Sarde sotto sale

Immagini della community

Sarde sotto sale

> Vedi le caratteristiche

100% positiva

2 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Sarde sotto sale"

pubblicata 02/12/2005 | achille50
Iscritto da : 25/10/2000
Opinioni : 558
Fiducie ricevute : 65
Su di me :
Odio i poveri che diventano ricchi e che si montano la testa. Ammiro i ricchi che capiscono cosa vuol dire essere poveri e per rispetto non ostentano il loro essere. Odio un povero che si piange addosso e non fa niente per migliorare.
Ottimo
Vantaggi SONO PIù BUONE E COSTANO MENO
Svantaggi ------------
molto utile
Reperibilita'
Rapporto qualita'/prezzo

" CHI FA' DA SE, FA PER TRE"

Ancora adesso che ormai sono in pensione e tra un impegno e l'altro mi diletto a mettere le Sarde sotto sale.
Mi direte che il gioco non vale la candela perchè ai nostri giorni basta andare in un supermercato e il gioco è fatto.
Le sarde salate sono li belle e invitanti e basta comprarle arrivare a casa pulirle e consumarle.
A parte il fatto che ci sarebbe molto da dire per quello che ti fanno pagare .
1kg di acciughe salate ti vengono a costare mezza giornata di lavoro di un normale operaio.
E poi visto che ho tempo libero e tempo per andare a confrontare prezzi aspetto che in qualche supermercato ci siano le acciughe a prezzi scontati ne prendo una decina di chili e poi le metto sotto sale con le mie mani.
Non è poi difficile farlo basta solo disporre di un vaso abbastanza grande da contenere la quantità di pesce da conservare, una pietra da mettere sopra le acciughe e il sale.
Io ho l'abitudine di mettere le sarde ancora da pulire dentro una bacinella di plastica, mescolate a 1 kg di sale per qalche ora.
Il sale comincia cosi a togliere un pò d'acqua dalle acciughe.
Poi alle acciughe va tolta la testa e gli intestini e messe in ordine e a strati dentro il vaso di vetro.
Ad ogni strato di acciughe va alternato uno strato di sale fino a riempire il vaso.
Poi bisogna mettere la pietra sopra il sale che ricopre le acciughe e bisogna aspettare qualche mese prima di consumare.
Naturalmente i primi tempi bisogna ogni tanto buttare l'acqua prodotta da sale e acciughe e poi quando non producono più la loro acqua bisogna aggiungere ogni tanta salamoia in modo da non fare mai asciugare il sale e le acciughe.
Quando sono pronte le potete sfilettare e mettere sott'olio oppure consumarle un pò per volta secondo bisogno.
Credetemi che se le fate da voi hanno un altro sapore.
Se vi piace una carne più consistente potete mettere sotto sale le sarde che a dire il vero a me piaccioni di più.
Insomma le acciughe per i palati raffinati e le sardi per i palati ruspanti come il mio.
Le sarde hanno anche un altro vantaggio perchè costano un terzo di quello che costano le acciughe e dat o il risultato non è cosa di poco conto.


Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 1668 volte e valutata
93% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • emmegi1 pubblicata 21/12/2005
    ... allora sono un palato ruspante... :-) e cmq sono anch'io dell'idea che tutte queste cose vanno fatte in casa... un pò come le verdure sott'olio per esempio!
  • fraxinus pubblicata 03/12/2005
    bello questo fai da te;io preferisco le acciunge di gran lunga
  • achille50 pubblicata 02/12/2005
    ma crude però e aggiunto un pò di prezzemolo
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Sarde sotto sale

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 08/06/2005