Opinione su "Quei bravi ragazzi"

pubblicata 27/02/2005 | zapachowych
Iscritto da : 30/11/-0001
Opinioni : 35
Fiducie ricevute : 0
Su di me :
Ottimo
Vantaggi Bella storia, ottima colonna sonora, descrizione accurata dell'ambiente mafioso italo-americano
Svantaggi Qualche errorino di poco conto nel montaggio
molto utile
Regia
Sceneggiatura
Colonna Sonora
Qualità Video (DVD):
Qualità Audio (DVD):

"Mafia e lusso"

Locandina

Locandina

Dato che sono innamorato dei gangster-movie, ho deciso ieri di comprare il DVD allegato a Panorama “Quei bravi ragazzi” per il prezzo di € 9,90. Dopo aver notato che su Ciao il film in tutte le opinioni è valutato a 5 stelle, di certo non potevo farmelo sfuggire! E devo dire che è un prodotto di ottima fattura, vi basti sapere che il regista è Martin Scorsese.


▼ Trama in breve ▼

Il film, tratto da una storia vera, racconta la vita del pentito Henry Hill [Ray Liotta] e della sua scalata al successo nell’ambiente della mala del suo quartiere. La vicenda inizia nei favolosi anni ’50, quando Henry, ancora un ragazzino, inizia a fare lavoretti per pochi dollari alla stazione dei taxi davanti a casa sua e comincia a farsi amicizie soprattutto con Paulie [Paul Sorvino], il “capoccia” che ha il controllo degli affari della zona. Crescendo, Henry conosce il suo futuro socio Tommy [Joe Pesci] e con lui comincia a far denaro con il contrabbando di sigarette, liquori e pellicce. Nella sua attività non trova particolari problemi, poiché l’omertà e la corruzione delle forze dell’ordine fanno in modo che gli illeciti vadano in porto. Quindi conosce Jimmy “The Gent” [Robert de Niro], Jimmy il gentiluomo, un pezzo grosso del giro, educato ma lo stesso temutissimo (“Ammazzare non gli faceva né caldo né freddo”) del quale Henry diventerà in poco tempo il protettore. Il trio Henry-Jimmy-Tommy si consoliderà e nascerà tra di loro l’appellativo di “bravi ragazzi”, che sta ad indicare delle persone unite come in una compagnia di giovani.
Il film descrive come avvennero i furti alla “Air France” e alla “Lufthansa”, due dei più colossali della storia americana, e di come, attraverso il tempo, vennero uccisi, per regolamento di conti o affari, molti vicini e affiliati dei “bravi ragazzi”. Oltre a ciò, sono narrate le vicende del disastroso matrimonio con Karen [Loraine Bracco], le amanti di lui, e l’avvicinamento progressivo di Henry allo spaccio e consumo di cocaina, che gli varrà il mandato di arresto e il successivo smantellamento dell’organizzazione mafiosa dopo la sua confessione.


▼ Considerazioni ▼

Il film propone uno spaccato della vita dei gangster di allora, dove chi si opponeva o cominciava a lamentarsi veniva fatto fuori (la cosa viene descritta come “di ordinaria amministrazione”).
Scorsese, con questo film, tenta quindi di mostrare al pubblico la realtà e cerca di sfatare le leggende metropolitane che influenzano le idee sulla mafia italo-americana. A tal proposito mette in luce il concetto che sta alla base dell’economia della mala, secondo cui chi rovinava il giro di soldi o tradiva il suo clan raccontando qualcosa alla polizia veniva eliminato senza ripensamenti.
Con questa pellicola il regista cerca anche di far entrare lo spettatore nella mentalità del mafioso, che prova pena per il lavoratore e lo considera un inetto, un morto. Chi era nel giro e voleva qualcosa semplicemente se la prendeva senza chiedere a nessuno, proprio come fossero dei re.


▼ Regia ▼

La regia è impeccabile, Scorsese con questo film si adopera per creare qualcosa di crudo ma molto spettacolare. Non ha utilizzato nessun effetto speciale, ma è riuscito comunque a costruire un film interessante con un ritmo né troppo lento né troppo rapido (come in certe americanate).
Interessante è anche la narrazione, che vede trasmutare in voce i pensieri di Henry e, in alcuni momenti, anche i pensieri di Karen. Spesso quando la voce fuori campo comincia a parlare, Scorsese fa un fermo immagine sui volti delle persone di cui si sta parlando, per poi riprendere quando le considerazioni sono state espresse.
Eccellente la colonna sonora, sempre adeguata al periodo della vicenda e caratterizzata dalle canzoni vivaci degli anni 50-60-70.
Buono il montaggio, anche se si possono notare alcune piccole imperfezioni che comunque non tolgono il piacere di gustare questo capolavoro.


▼ DVD ▼

Il DVD è di buona qualità, purtroppo è diviso in lato A e lato B, e per vedere il secondo tempo bisogna girarlo.
Le lingue parlate sono Inglese, Italiano e Francese, correlate da una moltitudine di sottotitoli in svariate lingue.
Oltre al film è presente un menu nel quale si possono leggere le carriere cinematografiche dei singoli personaggi e le considerazioni dei produttori. Sono anche inclusi i trailer e l’elenco molto lungo di premi vinti (ci furono anche 6 nomination agli Oscar, ma sfortunatamente nessuno venne vinto).

In conclusione, consiglio vivamente di vedere questo film eccezionale, se ne avete la possibilità; penso che non ne resterete delusi, visto il forte consenso dalla critica e dal pubblico (anche di Ciao).
Chi non ama i gangster-movie, invece, è meglio che lo eviti.
Ricordate inoltre che il film è vietato al di sotto dei 14 anni!

Zap


▼ Altre note sul film ▼

• Nome originale: Goodfellas
• Tratto dal libro: “Il delitto paga bene” scritto da Nicholas Pileggi
• Anno: 1990
• Durata: 139 min
• Vietato ai minori di 14 anni
• Regia: Martin Scorsese
• Attori principali:
Henry [Ray Liotta]
Tommy [Joe Pesci]
Jimmy [Robert de Niro]
Paulie [Paul Sorvino]
Karen [Loraine Bracco]

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 4227 volte e valutata
79% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • superamy pubblicata 04/04/2013
    un film grandioso,cast eccellente e bellissima colonna sonora!
  • 123paolocesare pubblicata 25/07/2011
    ottimo
  • PiruPiru pubblicata 13/10/2005
    "Mamma abbiamo investito un cervo". Sante donne le mamme di una volta.
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Quei bravi ragazzi

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 24/04/2000