Shing Mun, Hong Kong

Immagini della community

Shing Mun, Hong Kong

> Vedi le caratteristiche

60% positiva

1 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Shing Mun, Hong Kong"

pubblicata 18/07/2014 | organ
Iscritto da : 09/05/2013
Opinioni : 307
Fiducie ricevute : 0
Su di me :
Soddisfacente
Vantaggi fare una passeggiata
Svantaggi incuria dei luoghi
molto utile
Qualità
Rapporto qualità prezzo
Collocazione
Orari di apertura
Interesse

"Hong Kong nella Seconda Guerra Mondiale"

uno dei bunker

uno dei bunker

Un altro luogo di Hong Kong che ci ricorda l’invasione Giapponese durante la Seconda Guerra Mondiale è lo Shing Mun Redoubt.

Verso la fine degli anni ‘30, con l’aumento del pericolo di una invasione da parte delle truppe giapponesi gli Inglesi iniziarono a costruire le difese di Hong Kong. A capo del sistema difensivo c’era la Gin Drinkers Line che si estendeva verso est sopra la Gin Drinkers Bay (oggi è la baia conosciuta come Kwai Chung) attraversando i pendii settentrionali delle alture di Kowloon.
Progettata sul modello della linea Maginot, comprendeva gallerie in cemento, trincee, bunkers e postazioni di artiglieria. E proprio come la linea Maginot, che non evitò l’invasione della Francia da parte delle truppe tedesche durante il Secondo Conflitto Mondiale, anche la Gin Drinkers Line risultò praticamente inutile quando i Giapponesi arrivarono l’8 dicembre 1941. Si pensava che questa linea difensiva avrebbe fermato l’invasione giapponese per due o tre settimane, o forse di più, ma i giapponesi la sfondarono in una sola notte grazie a multipli attacchi da parte di piccoli gruppi d’attacco. Due giorni dopo le forze britanniche si ritirano sull’isola di Hong Kong.

Oggigiorno della Gin Drinkers Line rimangono e sono visitabili alcune sezioni di trincee e di gallerie e un posto di comando che si trovano lungo un sentiero che conducono allo Smugglers’ Ridge.

Bisogna fare molta attenzione quando si entra nelle gallerie che sono abbastanza scure e tetre. Meglio esplorare le trincee alla ricerca dei cartelli, originali, che riportano nomi che ricordano alcune vie di Londra come Charing Cross e Shaftesbury Avenue.

Fuori dal sentiero ci sono altri resti della Gin Drinkers Line e anche gallerie costruite dai Giapponesi, ma vista la loro pericolosità ho preferito proseguire verso Lion Rock e godermi la vista di bellissimi panorami.


= = = = = = = = = = = = =


Per raggiungere lo Shing Mun Redoubt prendete un taxi oppure il bus 82 dalla stazione di Tsuen Wan e fatevi portare al Pineapple Dam. Attraversate la diga e subito dopo prendete a destra e seguite il MacLehose Trail che vi porta al fortino posto all’inizio dei resti della Gin Drinkers Line.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 1893 volte e valutata
68% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • cavaradossi pubblicata 31/07/2014
    Effettivamente, le foto sono illuminanti.Informazioni molto interessanti
  • betta8588 pubblicata 30/07/2014
    bene, grazie per le info
  • leonessa62 pubblicata 23/07/2014
    Molto bene :-)
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Shing Mun, Hong Kong

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 01/07/2014