Farinata bianca

5  26.04.2004

Vantaggi:
più leggera rispetto a quella di ceci

Svantaggi:
si trova solo a Savona e dintorni

Consiglio il prodotto: Sì 

tweety69

Su di me: ۞ º°"˜¨¨˜"°º•۝ VISITATE WWW.CINGHIAL8.NET ۝•º°"˜¨¨˜"°º ۞

Iscritto da:11.04.2003

Opinioni:283

Fiducie ricevute:158

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 12 utenti Ciao

La farinata è un piatto tipicamente genovese, fatta con farina di ceci, può essere considerata a tutti gli effetti "piatto unico" e quindi mi sento di inserirla fra i primi anche se vorrebbe una classificazione a sè.

Come dicevo, inventata dai genovesi ma ormai presente in molte regioni soprattutto basso Piemonte e Toscana, la farinata è stata "modificata" nel suo ingrediente principale cioè la farina di ceci dai savonesi che al suo posto hanno provato ad usare la farina di grano.
L'invenzione della farinata bianca è secondo me geniale!
Molto più leggera e digeribile è soprattutto preferita dalle donne (chissà perchè...), risulta leggermente più sottile e un pochino più secca di quella originale. Provatela con il rosmarino, è eccezionale!

Qui di seguito vi scrivo la ricetta così potrete provare a farla:

Dosi e ingredienti:
300 gr. di farina di grano 00
1 bicchiere d'olio extravergine di oliva
1 litro d'acqua
sale

Esecuzione:
Mettere l'acqua in una grossa terrina e, mescolando con una frusta, versarvi lentamente la farina. Salare e continuare a mescolare per far sciogliere eventuali grumi. Se piace provare ad aggiungere alla pastella alcune foglioline fresche di rosmarino (più o meno due rametti).

Lasciare riposare per almeno mezz'ora. Poi togliere con un mestolo bucherellato (schiumarola) la schiuma che si è formata in superficie. Rimescolare ancora e lasciare di nuovo riposare per circa due ore.

Nel frattempo accendere il forno (meglio se ventilato) e portarlo alla temperatura massima (la temperatura ottimale sarebbe sui 300/350 gradi ma pochi forni di casa arrivano a quella temperatura).

Togliere di nuovo l'eventuale schiuma formatasi, mescolare e versare con un mestolo la pastella in una teglia possibilmente di rame e del diametro di circa 45 cm.

Più o meno ogni teglia di farinata è composta da 3 mestoli pieni di pastella, lo spessore della farinata cotta dovrebbe essere circa 4 millimetri...

Una volta messa la pastella nella teglia aggiungere circa 5 cucchiai di olio e mescolare bene. Infornare per circa 10 minuti avendo cura di girare ogni tanto la teglia per ottenere una cottura omogenea.

Proseguire con le infornate finchè avete pastella a disposizione ogni volta aggiungendo l'olio e mescolando.

Una volta ritirata dal forno andrebbe spolverizzata con pepe nero come la farinata di ceci a meno che all'impasto non abbiate già aggiunto le foglioline fresche del rosmarino.

Buon appetito!

Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
luclus

luclus

28.03.2005 00:02

parlavo di quella di ceci...

luclus

luclus

28.03.2005 00:01

Ho assaggiato la farinata durante una gita a S.Stefano d'Aveto...non mi aveva entusiasmata, l'ho trovata..pesante!!!

mammamuffa

mammamuffa

30.04.2004 15:18

Eccola qua!!! Mi fa impazzire! (come vi invidio voi genovesi che la potete prendere sotto casa!)

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su I Primi - Ricette è stata letta 2187 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"molto utile" per (94%):
  1. luclus
  2. mammamuffa
  3. paolo8
e ancora altri 13 iscritti

"utile" per (6%):
  1. delfinabizantina

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.