SARA Assicurazioni

Immagini della community

SARA Assicurazioni

> Vedi le caratteristiche

55% positiva

23 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "SARA Assicurazioni"

pubblicata 30/05/2003 | hoolio
Iscritto da : 29/05/2003
Opinioni : 14
Fiducie ricevute : 0
Su di me :
Non fa per me
Vantaggi Conveniente (per quanto possa esserlo un'assicurazione auto!)
Svantaggi se non fa il proprio lavoro,che senso ha pagare il premio?
molto utile
Servizio clienti
Velocita' pagamenti
Professionalita' del personale

"E io pago..."

Sulle assicurazioni se ne sono di tutti i colori e, purtroppo, ormai il senso di impotenza si sta impadronendo di noi perchè nonstante ricorsi, esposti, denunce pubbliche l'assicurazione auto è obbligatoria e non c'è assolutamente un regime di libero mercato ma un fantastico cartello che garantisce l'omogeneità dei prezzi verso l'alto a scapito del consumatore che nulla può contro lo strapotere economico delle compagnie.

La lamentela più diffusa e condivisa è legata al valore dei premi da versare eccessivamente elevato. Più rare, ma non infrequenti, sono altre denunce sui misfatti delle compagnie.

Arrivo al mio caso: ho 23 anni e, come penso molti, ogni anno valuto attentamente qual è la compagnia assicurativa con un migliore rapporto qualità/prezzo. Negli ultimi due anni mi sono affidato alla SARA Assicurazioni perchè, appunto, aveva un premio, per un'assicurazione base, più basso rispetto alla media.

Senza incidenti sul groppone sono stato tamponato in marzo e, come rilevato anche dalla constatazione amichevole, la ragione era mia.

Mi sono rivolto all'assicurazione è da lì è iniziato un lungo calvario; a me la macchina serve per lavoro ma ogni costo legato al fatto che la mia era indisponibile non era coperto dall'assicurazione. Così mi sono attivato per fare in modo almeno che la macchina venisse riparata il più in fretta possibile: l'ho portata dal carrozziere, mi son fatto prestare un'auto sostitutiva da lui e ho pagato anticipatamente i danni (sui 1300 euro...).
Nel frattempo ho tirato su il casino con l'assicurazione, possibilmente alla presenza di tanti clienti che sentano bene con che razza di compagnia assicurativa avranno a che fare, spiegando il fatto che non sono io a dover risolvere la questione visto che loro sono lautamente pagati per farlo ed è il loro mestiere: il mercato funziona così, si paga mediante una prestazione una controprestazione; nel caso delle assicurazioni si pagano due sostanziose prestazioni in cambio di un'incazzatura.

Dopo aver perso un sacco di tempo, subìto notevoli contrattempi e pagato, come sempre, una bella cifretta, nella mia inesperienza dovuta alla giovane età confidavo, comunque, nel risarcimento di quanto speso (per il tempo e i fastidi mi sarei accontentato di urlarlo in faccia al responsabile dell'assicurazione). Invece mi sono trovato tra le mani un assegno di 150 euro inferiore a quanto da me speso e regolarmente comprovato da fattura. A questo punto mi son incazzato di brutto e son tornato dall'assicurazione a farmi sentire (sempre quando c'è gente mi raccomando).

Mi è stato risposto che i 150 euro in meno erano dovuti al fatto che mi era stato sostituito il paraurti posteriore con uno nuovo e non con uno di pari età della vettura. Ora, qui si sta impazzendo: mi sobbarco tutto il loro lavoro perchè loro neanche ci pensano a farlo, sopporto i fastidi conseguenti e poi mi sento dire che dovevo metter su un paraurti vecchio di 2 anni e 10 mesi. A parte che casomai dovevano dire una cazzata del genere al carrozziere, se il lavoro lo facevano fare loro come facevano a trovare un paraurti della stessa identica età di quello incidentato?!? E, poi, perchè solo il paraurti e non tutti gli altri pezzi sostituiti? Che fosse l'ennesimo tentativo di non pagare ciò che dovevano pagare? E se il paraurti che mettevano era più vecchio di quello incidentato solo di un'ora, non era una truffa?!?

A conferma della loro cattiva fede, dopo le mie vibranti proteste (alla presenza sempre di molti clienti) e dopo la garanzia del fatto che dall'anno successivo le mie auto le avrei assicurate da qualcun altro magicamente mi è arrivato un assegno di 150 euro con il solito allegato che ti comunica che "con ciò il discorso è chiuso e non ci rompere più i ...".
Se avevano ragione non avrebbero dovuto pagarmi i 150 euro, o sbaglio?

Tutto questo per dirvi che bisogna sconfiggere il senso di impotenza di cui parlavo all'inizio e insistere, invece, facendo sentire a voce chiara le nostre ragioni; tenete presente che, secondo me, è fondamentale avere le carte in regola (constatazione amichevole e fatture dei pagamenti prima di tutto), un buon pubblico di ascoltatori quando vi fate sentire di persona ma soprattutto bisogna perseverare fino allo stremo: le prime vostre lamentele saranno inascoltate ma se iniziate a dare fastidio e, soprattutto a fargli perdere clienti e, quindi, soldi, vedrete che qualcosa otterrete. Lo so che è squallida come situazione ma se non ci faccimo neanche sentire non so fino a dove potranno arrivare i comportamenti delinquenziali di certe compagnie assicurative (spero non tutte, ma dubito).

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 4736 volte e valutata
100% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • erratacorrige0 pubblicata 22/03/2015
    son tutte così
  • Paolo980 pubblicata 22/08/2007
    xchè bisogna sempre "sbottare" x farsi rispettare?? Ciao
  • claudio61 pubblicata 17/07/2003
    Hai fatto bene anche se purtroppo ritengono sempre di avere il coltello dalla parte del manico. Per la cronaca ho avuto la stessa disavventura con la mia compagnia (ASSITALIA) ma alla fine ho vinto io: minacciando l'avvocato mi hanno restituito il 100% della spesa presentata in fattura . Non cedete mai !!!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : SARA Assicurazioni

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 22/07/2000