Ristorante Veg & Veg, Torino

Immagini della community

Ristorante Veg & Veg, Torino

> Vedi le caratteristiche

90% positiva

2 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Ristorante Veg & Veg, Torino"

pubblicata 15/05/2015 | Meet
Iscritto da : 30/11/-0001
Opinioni : 170
Fiducie ricevute : 234
Su di me :
VEGANA PER LA VITA: mia e dei miei fratelli animali!
Buono
Vantaggi Ottimo ristorante vegano
Svantaggi nessuno
Eccellente

"Una bella SORPRESA!"

Veg & Veg, ad un passo dalla Mole

Veg & Veg, ad un passo dalla Mole

Premessa
Dieci anni di matrimonio sono tanti, oggi come oggi. Non si può certo lasciare passare come se nulla fosse un giorno pieno di ricordi.
Bisogna festeggiare.
Da quando sono diventata vegana, mio marito ha smesso di propormi pranzi fuori casa. Forse per paura di restare a digiuno lui che è onnivoro, ma, questa volta, è andata diversamente.
“Andiamo a mangiare qualcosa domenica a pranzo, in uno dei tuoi posti?”
Una domanda che mi ha fatto sorridere perché, “uno dei tuoi posti”, non l’aveva mai detto.
In effetti qui a Torino ce ne sono diversi “posti” per chi segue uno stile di vita vegano. Avevo letto tempo fa un articolo su un quotidiano dove si promuoveva la città di Torino come il luogo in cui vi sono più locali, ristoranti, gastronomie vegane. Una notizia che mi aveva riempita di gioia poiché, all’epoca, ancora non avevo dimestichezza con la nuova cucina anche se poi, quando s’inizia a prendere il giro, diventa divertente cucinare.. Ma questa è un’altra storia che vi racconterò in un altro momento.
Ritorniamo alla domanda del maritino.
Non volevo certo lasciarmi scappare un’occasione simile! Mi sono subito messa alla ricerca di un ristorante. Ne conoscevo già uno ma mi sembrava troppo alternativo per portarci mio marito e mio figlio.
Ho trovato Veg & Veg in Largo Montebello, n° 31.
Come mio solito, prima di entusiasmarmi, faccio un’accurata ricerca di recensioni; leggo quelle positive ma soprattutto quelle negative. Per questo ristorante ne ho trovate di entusiaste e, quelle negative, mi sono sembrate “poco affidabili” o poco particolareggiate.
Pensando a Largo Montebello mi sono poi ricordata di esserci passata davanti più volte a questo ristorante e che mi ero riproposta di provarlo.
Un ultimo salto sul sito dove la signora Gianna ci mostra in brevi filmati come cucinare delle ricette veg, e poi la telefonata per prenotare.
Domenica 4 maggio, ore 12,30 (orario di partenza delle prenotazioni), tavolo per tre.
In realtà ho anche visto che si può prenotare online tramite il sito ma a me fa piacere anche sentire la voce di chi mi ospiterà per cui opto sempre per la telefonata.

Arriviamo davanti al ristorante in anticipo ed aspettiamo nel giardinetto antistante.
Ad una panchina di distanza, una coppia sembra aspettare come noi l’apertura.

Il ristorante apre e la coppia s’incammina. Mio marito nota una grande somiglianza dell’uomo con un famoso attore. Li seguiamo.

Un incontro sorprendente
Il locale è piccolo ma accogliente. L’abbinamento dei colori gradevole. La signora Gianna (che ho riconosciuto subito ricordando i video) ci fa accomodare con modi gentili e sorriso (che non guasta mai). Davanti a noi c’è quel signore che somiglia a…

Mio marito, che solitamente è timido: “Mi scusi, ma lei è?..” “E si” dice sorridendo Tullio Solenghi. Io, che non riesco mai a trattenere le parole, ho esclamato: “Ma che emozione!”.

Tutto mi sarei aspettata tranne che incontrare un attore importante e molto stimato, in quel ristorante. Vicino a lui, una bellissima donna ci ha domandato se eravamo di Torino e se avevamo già pranzato da Veg & Veg. Ho scoperto che anche lei è vegana e crudista e, dopo poco, mi ha dato il suo bigliettino da visita con indicata la sua pagina Facebook. Io ero un pò titubante ma mi sono permessa di darle il mio bigliettino nella speranza di qualche visita alla mia pagina da parte sua.
Tullio Solenghi e moglie sono due persone gentilissime, alla mano. Lontanissimi da certi vip inavvicinabili, pieni di se. Alla fine del pranzo abbiamo anche fatto delle foto insieme ed io ho chiesto l’autografo.
E’ stato un incontro sorprendente e piacevole perché sono belle persone (dentro e fuori).

Il ristorante
Ma torniamo al locale ed alla mia opinione.
Ho accennato prima che è piccolo ma accogliente. Entrando, sulla destra, c’è uno scaffale con prodotti in vendita (alimentari bio, macrobiotici, per vegetariani, vegani, diabetici e celiaci), davanti il bancone del bar e, sulla sinistra, diversi tavoli. Sulla destra, dopo lo scaffale, c’è la cucina chiusa da vetri opacizzati e, in fondo ad un corridoio, i bagni. Il lavabo con carta e piccoli asciugamani è in comune mentre a destra e sinistra c’è un bagno rispettivamente per signora e signore.
I bagni sono puliti e profumati.
Non so se ci sia un bagno per handicappati: io non ne ho visti.
I tavoli sono apparecchiati con tovaglie di finta stoffa (quella carta resistente) in colore blu e tovaglioli di carta bianchi.
Le sedie sono molto comode.

La scelta su cosa mangiare è stata difficile poiché tutto o quasi solleticava la mia curiosità.
Si può scegliere alla carta oppure c’è la possibilità di creare un menù degustazione personalizzato: tris di antipasti, primo, secondo e dolce a euro 28 (escluse bevande e coperto) oppure tris di antipasto, primo o secondo, dolce a euro 22 (escluse bevande e coperto).
Abbiamo deciso di scegliere alla carta. Io ho scelto insalatina di tofu e avocado, mio marito fagottino di pasta sfoglia alle verdure mentre mio figlio l’insalata russa.
Come primo io ho preso la moussaka alle zucchine, mio marito le lasagne al radicchio e mio figlio gli agnolotti al ragù vegetale.
Il pranzo si è concluso con un dolcino per me e mio figlio ed il caffè per mio marito.
Il mio dolce era uno strudel alle mele e quello di mio figlio una fetta di crostata alla marmellata di fragole. Da Veg & Veg si può anche gustare il gelato vegano del “Gelato Amico” di Via San Massimo con gusti davvero insoliti ma sempre squisiti.

Le mie papille dicono che
Era la prima volta che assaggiavo un’insalata di tofu e avocado e devo dire che l’abbinamento è ottimo, fresco ed esotico al punto giusto.
Le porzioni sono abbondanti per cui ho fatto assaggiare l’insalata anche a mio marito che ha gradito.
Mio figlio si è mangiato quasi tutta l’insalata russa accompagnandola con il pane integrale alle noci. Era visivamente soddisfatto e non credevo che gli sarebbe piaciuta così tanto. L’ho assaggiata anch’io e l’ho trovata leggera; il gusto delle verdure cotte al vapore sovrasta il gusto della maionese vegana che resta in secondo piano. Questo però è un pregio perché l’insalata russa non è nauseabonda e si gusta fino alla fine.
Terminati gli antipasti, sono arrivati i primi. Il mio si è fatto attendere qualche minuto in più. Le lasagne di mio marito al radicchio con la besciamella vegana erano deliziose. Anche gli agnolotti al ragù veg di mio figlio erano apprezzabili ed il ragazzino ha gradito molto anche se non è riuscito a terminarli.
La mia moussaka è arrivata in una teglia ed era fumante. Sinceramente avremmo potuto mangiare in due con quella quantità ma è andata bene così poiché, in questo modo, anche mio marito ha assaggiato il mio primo.
Anche questo piatto per me era una scoperta: conosco la moussaka ma non l’ho mai assaggiata perché in Grecia non esisteva (non so se esiste ora) la versione vegana ma sicuramente l’ho apprezzata molto.
Il dolce è stato come si suol dire: la ciliegina sulla torta. Il mio strudel aveva una sfoglia croccante e il gusto delle mele era predominante. La crostata di mio figlio golosa con la marmellata fatta in casa e la pasta frolla delicata.
Per me che sono vegana da due anni e vegetariana da una vita, questi sapori sono una delizia per le mie papille gustative ma è vero che il palato si adegua ai nuovi sapori e diventa più sensibile. Quand’ero vegetariana le meringhe con la panna montata erano il mio dolce preferito, ora anche solo l’odore di quel dolce mi nausea. Questo perché si cambia e si apprezzano altri sapori, altri profumi, altri abbinamenti. Capisco che per un onnivoro certe ricette vegane siano quasi insapori ma questo perché il suo palato è abituato a considerare saporiti dei piatti ricchi di grassi animali.
Il mio giudizio sulle portate che ho assaggiato è ottimo ma anche mio marito che è onnivoro ha trovato tutto ottimo e mio figlio mi ha detto che vorrebbe tornarci.

Pregi e difetti
Questo ristorante mi è piaciuto molto. La conduzione è famigliare. La signora Gianna, domenica, serviva ai tavoli mentre in cucina c’era sua figlia con il compagno. Era presente anche una bimba molto carina con un nome carino quanto lei; sicuramente la nipote della signora Gianna.
Ad un certo punto un senza tetto ha chiesto se avevano un piatto di pasta e non hanno esitato un attimo a darglielo. Ho apprezzato il loro gesto perché non è così scontato che i locali regalino ai poveri delle pietanze.
Il fare è gentile ed accogliente e ci si sente a proprio agio (ovviamente parlo della mia esperienza e delle mie sensazioni). Il servizio è stato veloce ed i piatti caldi erano fumanti. La presentazione delle portate è accurata e mai scontata.
Il cibo è buono, fresco, leggero. A fine pranzo non eravamo appesantiti nonostante la quantità di cibo che abbiamo mangiato.
Nell’altro piatto della bilancia c’è l’organizzazione dei tavoli: vicinissimi l’uno all’altro ed il prezzo. In media una portata arriva a costare 6-7 euro. In tre abbiamo speso 50 Euro per tre antipasti, tre primi, due dolci ed un caffè. E’ anche vero che le porzioni sono abbondanti ma, a mio avviso, sarebbe meglio ridurle un po’ e ridurre anche i prezzi.
Sicuramente la bilancia, in ogni caso, pende dalla parte dei pregi e torneremo in questo ristorante magari portandoci anche i miei genitori con cui faccio delle discussioni interminabili sullo stile di vita vegano.

Informazioni
Veg & Veg si trova in Largo Montebello n° 31, ad un passo dalla Mole Antonelliana. E’ aperto dal martedì alla domenica dalle 18,30 alle 23,30. Il sabato e la domenica anche a pranzo dalle 12,30 alle 15,00. Una cosa interessante è che fanno anche catering. In un locale così anche i cani sono i benvenuti.
Per chi ha intenzione di frequentare spesso il ristorante esiste anche una tessera che da diritto ad uno sconto del 20% per un pranzo o cena di due persone.

p.s. la presente opinione è frutto della mia esperienza. Mi riservo il diritto di pubblicarla altrove. Lo stesso discorso vale per le foto.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 2370 volte e valutata
93% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • alemusco pubblicata 18/11/2015
    Ottimo
  • MissFlorence74 pubblicata 12/11/2015
    Questo ristorante mi ha incuriosito...vero è che sono onnivora ma adoro molto verdure, legumi, cereali...potrei adeguarmi all'occorrenza ad un menù vegano, potrebbe essere una piacevole e gustosa scoperta!
  • Cara.mella pubblicata 02/11/2015
    Non avevo mai notato questo ristorante. Sarebbe da provare, anche se non sono vegana
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Ristorante Veg & Veg, Torino

Descrizione del fabbricante del prodotto

Caratteristiche Tecniche

Tipo: Ristorante

Stato: Italia

Regione: Piemonte

Città: Torino

Continente: Europa

Ciao

Su Ciao da: 15/05/2015