Poirot e le pietre preziose (Agatha Christie)

Immagini della community

Poirot e le pietre preziose (Agatha Christie)

Collana: Junior giallo

> Vedi le caratteristiche

93% positiva

3 opinioni degli utenti

Opinione su "Poirot e le pietre preziose (Agatha Christie)"

pubblicata 03/09/2017 | countryheart59
Iscritto da : 21/12/2015
Opinioni : 658
Fiducie ricevute : 147
Su di me :
si riparte con i nostri usi e consumi....speriamo di renderci utili...
Buono
Vantaggi LEGGERE!!!!
Svantaggi nessuno solo se non è gradito
Eccellente
Contenuti
Reperibilità
Layout:
Qualità Materiale

"Un grande Giallo Classico senza tempo , Agatha Collection"

Poirot e le pietre preziose (Agatha Christie)

Poirot e le pietre preziose (Agatha Christie)

Un saluto a tutti, oggi mi dedico ad un grande classico della romanzo Giallo da collezione con un racconto della nostra beniamina Agatha Christie, che come sempre centra perfettamente l’obiettivo con questo romanzo "POIROT E LE PIETRE PREZIOSE " il libro è composto da cinque storie che vedono l’investigatore Hercule Poirot affiancato dal suo amico Hastings ad affrontare nuovi casi, le cinque storie hanno un filo conduttore, infatti parlano di furti di preziosi, dove Poirot metterà all’opera il suo cervello o come le chiama lui, le sue celluline grigie….
(edizione in mio possesso in versione E-book)


*********************************
MIO PENSIERO DI LETTURA
La penna di Agatha Christie mi sorprende tutte le volte, i cinque racconti sono ben congeniati e fino alla fine non si riesce a capire cosa è successo e chi è il colpevole, solo il nostro beniamino Poirot l’investigatore di fama mondiale schiarirà l’alone buio e impenetrabile di mistero che gira intorno a questi casi….

“Il caso della Stella d’Occidente”
“Doppio indizio”
“Il caso del dolce di Natale”
“ Il furto di gioielli al Grand Metropolitan”
“La sparizione del signor Devenheim”.

Nella lettura troveremo l’unione tra psicologia e intelletto di cui Poirot è esperto e mai sprovvisto, questo libro mi ha molto sorpreso e piaciuto "assai", per le sue storie sempre intriganti e nuove, scritto molto bene e con moltissima minuziosità….
(come sempre del resto in tutti i romanzi/gialli di Agatha!!!)

La mia storia preferita è l’ultima, “La sparizione del signor Devenheim”, perché Poirot riesce a risolvere un enigma stando comodamente al caldo nella sua casuccia, sprigionando tutte le sue celluline grigie al meglio, fino a risolvere il minuzioso puzzle....e vincere così una scommessa!!!!!
*********************************
VEDIAMO PIU' IN DETTAGLIO I 5 RACCONTI

“Il caso della Stella d’Occidente”
Nel primo racconto vediamo l'investigatore Poirot risolvere il caso di due diamanti scomparsi, uno ad una stellina del cinema e l'altro ad una nobildonna
inglese…..I due diamanti erano chiamati “la stella d’oriente e d’occidente” ma in realtà Poirot svela il mistero, in effetti esisteva solo un gioiello che era stato venduto in america !!!!! Qui il mistero si infittisce e si scoprirà il legame delle due donne e il gioiello sparito……..Poirot è testimone del furto avvenuto in casa della nobildonna e il giorno successivo del furto all'attrice…... Poirot però con l’aiuto dei giornali scandalistici riuscirà a risolvere il mistero…..
*********************************

“Doppio indizio”
Il secondo racconto Poirot viene chiamato a casa di un noto collezionista per risolvere la sparizione di alcuni gioielli, più precisamente degli smeraldi appartenuti a Lucrezia Borgia.....Gli accusati del furto sono quattro personaggi: una nobildonna russa, un miliardario sudafricano, e due amici inglesi.....Unici indizi un guanto e un portasigarette nero con inciso le iniziali B e P lasciati nella cassaforte….Poirot come sempre mette in moto le sue celluline e con i pochi indizi in suo possesso riuscirà comunque a risolvere il dilemma..
*****************************
“Il caso del dolce di Natale”
Nel terzo episodio siamo nella comoda villa di campagna dei Lacey, durante le feste di Natale Poirot deve indagare sul furto di un rubino rosso appartenuto ad una famosa famiglia araba e nella vicenda è coinvolto il fidanzato della nipote dei Lacey. 
Mentre mangiavano il dolce, il signor Lacey nella sua fetta trova un pezzo di vetro colorato che in realtà era il rubino Poirot facendo finta di niente se ne impossessa…..

Intanto i ragazzi stavano preparando una scena del crimine in suo onore: la morte della cugina…(una vera falsa per animare la giornata) tutto comunque
viene animato dietro alle quinte dall'investigatore per risolvere il mistero….
Solo quando erano tutti in casa davanti ad una tazza di the bollente Poirot decise di svelare il puzzle ideato, spiegò perché era ospite dei Lacey, perché la cugina si finse morta anche dopo che gli avevano detto che la messinscena era finita e il perché della fuga del fidanzato…..continua…
**************************
“ Il furto di gioielli al Grand Metropolitan”
Il quarto episodio è concentrato sul furto di una preziosa collana di perle avvenuta al Grand hotel Metropolitan….La moglie di un ricco finanziere scopre che dal suo
portagioie e scomparsa la preziosa collana di perle e guarda caso nella sala da pranzo è presente Poirot con il suo fedele amico Hastings. Subito viene invitato dal
direttore del Grand hotel per cercare di scoprire il colpevole.....Sul luogo del “delitto” sono presenti la signora Opalsen, la sua cameriera personale e la cameriera dell’albergo; Poirot si fece raccontare dalle due cameriere quello che
era successo dato che entrambe si accusavano a vicenda.....Ma visitando per casa una stanza del piano a Poirot gli viene in mente una strana idea....
Con un particolare biglietto da visita riesce a prendere le impronte digitali della cameriera e del cameriere dell’albergo e tramite il suo amico di Scotland Yard riesce a scoprire che erano dei ladri e recuperare la collana.
****************************

“La sparizione del signor Devenheim”.
Nel quinto episodio troviamo il grande Poirot risolve un caso senza uscire dalla sua casa!!!!!Parte tutto da una scommessa tra Poirot e il suo amico di Scotland Yard: riuscire a risolvere il mistero della scomparsa di un facoltoso banchiere……
Messo al corrente della visita di un facoltoso banchiere e del furto di gioielli, soldi e titoli al portatore nella casa del banchiere, sembra che Poirot abbia già pronta la soluzione del caso, ma aspetta nuove informazioni dal capitano Job…..
Dopo due giorni ecco Poirot dare la soluzione dell’enigma….
Il capitano sbalordito dal suo intuito fece controllare quanto detto e pagare la scommessa offrendo la cena a Poirot e al su amico Hastings…..
*************************
PENSIERO FINALE
Cinque storie, cinque furti, cinque enigmi da risolvere…..Consiglio questa raccolta straordinaria di gialli agli appassionati della penna di Agatha e a chi ama mettersi continuamente alla prova!!!!! CONSIGLIATO come grande classico senza tempo…
Salutoni!!!!!


Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 56 volte e valutata
94% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • HANARELLE pubblicata 08/09/2017
    Una gran bella "penna"..5 racconti da non perdere. Eccellente...Ripassata !! :))
  • HANARELLE pubblicata 07/09/2017
    Ripasso !! :))
  • gnamgnamgnam pubblicata 04/09/2017
    E che dire se non Eccellente!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Poirot e le pietre preziose (Agatha Christie)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Collana: Junior giallo

Caratteristiche Tecniche

EAN: 9788804445586, 9788804431114, 9788804445586

Tipologia del prodotto: Libro

Autore: Agatha Christie

Numero totale di pagine: 120

Alice Classification: Letteratura per Ragazzi

Classico della letteratura: classico

Letture specifche per: Età: a partire dai 10 anni

Editore: Mondadori

Data di pubblicazione: 1998, 1997, 1998

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 10/06/2011