Push the Button - Chemical Brothers (The)

Immagini della community

Push the Button - Chemical Brothers (The)

1 CD - Trip Hop/Big Beat - Casa Discografica: Virgin, Freestyle Dust - Registrazione: Studio

> Vedi le caratteristiche

95% positiva

4 opinioni degli utenti

Opinione su "Push the Button - Chemical Brothers (The)"

pubblicata 14/02/2005 | klandestino
Iscritto da : 30/11/-0001
Opinioni : 910
Fiducie ricevute : 0
Su di me :
Ottimo
Vantaggi
Svantaggi
molto utile
Qualità dei testi
Qualità della musica
Voce artista

"La dance più bella del mondo"

Parlare di un disco dei Chemical Brothers per me è sempre uno stimolo nuovo. Anzitutto perché so che la maggior parte di chi mi legge non sa esattamente a cosa io mi riferisca, a quale tipo di musica faccio cenno. Però, il titolo bene o male dà già un’idea, alimentata anche dai due, Ed Simons e Tom Rowlands, che affermano che si sta aprendo una nuova e stimolante stagione della dance che, se da un lato attinge a sonorità già sentite, queste sono contaminate da altre, per esempio etniche, ma non solo. E così, il loro nuovo lavoro Push the Button rispecchia esattamente questo pensiero, cosa che ho verificato in queste due settimane di continuo ascolto, fatto con una costanza niente male, ma necessario per riuscire a capire tutte le sfaccettature di un sound mai così pieno! Presenta una serie incredibile di spunti a partire naturalmente dai sample utilizzati, ma questa è solo la punta dell’iceberg. In verità, è la musica che solletica il mio intelletto e le mie orecchie, ed è un bel solleticare! Le sonorità di questo nuovo album in parte sembrano un ritorno al primo album, quello che fece conoscere al modo la carica esplosiva della loro musica, ma soprattutto, il loro impianto sonoro, secondo me quasi irraggiungibile (a parte molti episodi degli Underworld e di Fatboy Slim), fatto di una dancefloor arricchita da massicce dosi di “club culture” ed elettronica. In parole povere, un ritmo cha a volte spiazza, tanto sembra al tempo stesso semplice e complesso, ma che fa battere mani e piedi al ritmo in continuazione. Il ritorno poi ad un uso più frequente dell’hip hop, proprio come all’inizio, riannoda il legame coi primi Chemical, legame mai completamente sciolto del tutto con l’aggiunta in dosi non trascurabili di r&b, funk, electro-pop, impreziosite come dicevo poc’anzi di tocchi “etnici” costruiscono un singolo dal forte impatto sonoro come Galvanize, adesso molto programmato, nel quale come un’onda d’urto di grosse dimensioni si catapulta il rap di Q-Tip dei A tribe called quest . Il tormentone è garantito dal ripetere incessante del cantante di frasi come "world...the time has come to", oppure "my finger...is on the button". A seguire, il secondo brano, The Boxer, cantato da Tim Burgess, potrebbe addirittura esser definito come una canzone pop, se non ci fosse appunto l’elettronica. Il terzo brano, che a me piace particolarmente, si intitola Believe, come si dice “feat” Kele Okereke , ed è da assurgere tra i pezzi assimilabili come tormentone, tipo (ricordate?) Hey Boy, hey girl superstar dj, here we go!” degli stessi Chemical . E’ un brano quasi techno, e comunque centra perfettamente il suo scopo: non riuscire a farmi star fermo mai!!!  . A seguire Hold Tight London-Feat, uno dei capitoli più “soavi”, immancabili anch’essi in un album dei Chem Bros, ottima la scelta della cantante, Anna Lynne (Trespassers Williams). Il quinto ricomincia con il tambureggiare, parlo di Come Inside, un brano che personalmente adoro, forse per le scariche di basso iniziali, forse perché sembra un remix di un brano dei Chem che amo maggiormente ovvero Block Rocking Beats, e da qui il passo a The Big Jump è naturale. Canzone molto ma molto dance, abbastanza semplice, impreziosito da un vocals anch’esso non particolarmente complicato ma proprio per questo quasi essenziale. E poi il brano più autenticamente hip hop dell’album: Left Right. Scelta dei campioni molto scrupolosa, condita dal rap di Anwar Superstar, decisamente stile Wu Tang Clan, molto cattivo: da assaporare piano piano. Close your eyes che segue è un pezzo eccellente. Uno dei miei preferiti, melodico, lento, cantato dai The Magic Number è quello che si definisce una ciliegina, particolarmente gustosa, ragazzi, è una canzone d’amore questa, accidenti…. Purtroppo io non posso abbracciare nessuno, ma credetemi, è da “effusioni”!!!! Shake breck bounce che segue, è orientaleggiante, con una chitarra particolarmente protagonista, sicuramente non ossessiva, un ritmo che potrei definire “strano”, e questa mia affermazione può esser avallata soltanto da chi l’album l’ha già ascoltato… Quasi “country” è il seguente e penultimo brano, Marvo Ging, francamente senza infamia e senza lode, anche se parecchio orecchiabile. Il gran finale è rappresentato da Surface to Air, brano elettronico sicuramente, ma con una base sonora di dolcezza assoluta. Se mi credete mi è servito molto per rilassarmi e non solo, anche per emozionarmi. L’incedere è straordinario, io non so perché ci vedo una danza infinita fra queste note…
Anche se ho letto critiche con molta puzza sotto il naso, trovo questo capitolo, quinto capitolo della “poetica” dei Chemicals Brothers, bellissimo. Magari non si raggiungeranno le vette di Dig on our hole, ma le cinque stelle a mio parere ci stanno tutte.


Incredibilmente, ora c'è l'eurino..... come mai 'ste apparizioni???

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 1234 volte e valutata
77% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • lezanch pubblicata 29/06/2007
    adoro anche io Surface To Air.. è semplicemente eccezionale... come eccellente è la tua opinione...
  • Jass7 pubblicata 26/07/2005
    Adoro questo cd...misica un po' "diversa"...non tutte le canzoni uguali....è veramente un CD molto interesasnte...hai sentito invece l'ultimo dei Gorillaz???tutt'altro genere ma è molto interessante pure quello...alla prossima!dimenticavo..compliemnti per l'opinione ben fatta!
  • sabbiaevento pubblicata 28/02/2005
    come spesso accade, quando parli di musica, non ho la più pallida idea di chi tu stia parlando..... :o(
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "Push the Button - Chemical Brothers (The)"

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Push the Button - Chemical Brothers (The)

Descrizione del fabbricante del prodotto

1 CD - Trip Hop/Big Beat - Casa Discografica: Virgin, Freestyle Dust - Registrazione: Studio

Caratteristiche Tecniche

EAN: 724356330221

Ciao

Su Ciao da: 20/06/2011