Revelation, Pt. 1 (The Root of Life) - Stephen Marley

Immagini della community

Revelation, Pt. 1 (The Root of Life) - Stephen Marley

1 CD - Casa Discografica: Tuff Gong - Registrazione: Studio

> Vedi le caratteristiche

90% positiva

2 opinioni degli utenti

Opinione su "Revelation, Pt. 1 (The Root of Life) - Stephen Marley"

pubblicata 19/02/2014 | MarcoS.1
Iscritto da : 24/01/2014
Opinioni : 16
Fiducie ricevute : 9
Su di me :
Ottimo
Vantaggi Ottimo album ben curato in ogni aspetto. Ottima la relazione qualità-prezzo.
Svantaggi Nessuno.
molto utile
Design del disco
Qualità dei testi
Qualità della musica
Voce artista
Originalità

"Buon sangue non mente...Parte 2!"

Ciao a tutti!

Oggi volevo dare la mia opinione riguardo uno dei miei album musicali preferiti, ossi "The Revelation Pt.1: The Root Of Life”, del celebre artista giamaicano Stephen Marley.
Per chi non lo sapesse, Stephen Marley, è un cantante e chitarrista giamaicano ed è il secondo figlio di Bob and Rita Marley, nato il 20 aprile del 1972 a Wilmington (stati Uniti D'America).
Stephen Marley inizia la sua precoce carriera musicale a sei anni ,cantando, ballando e suonando alle percussioni con i suoi fratelli nel gruppo "The Melody Makers", il cui primo singolo “Children Playing In The Streets” venne prodotto dal padre nel 1979 per la Tuff Gong, l'etichetta fondata da Bob marley alla fine degli anni '60.
Nel 1993 Ziggy e Stephen fondano la Ghetto Youths International per avere un mezzo di controllo sulla propria musica e per dare una mano a musicisti esordienti.

"The Revelation Pt.1: The Root Of Life", è il terzo album da solista dell'artista giamaicano, dopo che negli anni passati aveva pubblicato "Mind Control" (2008) album di debutto da solista e "Mind Control: Acoustic" (2010).

Stephen si è fatto una formidabile reputazione navigando tra diversi generi musicali, il suo terzo album "The Revelation pt.1: The Root of Life", uscito il 24 Maggio del 2011 (a cura del'etichetta discografica Universal), che vede la partecipazione dei suoi due fratelli Ziggy e Damian, segna un ritorno alle radici reggae, quello puro e classico, senza contaminazioni nelle sue più varie forme, vincitore del Grammy Awards 2012 come miglior disco reggae, destinato a diventare uno dei classici senza tempo.

"The Revelation Pt.1: The Root Of Life" è caratterizzato da un ritorno alle origini e alle sonorità reggae/roots originali.
L'album è molto consistente e i brani ben realizzati sia vocalmente,liricamente e musicalmente, ed è molto vicino a quello che Bob Marley ha fatto durante il suo periodo d'oro.

L'album contiene ben 14 tracce,e vede numerose collaborazioni, tra cui: Capleton, Damian & Ziggy Marley, Buju Banton, Melanie Fiona e Spragga Benz.

Ecco a voi il titolo dei brani:

01. Made In Africa (feat. Wale & The Cast Of Fela)
02. False Friends
03. Break Us Apart (feat. Capleton)
04. Can't Keep I Down
05. No Cigarette Smoking (feat. Melanie Fiona)
06. Freedom Time
07. Jah Army (feat. Damian Marley & Buju Banton)
08. Old Slaves
09. Pale Moonlight (How Many Times)
10. She Knows Now
11. The Chapel (feat. Ziggy Marley)
12. Tight Ship (feat. Damian Marley)
13. Working Ways (feat. Spragga Benz)
14. Now I Know

Andiamo ad analizzare l'album traccia per traccia.

Primo brano dell'album è " Made In Africa", brano meditativo nel quale troviamo la collaborazione del rapper americano Wale e dei cori dal cast del musical "Fela".
L'argomento principale del brano è L'Africa, che viene descritto come un luogo fantastico ed il primo luogo del genere umano.

Si narra di africani che furono i primi costruttori della civiltà, che hanno scoperto la matematica, la scrittura, la scienza, l'ingegneria, la medicina , la religione , le belle arti e costruirono le Grandi Piramidi. Difendono così l'Africa e il suo fascino e potere dagli scienziati e dalle tecniche moderne. Il ritmo utilizzato è molto lento e profondo, quasi a far riflettere coloro che stanno ascoltando il brano.

Successivamente troviamo "False Friends", brano che da come potete leggere, narra della delusione di una falsa amicizia che si instaura tra alcune persone. Una falsa amicizia destinata a morire ed essere sconfitta da un'amicizia vera, fedele e duratura.

Il terzo brano è "Break Us Apart", in collaborazione con l'artista giamaicano Capleton. Brano nel quale viene messa in risalto la capacità e la forza di vivere in gruppo; secondo i due artisti l'unione rende forti e ne la corruzione ne la menzogna li
può dividere. Brano fantastico caratterizzato dall'unione della delicata e soave voce di Stephen Marley che si unisce alla voce rocciosa di Capleton.

Subito dopo troviamo "Can't keep I Down", ritmo caratterizzato da un blues aromatizzato, brano nel quale Stephen parla del duro lavoro che affronta giorno dopo giorno e che nessuno lo potrà buttare giù.

Quinto brano dell'album è "No Cigarette Smoking", in collaborazione con la cantautrice canadese Melanie Fiona. Brano che rappresenta un'inno alla marijuana.

Subito dopo troviamo "Freedom Time", brano che rappresenta un'inno alla libertà e la condanna a tutte le forme di schiavitù.

Il settimo brano è "Jah Army", brano in collaborazione con il fratello Damian Marley e Buju Banton. Il ritmo è incalzante e i tre artisti danno il meglio di se. I tre artisti si paragonano a dei soldati e hanno il compito di radunare le truppe.

Subito dopo troviamo "Old Slaves", brano che ci fa capire realmente l'effetto straziante e sconfortante della schiavitù.
Un brano molto forte in cui si è in grado di sentire le catene e i canti degli schiavi.

Il nono e il decimo brano, rispettivamente "Pale Moonlight" ( How Many Times) e ""She Knows Now", sono accomunati dalla stessa tematica, ossia le questioni di cuore, ne escono così fuori due canzoni d'amore.

Subito dopo troviamo "The Chapel", brano in collaborazione con il fratello Ziggy Marley. Il brano rappresenta un'inno e una dedica speciale a Haile Selassie, considerato l'unico Dio.

Il dodicesimo brano è "Tight Ship", brano in collaborazione con il fratello Damian Marley. Il brano è caratterizzato da un Riddim (ritmo) fantastico, e i due artisti all'interno del brano puntano dritto alla testa di coloro che criticano la famiglia Marley .
La tredicesima traccia è "Working Ways", nella quale Stephen Marley collabora con l'artista giamaicano Spragga Benz che aggiunge un sapore piacevole dancehall e ne esce fuori una traccia abbastanza solida e forte.

Chiude in grande stile l'album, con il brano "Now I Know", suonato per tutta la sua durata con una chitarra acustica.

Un album, che da come avete potuto leggere, affronta diverse tematiche e dei concetti abbastanza forti e profondi che ci fanno riflettere.
L'album fin dalla sua uscita ha riscosso un successo enorme in tutto il mondo, scalando le classifiche mondiali delle reggae music.

"The Revelation" è stato concepito come come un progetto in due parti, e nel corso del 2014 l'artista pubblicherà "The Revelation Pt 2: The Fruit Of Life" , che sarà caratterizzato da una serie di stili musicali oltre al genere reggae, quindi un album più "aperto" ma sempre capace di garantire tanta buona musica e tanti messaggi positivi.

Seconda parte attesissima da parte di tutti i fan di Stephen Marley visto il grandissimo successo del primo volume.

Lo consiglio vivamente a tutti gli amanti del genere e non.
Spero di essere stato esaustivo in tutti gli aspetti.
Alla prossima opinione..ciao a tutti!

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 269 volte e valutata
65% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • paperinik024 pubblicata 31/03/2014
    Complimenti per la recensione... Grazie..
  • nia-77 pubblicata 02/03/2014
    come dici tu buon sangue nn mente....eccellente :O)
  • squiccio94 pubblicata 28/02/2014
    ottima opinione
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "Revelation, Pt. 1 (The Root of Life) - Stephen Marley"

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Revelation, Pt. 1 (The Root of Life) - Stephen Marley

Descrizione del fabbricante del prodotto

1 CD - Casa Discografica: Tuff Gong - Registrazione: Studio

Caratteristiche Tecniche

EAN: 602527615189

Ciao

Su Ciao da: 30/05/2011