ​(DVD)

- Animazione

€ 10,39 Ibs.it 240 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,80

Disponibilità: Disponibilit&a...

     Al negozio  

Ibs.​it

Pixar - I Corti Collection (DVD)

Pixar -​ I Corti Collection ​(DVD)

Su Amazon.it dal: 2007-11-05

€ 12,66 amazon.it dvd 473 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,80

Disponibilità: Generalmente spedito in 24 ore.​.​.

     Al negozio  

amazon.​it dvd



Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Pixar - I Corti Collection (Dvd) è stata letta 1423 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (96%):
  1. lOverella
  2. claudia2007
  3. Princy1974
e ancora altri 105 iscritti

"molto utile" per (4%):
  1. roevola
  2. davidhill
  3. ipnorospo13
e ancora un altro iscritto

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.
Prodotti interessanti per te
I Simpson - Il Film (Dvd) I Simpson - Il Film (Dvd)
Numero dischi: 1 - Nazione: Italia - Durata: 83' - Regia: David Silverman
74 Opinione
Acquista a soli € 4,94
Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (Dvd) Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (Dvd)
Numero dischi: 2 - Nazione: USA - Durata: 136' - Regia: Alfonso Cuaron - Cast: Daniel Radcliffe, Fiona Shaw, Gary Oldman, Richard Griffiths
83 Opinione
Acquista a soli € 4,95
Mamma ho perso l'aereo (Dvd) Mamma ho perso l'aereo (Dvd)
Nazione: USA - Durata: 99' - Regia: Chris Columbus - Cast: Daniel Stern, Joe Pesci, Macaulay Culkin
17 Opinione
Acquista a soli € 4,21