CONTO BANCO POSTA... Croci e Delizie...

4  27.03.2006

Vantaggi:
costi contenuti

Svantaggi:
ampiamente ripagati dal costo contenuto

Consiglio il prodotto: Sì 

Rosie

Su di me: Quanno ce vò ce vò....Italianiiiiiiiiiiiii.... FORZA! "Solo quelli folli che credono di pote...

Iscritto da:04.08.2005

Opinioni:37

Fiducie ricevute:47

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 42 utenti Ciao

PREMESSA
Ero proprio stufa...negli ultimi anni la vita era sempre più dura per il nostro povero conto corrente che riceveva salassi trimestrali ed annuali dovuti alle tasse ed alle spese sempre più onerose dell'Istituto bancario. E' vero che non abbiamo mai avuto giacenze astronomiche, ma negli ultimi anni l'iniziale attivo di chiusura conto si è venuto sempre più assottigliando, trasformandosi in un passivo che ogni anno aumentava sempre più. Interessi praticamente allo 0,00.. e spese di tenuta conto senza controllo...
E così quattro anni fa, nonostante nell'agenzia della Banca lavorassero due carissime amiche, abbiamo deciso di spostare il nostro conto alle Poste Italiane spa.

SUBITO QUALCHE SVANTAGGIO
Inizio subito col trattare i problemi incontrati, così posso spiegare meglio in seguito il motivo di una valutazione sostanzialmente positiva di questa esperienza che da quattro anni continua senza scossoni.
Proprio alcuni giorni fa, in concomitanza di un viaggio scolastico all'estero di mia figlia, sono andata all'Ufficio Postale vicino casa, dove ho aperto il conto, per cambiare della valuta. Nulla da fare: l'impiegata mi ha gentilmente spiegato che sarei dovuta andare alla Posta Centrale oppure a qualche altro sportello in Torino non meglio identificato.
Mi sono momentaneamente rassegnata a fare un viaggio nella metropoli, però nel frattempo ho chiesto ad uno sportello bancario vicino casa che non ha avuto nessun problema a darmi un pò di sterline, naturalmente a costi da ladrocinio!
Il problema più importante però l'ho dovuto affrontare proprio all'inizio quando, al momento dell'apertura del conto, mi sono accorta che, oltre alla domiciliazione delle classiche bollette,non avrei potuto pagare il mio mutuo mensile sull'acquisto della casa con l'addebito diretto sul conto, come ero abituata a fare prima.
Passato il primo istante di smarrimento mi sono assoggettata ad andare alla posta una volta al mese e fare un bonifico, ad un costo di 2 euro per volta. Non molto piacevole.. per la verità, più che altro per la perdita di tempo!

VANTAGGI
1)il basso costo delle operazioni di tenuta conto. Il costo annuale è di Euro 30,99 per un numero illimitato di operazioni: scusate se è poco!
2)gli interessi! Questi desaparecidos!
Non è che si vedano grosse cifre, ed in quattro anni sono anche diminuiti (come d'altra parte mi aspettavo che succedesse), ma....udite udite! sono anche quattro anni che, pur mantenendo in giacenza delle piccole cifre ( provate ad immaginare due stipendi non eccelsi, che invariabilmente si volatilizzano verso fine mese ), riusciamo a coprire le spese con gli interessi ed avere in più un saldo attivo, pur se microscopico... ma vuoi mettere la soddisfazione!
3) Al momento dell'acquisto dell'auto ho rinunciato alla rateizzazione del rivenditore perchè ho ottenuto a tasso più favorevole un piccolo prestito, solo con la presentazione dell'ultimo stipendio, e la cifra è stata accreditata sul conto dopo quindici giorni.
4) Ho un Postamat, circuito Maestro, con cui faccio acquisti praticamente dappertutto Qualche volta la considerano carta di credito, ma questo non mi ha mai creato problemi, nè costi aggiuntivi.
Utilizzabile dappertutto nelle ore d'ufficio, anche nei più sperduti paesini dove esiste un Ufficio Postale.
Utilizzabile inoltre a qualsiasi ora in uno sportello Postamat che negli ultimi anni si sono, direi, moltiplicati.

NOTE DOLENTI?
In particolare vorrei trattare tre argomenti che tanti considerano negativi a proposito di questo servizio.
1)Code negli Uffici:
E' vero, soprattutto se si va nei periodi particolari, come pagamento pensioni o giorni di scadenze di pagamenti inposte ecc... Ma vi assicuro che ho fatto delle code in Banca non meno lunghe.
2) Scarsa professionalità degli impiegati.
Da capire le difficoltà per tanti impiegati che, abituati ad occuparsi per anni solo di raccomandate e incassi di conti correnti, sono stati chiamati di punto in bianco a diventare esperti consulenti finanziari, non sono certo competenze che si improvvisano. In ogni caso, per esperienza, posso dire che le cose vanno via via migliorando, e non potrebbe essere altrimenti... trattandosi di competenze personali.
3) Banco Posta on-line. Se ne sono dette di tutti i colori, giustissimi i timori di abusi o frodi varie, e tanta comprensione per chi ha subito danni, spero che in qualche modo vengano risarciti.
Da parte mia posso solo dire che, dopo le prime difficoltà all'apertura, (l'unica impiegata che ne sapeva qualcosa, si è dovuta prendere le istruzioni per poter procedere all'attivazione) lo uso da tre anni per consultazioni, ricariche cellulari, pagamenti bollettini postali, e spero di poter continuare perchè è veramente una comodità.
Naturalmente è sempre necessario far attenzione che al momento del collegamento sia visibile il "lucchetto" sul video. E poi abbiamo sentito in tutte le salse che non bisogna mai rispondere a richieste via mail che arrivano dalle Banche...
Già, perchè bisogna ricordare che questo non è solo un problema di Bancoposta, ma di tutti i conti che possono essere gestiti on-line.
In generale posso dire che, secondo me, molto dipende anche dalla capacità organizzativa posseduta dal Direttore dell'Ufficio, altrimenti non si spiegherebbero differenze anche importanti da un Ufficio Postale all'altro.

QUALCHE CIFRA (in Euro)
Tasso annuo creditore dal 01/01/06: 0,50%
Tenuta conto annuale: 30,99
Spese di apertura e chiusura conto: zero
Invio Estratto conto mensile: zero
Postagiro: 0,52
Bonifico: 2
Carta Postamat Maestro: 10 annui (5 euro fino al 31/12/05)
Prelevamenti con Postamat da sportelli Poste: zero
Prelevamenti Italia e Estero da sportelli bancari:
area Euro: 1,75
Paesi non Euro: 2,58

P.S. Secondo me è un servizio che funziona benissimo in casi di movimentazione conto senza problemi particolari, certo se ci sono persone che hanno cifre ben più consistenti da gestire, forse hanno bisogno di una professionalità più elevata!!!. A questo punto mi viene da dire qualcosa sui consigli delle Banche ai propri clienti... ma lo rimando a momenti più opportuni...

P.P.S.: Non so se adesso lo fanno tutti gli istituti di credito, ma in caso di variazione delle condizioni, queste vengono ben evidenziate nel documento di sintesi che mandano ogni trimestre. La variazione è successiva all'invio del documento, infatti sono venuta a conoscenza delle ultime variazioni TRE mesi prima.

Ciao a tutti!

Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
oreste81

oreste81

14.11.2009 23:48

grazie per le informazioni....ciao

ale84sandra

ale84sandra

30.09.2008 15:16

grazie dei consigli mi sto convincendo sempre di più che devo aprirlo, viste anche le mie msiere cifre non dovrei aver problemi

icobox

icobox

16.12.2007 13:50

è sicuramente una possibilità da considerare

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Poste italiane - Bancoposta è stata letta 26046 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (19%):
  1. sissithebest
  2. marcojesolo
  3. RaidSion
e ancora altri 11 iscritti

"molto utile" per (79%):
  1. oreste81
  2. ale84sandra
  3. icobox
e ancora altri 54 iscritti

"utile" per (1%):
  1. belugas

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.