Quali sono i lavori più stressanti e faticosi ?

Immagini della community

Quali sono i lavori più stressanti e faticosi ?

> Vedi le caratteristiche

82% positiva

28 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Quali sono i lavori più stressanti e faticosi ?"

pubblicata 17/08/2017 | supercocco78
Iscritto da : 30/08/2005
Opinioni : 1097
Fiducie ricevute : 834
Su di me :
Ora che è stato presentato l'Iphone X prepariamoci ad essere invasi da decine di opinioni sulla sua fotocamera
Ottimo
Vantaggi vedi opi
Svantaggi vedi opi
Eccellente

"STRESS DA LAVORO CORRELATO"

Per la prima volta mi cimento in un'opinione dell'argomento di attualità. Per lavoro mi occupo di fare corsi di formazione in merito alla sicurezza nei luoghi di lavoro secondo il D.Lgs. 81/08 (testo unico della sicurezza). Tale decreto prevede l'obbligo per tutti i datori di lavoro di valutare per la propria azienda, oltre a tutti i rischi "fisici" presenti anche il fatidico RISCHIO STRESS DA LAVORO CORRELATO. Nella mia esperienza ho fatto corsi di formazione a tante tipologie di lavoratori. Ho fatto corsi per baristi, camerieri, impiegati, insegnanti di scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado, addetti alle pulizie, cuochi fino ad arrivare a muratori, operai ed elettricisti. Diciamo quindi che questo argomento di attualità mi permette di fare un ragionamento che vorrei condividere con voi dato che ho potuto osservare la reazione dei miei discenti ogni volta che, durante il corso, si arriva al Rischio Stress..

Vorrei analizzare qualche mansione di quelle che conosco bene spiegando perché sono stressanti e perché no.
INSEGNANTE DI ASILO
Prendo in considerazione questa mansione perché è quella che conosco bene dato che il 90% dei miei clienti sono Scuole dell'infanzia..
  • NON STRESSANTE - La mansione è molto divertente. Gli insegnanti si divertono a far giocare i bambini, a raccontare loro storie e ad insegnargli a disegnare. Da questo punto di vista la mansione è molto bella riesce a donare anche gioia a chi la esercita, ovviamente se si amano i bambini.
  • STRESSANTE - La mansione prevede il contatto con i bambini che, come si sa, dai 3 ai 6 anni sono molto imprevedibili. Ciò comporta un livello di attenzione molto alto da parte degli insegnanti che spesso sono costretti a correre dietro ai bambini più monelli. Lo stress deriva dal fatto che queste situazioni non sono prevedibili e quindi non sono nemmeno prevenibili in anticipo. Lo stress maggiore, per esperienza di ascolto degli insegnanti a cui ho fatto i corsi, deriva però dai genitori dei bambini che hanno pretese sempre diverse e sono pronti a criticare ad una qualsiasi cosa... ho assistito ad un caso di una coppia di genitori che volevano fare causa all'insegnante perché il proprio bambino è caduto mentre correva nel corridoio e secondo loro l'insegnante doveva impedire la caduta (mi chiedo come avrebbe potuto dato che con 20 bambini da curare sarebbe stato impossibile).
  • FATICOSO? - Dipende. A volte un insegnante deve prendere in braccio bambini particolarmente agitati che può provocare anche danni alla schiena.. non per niente i rischi più rilevanti per un insegnante di scuola dell'infanzia sono il rischio biologico e la movimentazione manuale dei carichi (i bambini)

CUOCO
  • NON STRESSANTE - La mansione prevede la preparazione di cibi, piatti caldi e freddi. Chi fa il cuoco lo fa per pura passione che poi esprime nei suoi piatti. Parlo di cuochi che lavorano sia in ristoranti, sia nelle scuole.. una mansione quindi piacevole, soprattutto quando comincia a sentirsi un certo profumino nell'aria
  • STRESSANTE - il brutto inizia però quando cominciano ad esserci richieste particolari.. Oggi giorno, poi, con tutte le allergie, le intolleranze, e le richieste sempre più opprimenti della normativa alimentare HACCP. Provate a pensare un povero cuoco che deve accuratamente separare i coltelli del pesce da quelli della carne e deve cambiarsi i guanti ogni volta che cambia operazione.. un povero cuoco che deve lavarsi le mani ogni volta che tocca qualcosa che non sia il cibo e soprattutto un povero cuoco che per ogni cosa che cucina deve registrare la temperatura e scriverla su un apposito registro HACCP pena sanzioni assurde da parte degli organismi di controllo... da questo punto di vista il lavoro del cuoco è molto stressante.. e pensare che un tempo non si mettevano nemmeno i guanti ma di morti per intossicazione alimentare non è che fossero poi meno di oggi... lo stress in questa mansione, ma anche in tutte quelle alimentari, è legato alla normativa assillante. e in questo ramo mi è capitato di vedere un cuoco che è stato quasi multato in diretta dall'ASL mentre ritirava il pane portatogli dal fornitore.. Motivo? Perchè il sacchetto del pane non riportava l'etichetta con l'elenco degli ingredienti utilizzato per farlo e inoltre non era sigillato come prevede la normativa HACCP... (non scherzo, le richieste sono davvero così elevate).. fortunatamente la multa non è stata presa ma resta comunque lo stress per il cuoco di dover controllare sempre le etichette anche delle cose prese in negozio e soprattutto di dover etichettare gli avanzi in modo corretto, utilizzando contenitori appositi, sigillati..
  • FATICOSO? - Abbastanza, soprattutto quando si deve sollevare pentoloni pieni di acqua o fare magari diversi metri, spesso anche su rampe di scale, con casse di acqua o di prodotti alimentari dalla dispensa alla cucina. Ma questa fatica non è ripetitiva, il lavoro del cuoco è più basato sui movimenti ripetitivi che sugli sforzi fisici

ADDETTO AL RITIRO IMPEGNATIVE OSPEDALI
Può sembrare strano come esempio ma in realtà scoprirete perché lo riporto. Ho fatto un corso a parte del personale che lavora presso l'ospedale di Brescia e ho sentito cose allucinanti.
  • NON STRESSANTE - Il lavoro prevede esclusivamente di stare ad un box e ritirare le impegnative, prendere appuntamenti e incassare i soldi delle prenotazioni. Detta così può sembrare una mansione semplice ma ora viene il bello
  • STRESSANTE - Il lavoro con i terzi (in questo caso i pazienti) non è dei più semplici contando che spesso si presentano con impegnative sporche di liquidi fisiologici non riportabili in questa opinione (non si tratta di sangue). Spesso si presentano alterati per l'attesa e trattano male il personale, spesso si lamentano dei prezzi (e qui posso anche concordare) tanto che per evitare furti spesso nascondono soldi in parti del corpo non molto consone.. una receptionist ha detto che ha visto una donna togliersi una banconota da 100€ dal reggiseno e un altro tizio che invece ha preso banconote da 10 e da 20 tutte stropicciate direttamente dalle mutande.. perché tutto ciò causa stress? perché chiaramente non si sa come comportarsi.. se si dovesse dire qualcosa in merito a certi comportamenti si rischierebbe anche la denuncia (in Italia è così) e sarebbe anche poco "carino" lamentarsi. Inoltre lo stress deriva anche dai modi in cui si prendono gli "oggetti".. se ci si comporta mostrando lo "schifo" si rischia di offendere il cliente e non è così facile restare indifferenti... lo stress quindi deriva dal contatto con terzi che, così come i bambini del primo esempio, sono imprevedibili
  • FATICOSO? - Direi di no. a parte ciò che ho riportato, la mansione si svolge comodamente seduti per tutto il tempo

MURATORE O OPERAIO DI CANTIERE IN GENERE
Questo lavoro ho potuto svolgerlo in prima persona quindi lo conosco anche per esperienza diretta. Ho fatto l'elettricista di cantiere per 6 mesi presso il Nuovo Ospedale di Bergamo nel 2009.
  • FATICOSO? - Direi assolutamente si. Il lavoro dell'operaio è uno dei più faticosi al mondo. Si movimentano tanti pesi, si deve restare in posizioni scomode per molto tempo e si utilizzano attrezzi anche molto pesanti oltre che a dover respirare polveri varie soprattutto quando si deve forare il muro di cemento o il cartongesso. Io mi occupavo di trasportare le bobine dei cavi (non leggerissime) e poi svolgerle in campo... se pensate che una bobina di cavo da 120 millimetri quadrati di sezione può pesare anche diverse centinaia di kg. Faticosissimo anche dover lavorare in posizioni faticose, ad esempio sopra ad una scala, o inginocchiati. Insomma, come mansione è faticosa
  • STRESSANTE? - Nonostante tutto credo che non lo sia più di tanto. Chi sceglie di fare il muratore o l'operaio di cantiere sa quello che fa, ha avuto una formazione molto specifica e, anzi, sembra anche divertirsi. Vi è mai capitato di passare vicino ad un cantiere e sentire i muratori fischiettare o addirittura cantare? Questo è sinonimo di stress? direi proprio di no... certo lo stress c'è ma paradossalmente non è elevato quanto quello di mansioni più semplici... lo stress maggiore lo si ha quando si deve lavorare in contemporanea con altre ditte che magari intralciano gli spazi o quando si deve fare i conti con la consapevolezza che si rischia la pelle in ogni momento, soprattutto quando si lavora sui tetti o comunque in quota...

CONSIDERAZIONI: QUALE MANSIONE É PIÙ STRESSANTE


Dunque, ho analizzato 4 mansioni ma sicuramente il discorso può essere esteso... dai corsi che ho fatto, utilizzando anche strumenti come il questionario di individuazione dello stress rilasciato dall'inail, ho potuto constatare che sono le mansioni più "piccole" ad essere le più stressanti. Sarà che il muratore sa già a livello mentale i rischi che corre e quindi è più "preparato" e preparazione è sinonimo di organizzazione. Una mansione che invece in apparenza è semplice ha tanti pretesti per diventare imprevedibile e quindi più stressante..
Per spiegare meglio è opportuno inserire lo stress in una definizione più complessa che è quella delle malattie professionali ovvero di quei danni che un lavoratore subisce nell'arco del tempo e non accadono cioè immediatamente come succede invece negli infortuni Lo stress non è altro che uno stato di tensione nervosa continua che a lungo andare può provocare danni seri allo stato mentale di una persona e, di conseguenza, allo stato fisico degenerando in un infortunio. Perché questo? perché lo stress provoca disattenzione, perdita della concentrazione e quando si è sovrapensiero sappiamo cosa può succederci: dal semplice andare a sbattere contro qualche muro al non accorgerci che ci sta cadendo qualcosa in testa o che sul pavimento c'è un ostacolo.. quindi quali sono le malattie professionali, legate anche allo stress che possono verificarsi?
  • Tunnel carpale - Colpisce soprattutto gli impiegati, i commessi dei supermercati e anche i cuochi. è una malattia che si sviluppa con i movimenti ripetitivi degli arti superiori. Perché è legato allo stress? perché non è la ripetitività in sé a causare la malattia ma la velocità e l'intensità con cui si svolge la mansione e il carico di lavoro è uno "stressore" (ovvero un fattore che causa stress) importante. Basterebbe fare le giuste pause per dare sollievo alle mani per evitare l'evolversi della malattia.
  • Cervicale - Colpisce soprattutto gli impiegati ma anche chi lavora su mezzi di cantiere quali muletti, camion eccetera soprattutto durante le manovre difficili in cui è necessario ruotare la testa in modo poco consono. Nei casi degli impiegati colpisce soprattutto se la postazione di lavoro non è idonea, ovvero senza la possibilità di stare comodi con la testa e soprattutto il collo. La cervicale colpisce il collo ed è molto dolorosa. Può colpire anche in caso di esposizione diretta da aria condizionata (quindi davanti a bocchettoni).. è legata allo stress a causa dello stato di tensione nervosa a cui si è sottoposti durante le operazioni di cui ho parlato essendo posizioni non naturali sono considerati "stressori"
  • Mal di schiena - questa è un'altra malattia professionale (da non confondere con l'infortunio alla schiena) che colpisce tutte le mansioni che lavorano prevalentemente in piedi. Perché può essere associata allo stress? Perché spesso la tensione del lavoro non ci fa stare in piedi con una postura corretta. É stressante perché ci costringe a stare in posizioni particolarmente affaticanti per diverse ore al giorno.. nell'esempio delle insegnati di scuola dell'infanzia si applica anche per il lavoro da seduti. Molti insegnati devono stare sedute per 8 ore al giorno su sedie basse, fatte per i bambini, e chi di voi le ha mai provate da adulto, sa che sono molto scomode.. Anche in questo caso, per evitare il rischio basterebbe alzarsi periodicamente e fare qualche movimento per sciogliere i muscoli
  • nervosismo, aggressività e tensione. - Ecco che questi sono più facilmente associabili allo stress ma in realtà sono conseguenze di quanto detto sopra e sono sintomi dello stato di stress. L'aggressività, soprattutto, è molto difficile da arginare. Esiste una terapia cromatica che dovrebbe aiutare a scioglierla e, come ho commentato ieri in un'opinione di un altro ciaoino che cito Delta79, secondo gli scienziati, il colore arancione è quello che più si allinea al nostro DNA e che quindi è considerato il colore che genera meno aggressività. Ciò non vuol dire che ci dobbiamo vestire tutti di arancione, ehehe. sarebbe molto strano ma significa solo che se vogliamo ridurre il nostro livello di stress si può provare ad osservare qualcosa di arancione o immaginarlo nella nostra mente...

Riepologando, qual'è la mansione più stressante? Non si può stabilire con certezza, soprattutto perché dipende molto dalla situazione ma soprattutto da un particolare fondamentale: la presenza dei terzi. Negli esempi che ho fatto all'inizio c'è sempre stato qualcuno di esterno ad intromettersi nel lavoro. Nel caso del cuoco ci sono clienti che chiedono cose particolari, nel caso delle insegnanti sono i bambini imprevedibili, nel caso della receptionist sono i clienti che arrivano togliendo documenti e banconote da ogni buco possibile del corpo umano. Quindi forse posso escludere che le mansioni che NON hanno contatto con terzi sono le meno stressanti? Assolutamente no, anzi, paradossalmente chi lavora in solitaria è ancora più stressato perché non ha nessuno con cui parlare e sciogliere la tensione, soprattutto nei lavori notturni... quindi torniamo al punto di partenza. Non è possibile stabilire la mansione con più stress, ogni persona è diversa e quindi ogni persona vive lo stress in modo diverso. ciò che è assolutamente certo è che TUTTI SIAMO STRESSATI e questa è una verità assoluta

E PER QUANTO RIGUARDA IL LAVORO FATICOSO?


Beh qui è più facile, qual'è il lavoro più faticoso? quello che ovviamente prevede più sforzi di tipo fisico mentre lo stress è uno sforzo di tipo mentale... sono più facili individuare e esiste anche un elenco di lavori più faticosi sul sito dell'INAIL che stabilisce anche l'indice infortunistico. Più è alto questo indice, più il lavoro è considerato faticoso e quindi più a rischio infortunio... non ci crederete ma il lavoro più a rischio è quello del Facchino cioè di quelle persone che per tutto il giorno non fanno altro che movimentare carichi a destra e a manca.. Ai livelli di guardia ci sono anche tutti gli impiantisti, i muratori, gli operai, gli addetti al carico/scarico. Insomma non ci perdo troppo tempo. è fin troppo evidente trovare il lavoro più faticoso...

TECNOSTRESS - IL RISCHIO DEL FUTURO


Come paragrafo conclusivo voglio parlare di un nuovo tipo di stress: il tecnostress. Non è un parolone, a livello nazionale e anche di normativa si comincia a parlare sempre di più di questo rischio. É un rischio che, come dice la parola stessa, riguarda la tecnologia ed è uno dei rischi più rilevanti che ci sarà in futuro. Cosa significa? In pratica è un rischio che corrono tutti i lavoratori che si affidano troppo alla tecnologia tanto che la mancanza di essa può essere assolutamente dannoso per la persona stessa.. Guardiamo il mondo di oggi. Ormai è tutto tecnologico: cellulari con connessione ad internet, lavatrici che vanno in wi-fi, comunicazione basata su satelliti e internet.. proviamo ad immaginare se per un giorno soltanto internet in tutto il mondo saltasse... ci sarebbe il caos... se avete presente a quello che è successo a maggio: durante la notte italiana whatsapp, la app tanto amata dai malati di social, era saltata per 3 o 4 ore. c'è stato il panico generale: ragazzini che non sapevano più cosa fare, internet intasato di pianti disperati di gente che non sapeva come comunicare...
Questa dipendenza da tecnologia è debilitante e molto poco producente.. per me è più facile da evitare essendo cresciuto negli anni 80 quando ancora i cellulari non esistevano ma i ragazzini di oggi senza cellulare sarebbero perduti..Il tecnostress colpisce comunque anche chi usa tanta tecnologia per lavoro. Tablet, cellulari, computer portatili, dispositivi con documenti in cloud.. il malfunzionamento di questi oggetti è causa di stress tecnologico che genera anche aggressività. la mia collega Valentina, un bel giorno, a causa della mancanza del segnale internet, ha preso il telefono e l'ha lanciato contro il muro, non si è rotto ma è segno che il tecnostress esiste ed è tra noi...

Per concludere davvero, lo vediamo anche su ciao dove vedo gente che legge libri sul cellulare (con la conseguenza di perdere la vista prematuramente), gente che vede film sui cellulari (su schermi così piccoli la concentrazione visiva è più elevata con conseguente sforzo mentale superiore al normale), e ho visto in prima persona un tizio che prendeva appunti in un convegno usando il touch del cellulare, molto pericoloso per via del tunnel carpale (e non è poi così facile non sbagliare parole).. se avesse avuto una tastiera fisica avrei capito ma con il touch e uno schermo piccolo è molto faticoso scrivere per tanto tempo di fila..

CONCLUSIONE


Mi scuso con l'estrema lunghezza di questa opinione ma si tratta di deformazione professionale. Quando parlo di argomenti che fanno parte del mio lavoro mi emoziono, segno che forse io non sono stressato, visto che mi letto a "lavorare" anche se sono in ferie ahahahaha
Spero che abbiate gradito ma soprattutto spero che abbiate letto veramente questa opinione

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 349 volte e valutata
93% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • cavaradossi pubblicata 13/09/2017
    letta con attenzione ed apprezzata moltissimo
  • Pacman1984 pubblicata 12/09/2017
    eccellente pagina,complimenti
  • corinne1804 pubblicata 31/08/2017
    Complimenti, premio meritato
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Quali sono i lavori più stressanti e faticosi ?

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 07/08/2017