Prodotti solari: cosa usare e perché?

Immagini della community

Prodotti solari: cosa usare e perché?

> Vedi le caratteristiche

99% positiva

19 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Prodotti solari: cosa usare e perché?"

pubblicata 16/06/2017 | shihtzu
Iscritto da : 11/11/2016
Opinioni : 77
Fiducie ricevute : 56
Su di me :
Ottimo
Vantaggi Colorito sano e dorato e buonumore
Svantaggi Se non ci si protegge correttamente si rischiano scottature, eritemi e addirittura tumori cutanei
Eccellente

"Belli ma protetti"

L'estate è la mia stagione preferita e ogni volta che arriva scatena in me un senso di pace e di allegria.

Adoro il sole e mi piace poter assaporare ogni suo raggio in tutte le forme possibili, che sia una passeggiata in un parco, in città , in piscina, al lago o al mare.

La luce del sole è qualcosa di magico e meraviglioso, capace di risvegliare in me un sorriso anche nei momenti di tensione.

Il mio rapporto con i raggi solari non è sempre stato buonissimo.

Da piccola ovviamente non ero io a occuparmi della protezione della mia pelle ma ricordo benissimo il periodo della mia adolescenza e in quella fase non prestavo assolutamente attenzione a proteggerla correttamente dai raggi UV, anzi trovavo addirittura divertente, nonostante il gran fastidio, quando mi scottavo e uscivano le bollicine di acqua che provocavano poi la spellatura e puntavo a raggiungere un grado di abbronzatura altissimo evitando la crema solare e preferendo invece l'utilizzo di spray o olii abbronzanti privi di fattore protettivo.

Crescendo ho capito quanto fosse sbagliato questo mio atteggiamento e, complice il peggioramento della delicatezza della mia pelle, ho cominciato ad usare prodotti specifici di alta qualità.

L'ABBRONZATURA



La cosa più evidente degli affetti dell'esposizione al sole è l'effetto abbronzante sulla palle.
Quando ci esponiamo al sole la nostra pelle per effetto dell'aumento della melanina dovuto all'esposizione ai raggi ultravioletti assume un colore più scuro e dorato che piace tanto e fa apparire la persona colorita e più bella.

Questo però in realtà è soltanto l'effetto che si palesa visivamente in modo percepibile ad occhio nudo ma gli effetti dell'esposizione ai raggi solari sono molteplici e non si limitano solo alla nostra pelle ma a tutto il nostro corpo.

Gli effetti però non sono purtroppo solo positivi ma ce ne sono anche diversi negativi e rischi anche gravi a cui andiamo in contro se non ci esponiamo nella maniera corretta.


Effetti positivi


Gli effetti positivi dei raggi solari sul nostro organismo sono tantissimi.

Come prima cosa ovviamente c'è la stimolazione della produzione della melanina;
stimola la circolazione sanguigna e aumenta le difese immunitarie;
Fa molto bene alle ossa grazie alla vitamina D;
Stimola e accelera la crescita dei peli e delle unghie che è negativo per il discorso ceretta ma allo stesso tempo fa cresce più velocemente anche i capelli;
Ha un effetto disinfettante a livello cutaneo;
E in fine ha effetti assolutamente positivi sull'umore.


Effetti negativi


Vi sono però anche diversi effetti negativi più o meno gravi che bisogna assolutamente tenere in considerazione.


I danni meno gravi ma comunque molto fastidiosi sono scottature, bolle, eritemi e herpes ma ci sono anche dei danni più seri come l'accelerazione dell'invecchiamento cutaneo con conseguenti rughe e la possibile comparsa di macchie solari molto brutte da vedere esteticamente e quasi impossibili da eliminare completamente. Per tentare di farlo vanno trattate con costosissime cure dermatologiche come ad esempio il laser.
Attenzione all'uso di farmaci in quanto alcuni possono causare appunto queste macchie come ad esempio i farmaci ormonali come la pillola anticoncezionale.
Se si usano farmaci fotosensibili bisogna usare una protezione molto alta in quanto il rischio dello sviluppo di macchie cutanee è molto elevato.

Ci sono poi i danni più gravi sviluppati da una errata esposizione ai raggi ultravioletti che sono il rischio di insorgenza di tumori cutanei che possono essere anche di gravissima entità come i melanomi che possono avere anche un epilogo infausto per chi ne viene colpito.

L'IMPORTANZA DELLA PROTEZIONE SOLARE E CONSIGLI PER UNA CORRETTA ESPOSIZIONE



Come è ben comprensibile dopo aver preso atto e aver compreso quanto può essere pericoloso prendere il sole senza le giuste precauzioni è necessario attuare tutta una serie di atteggiamenti atti a poter trarre solo benefici dai raggi solari evitando di incorrere in spiacevoli situazioni che possono essere anche molto pericolose per la nostra vita anche se superficialmente ci può sembrare un concetto astratto e allarmistico.

Consigli per una corretta esposizione ai raggi solari


La prima cosa da fare quando ci si espone ai raggi solari è sicuramente proteggere la nostra pelle con un ottima crema con un fattore di protezione adeguato al nostro fototipo di pelle.
Non bisogna mai usare una protezione bassa per cercare di ottenere un grado di abbronzatura più elevato ma bisogna preferire un abbronzatura lenta ma con il giusto grado di protezione.
Bisogna applicare abbondantemente la crema protettiva prima di ogni esposizione e ripete l'applicazione più volte durante il giorno sia dopo ogni bagno ma anche se non ci si bagna in quanto il sudore tende comunque a rendere la crema meno attiva.

I bambini hanno una pelle molto sottile e delicata e bisogna quindi proteggerli sempre con una protezione a schermo totale da 50.

E' importante non esporsi mai nelle ore più calde della giornata evitando quindi la “pausa pranzo” che è assolutamente deleteria per la nostra pelle.
Io generalmente vado via dalla spiaggia verso mezzogiorno e nel pomeriggio non prendo mai il sole prima delle 16.
La protezione va messa anche se si sta sotto l'ombrellone o ci sono le nuvole in quanto i raggi ultravioletti passano ugualmente e possono comunque provocare danni.

Molto importante è anche l'uso di cappellini o bandane per proteggere non sono la testa dal calore ma anche il cuoi capelluto che si può scottare.
Vi sono anche molti prodotti dedicati alla protezione dei capelli per evitare che si rovinino.

E' fondamentale l'uso di occhiali da sole di ottima qualità per proteggere la vista dall'eccessiva luce dei raggi ultravioletti e per proteggere anche le palpebre che sono molto delicate e tendono a scottarsi con molta facilità.
Gli occhiali da sole vanno scelti in base alla qualità delle lenti e non esclusivamente sull'estetica.

Per ultimo bisogna ricordarsi che anche le labbra vanno protette esattamente come per la pelle e bisogna quindi comprare un buono stick con fattore di protezione molto alto in quanto è una parte che tende a scottarsi tantissimo, con il rischio che vengano anche fuori delle fastidiose herpes.


Come ultimo atto la sera dopo la doccia è utilissimo idratare la pelle con una crema specifica doposole' che oltre ad reidratare la pelle contiene degli elementi più specifici di una crema idratante normale e generalmente anche dei componenti rinfrescanti e lenitivi come ad esempio il mentolo.


Consigli alimentari per un'abbronzatura sana e duratura

Un fattore molto importante per un abbronzatura dorata e duratura è l'alimentazione.

Ci sono molte vitamine che possiamo trovare in determinati alimenti che risultano importantissime per stimolare e aiutare l'abbronzatura e sono:

Frutta e verdura GIALLO/ ARANCIONE come melone, carota, albicocche, pesche, peperoni che contengono il tanto famigerato betacarotene che stimola la produzione di melanina che consente alla pelle di apparire abbronzata e dorata;
Frutta e verdura di colore ROSSO come pomodori, peperoni, ciliegie, fragole e anguria;
Verdura come lattuga, broccoli, rucola e sedano;
Pesce e cibi ricchi di Omega 3 e 6 per la loro azione antiossidante;
Frutta ricca di vitamina C come ad esempio gli agrumi.

Segnalo inoltre l'esistenza in commercio di varie tipologie di integratori alimentari specifici per favorire l'abbronzatura ma personalmente non li consiglio, in particolar modo quelli di sintesi, in quanto anche se in maniera del tutto trascurabile vengono comunque smaltiti dai reni e ritengo superficiale assumerli per uno scopo estetico di così poco conto quando è possibile fare “il pieno” di vitamine con una corretta alimentazione mirata .
Nel caso li si voglia assumere consiglio di preferire possibilmente quantomeno quelli a base naturale.

Altro fattore importantissimo è l'assunzione di tantissima acqua non solo per combattere la calura dovuta alle ore passate sotto il sole ma anche e soprattutto per reintegrare corpo e pelle dei liquidi persi.
La pelle dopo l'esposizione al sole risulta molto secca in quanto si è “asciugata” molto e ha perso molti liquidi, quindi è di fondamentale importanza bere almeno 2 litri di acqua al giorno per ristabilire la giusta idratazione.


IL MIO RAPPORTO CON L'ESPOSIZIONE SOLARE

Negli anni oltre ad essere cresciuta e maturata e aver compreso i rischi e i danni causati da un esposizione al sole effettuata in modo scorretto sono stata costretta a rivedere le mie abitudini e i prodotti da utilizzare in quanto ho avuto diversi problemi di pelle.

La mia pelle è tendenzialmente molto secca e soprattutto molto sensibile e reattiva.

Fino a qualche anno fa la scelta della crema solare ricadeva su prodotti molto commerciali che acquistavo al supermercato spinta più che altro dalle pubblicità che vedevo in televisione.
Non prestavo molta attenzione al fattore di protezione ma compravo invece olii e spray abbronzanti privi o quasi di fattore di protezione esclusivamente per aumentare il mio grado di abbronzatura senza considerare i rischi che correvo comportandomi così.
Usavo, solo nei primi giorni di esposizione, la Bilboa Carrot con fattore di protezione basso (6).
Ovviamente queste mie scelte azzardate provocavano sempre delle grosse scottature e non mancava estate in cui non mi spellassi e non passassi notti a disperarmi nel letto a causa della mia pelle troppo arrossata.

Da alcuni anni invece ho sviluppato, o meglio peggiorato, la mia sensibilità a cosmetici e profumi e la mia pelle è diventata molto più delicata di prima.

Ho iniziato a cambiare le mie preferenze usando una crema protettiva della Bottega Verde che trovo assolutamente fantastica.

La crema in questione è il latte solare orchidea e olio di tamanù che compro per i primi giorni con fattore di protezione 15 e per i giorni in cui ormai sono già abbastanza abbronzata con fattore di protezione 6.
La protezione vista così sembra bassa ma la cosa che mi piace e che mi ha sbalordito di questo prodotto è che ha un potere di protezione elevatissimo. La protezione media (15) mi protegge alla perfezione anche quando il mio colorito è ancora pallidissimo. Non mi sono mai né scottata né arrossata eccessivamente con questa crema.
Risulta addirittura troppo forte e per questo compro anche la protezione bassa (6) che utilizzo come proseguo della precedente per prendere più colore e anche questa mi protegge alla perfezione e non ha mai provocato scottature, neanche sotto il sole cocente dell'Egitto.
Ovviamente questo latte solare con questi fattori di protezione vanno bene per il mio tipo di pelle ma è possibile che siano troppo bassi per altre tipologie di carnagione.
Questa crema non mi ha mai dato allergie e la trovo davvero delicatissima.

Fino all'anno scorso usavo questa protezione per tutto il corpo, anche per il viso ma ogni anno al ritorno delle vacanze avevo il viso costellato di brufoletti sottopelle che mi fa quindi dedurre che per il mio viso sia un po' grassa e probabilmente comedogena.

Nonostante questo problema per pigrizia non ho mai pensato di comprare una protezione specifica separata per il viso finché l'anno scorso sono stata costretta a farlo in quanto, probabilmente per colpa di una cura farmacologica che stavo seguendo, mi sono cominciate a comparire un paio di macchie solari su una guancia e sulla fronte.
Spaventata sono corsa in farmacia e mi è stato consigliato di usare una protezione altissima sul viso, una 50 per la precisione, ma io ho deciso di prendere una 30 per non rimanere con il viso con un colorito troppo distante dal resto del corpo.


Ho comprato quindi una crema della Roche Posayin quanto è una marca che già uso nella versione Toleriane e mi sono trovata benissimo. Non mi ha dato nessun problema, si assorbe velocemente, le macchie non sono scomparse finché non ho perso l'abbronzatura ma si sono bloccate senza peggiorare ulteriormente e inoltre non mi sono usciti quei fastidiosi brufoletti post vacanza.
Anche se costa tanto ed è noioso usare due creme diverse per viso e corpo continuerò a usare entrambe queste due protezioni in quanto a mio avviso è sicuramente la scelta migliore.

Per le labbra sarebbe opportuno comprare uno stick con fattore di protezione molto alta e ce ne sono di diverse marche e modelli ma tutti quelli che ho provato comprandoli in farmacia coloravano le labbra di bianco ed è una cosa che proprio non mi piace così ora compro al supermercato un normale burrocacao con fattore di protezione 15 trasparente o al massimo sul rosa.
L'anno scorso ho comprato un burrocacao dellla marca Bennet alla fragola con fattore di protezione 15 ma non mi ha soddisfatto molto quindi quest'anno sperimenterò altro. Su questo fronte purtroppo non ho ancora trovato un prodotto che mi soddisfi a pieno sia nel fronte protezione che in quello estetico.


INCI E PRODOTTI TESTATI SU ANIMALI



Amo la natura e soprattutto amo smisuratamente gli animali ma la mia pelle è molto strana e non posso permettermi di escludere a priori prodotti con INCI non bio o che testano su animali in quanto soffrendo di allergie e eritemi mi sono trovata ad avere buoni risultati con dei prodotti da farmacia contenenti anche ingredienti come ad esempio la paraffina e sono arrivata alla conclusione che devo usare quello che mi fa star bene.
Sperimento sempre in prima battuta prodotti che non sperimentano perché odio lo sfruttamento degli animali per questo scopo e quando trovo prodotti adatti a me cruelty free tendo sempre a preferirli ma purtroppo per questioni pratiche non può essere una mia prerogativa assoluta.

Anche per gli INCI per me vale lo stesso concetto. Preferisco i prodotti naturali ma uso quello che tollero e che mi soddisfi anche come resa estetica, che per me rimane comunque un fattore molto importante.


CONCLUSIONI


Ho apprezzato molto che lo staff di Ciao.it abbia proposto questo tema che viene troppo spesso sottovalutato e sono molto contenta di aver potuto contribuire con le mie conoscenze e la mia esperienza personale a sensibilizzare l'utilizzo corretto della protezione solare.
Troppo spesso purtroppo vedo persone, tra cui tantissimi giovanissimi, rossi come aragoste dopo una giornata di mare o di piscina e purtroppo mi rendo conto che si pensa che l'unico vero inconveniente sia una brutta nottata quando in realtà il rischio nella sua massima esponenza, in situazioni di protratta esposizione scorretta e con predisposizione personale, può essere addirittura la possibile insorgenza di gravissimi tumori cutanei.

Il mio invito finale è quello di non esporvi mai senza protezione e senza criterio ai raggi solari ma di anteporre sempre la vostra salute e quella della vostra pelle alla resa estetica che è tanto bella quanto effimera.

Buona estate a tutti!

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 137 volte e valutata
87% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • corinne1804 pubblicata 25/06/2017
    Eccellente opinione
  • tammy.75 pubblicata 20/06/2017
    eccellente
  • versusvii pubblicata 19/06/2017
    eccellente. Non avevo idea si potesse avere problemi con creme più commerciali
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Prodotti solari: cosa usare e perché?

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 08/06/2017