Sniper Elite 4 (Xbox One)

Immagini della community

Sniper Elite 4 (Xbox One)

Editore: Sold Out - Sviluppatore: Rebellion - Genere: Sparatutto - Età consigliata: 16+

> Vedi le caratteristiche

80% positiva

1 opinioni degli utenti

Opinione su "Sniper Elite 4 (Xbox One)"

pubblicata 07/03/2017 | destin0
Iscritto da : 22/10/2016
Opinioni : 26
Fiducie ricevute : 77
Su di me :
Buono
Vantaggi Scenario italiano, ampiezza delle mappe e killcam sempre spettacolare
Svantaggi Alla lunga troppo facile, praticamente nessuna innovazione in termini di gameplay
Eccellente
OPZIONI
DIFFICOLTA'

"A caccia di nazisti tra i partigiani e la mafia"

Immagine del videogame

Immagine del videogame

Con parecchio ritardo rispetto all'anno di uscita del primo gioco (avvenuta nel 2005), anche io ho avuto modo di apprezzare la serie di Sniper Elite, uno dei tanti sparatutto di ambientazione storica che sta avendo un discreto successo negli ultimi anni. Senza addentrarsi - fin da subito - nei particolari, la caratteristica più "appariscente" di questi videogames prodotti da Rebellion è la cosiddetta killcam, una particolare sequenza animata in cui si vede il proiettile uscire dall'arma da fuoco, percorrere la sua traiettoria e colpire l'obiettivo con tanto di dettaglio della perforazione di ossa e organi o la distruzione di parti meccaniche ecc... quindi si tratta di una cosa spettacolare per alcuni, ma in parte disgustosa per altri. Non molto tempo fa sono riuscito a giocare con Sniper Elite 3 per PC, ambientato in Nordafrica nel 1942 e quindi durante la Seconda Guerra Mondiale, trascorrendo delle ore di divertimento grazie all'ottimo gameplay.

Perciò, essendo rimasto soddisfatto dell'esperienza, ho deciso di acquistare e giocare anche al seguito, con il medesimo protagonista e ambientato in un contesto della stessa guerra per noi ancora più interessante, perché si tratta della storia del nostro paese; la copertina di Sniper Elite 4 rende già l'idea con la scritta ITALIA nel logo dell'aquila nazista sotto il titolo. A questo proposito è molto bello il video introduttivo che descrive quel periodo storico: dopo la conclusione della Campagna d'Africa a favore degli alleati nel maggio del 1943, il primo ministro britannico Winston Churchill aveva bene in mente come sarebbe proseguita la guerra. L'Italia era stata da lui definita "il ventre molle dell'Europa", e ciò la diceva lunga sulle possibilità per le truppe comandate da Eisenhower di potervi sbarcare e occupare il territorio del principale alleato dei nazisti, ormai fortemente indebolito. Infatti, nonostante l'iniziale indecisione degli americani, alla fine anche loro si convinsero della fattibilità di questa strategia d'attacco, che si sarebbe concretizzata dopo solo due mesi. Già a giugno (con l'Operazione Corkscrew) c'erano state "le prove generali" che hanno portato alla conquista delle Isole Pelagie (tra cui Lampedusa) e soprattutto quella di Pantelleria, da ritenersi - probabilmente - lo scenario di ambientazione della primissima parte di questo gioco.


Tra storia e sparatutto nell'Italia in guerra del 1943: Sniper Elite 4

  • Titolo: Sniper Elite 4
  • Genere: Sparatutto Tattico In Terza persona, Stealth
  • Paese d'origine: Regno Unito, Europa
  • Sviluppatore: Rebellion Developments
  • Distributore: Rebellion Developments
  • Data di uscita: 14/02/2017
  • Piattaforma: Xbox One disponibile anche per: PC, PlayStation 4
  • Versione: Prima Edizione
  • Formato: Blu-ray Disc
  • Regione: Europa
  • Lingua dell'audio: Italiano
  • Lingua dei testi: Italiano
  • Modalità di gioco: Single-player, Multiplayer
  • Confezione: Amaray Xbox One Case

Sempre nei panni del cecchino Karl Fairburne - soldato dell'OSS - saremo in Italia prima dello sbarco delle truppe alleate in Sicilia nel luglio 1943; la missione segreta consiste nell'ottenere informazioni sul possesso, da parte dei nazisti, di un nuovo tipo di arma capace da sola di spostare gli equilibri della guerra a favore dei tedeschi. Karl avrà la possibilità di cambiare la storia e dovrà anche aiutare i partigiani, eliminando i soldati nemici presenti sul territorio italiano e in particolare alcuni uomini di assoluta fiducia di Hitler. Tutto inizia nella remota isola di San Celini, come si potrà ben intuire, tutti i nomi delle aree in cui è ambientato il gioco sono inventati; la ricostruzione dello scenario italiano e del contesto storico resta comunque di ottima qualità, infatti tutta la trama - di per sé semplice - è caratterizzata per essere un misto tra realtà storica e elementi di pura invenzione. Inizialmente la prima missione consisterà più che altro nell'approccio al videogame, nell'esplorazione dell'area e nella scoperta del gameplay (in particolare per chi non conosce la serie e non ci ha mai giocato); successivamente le missioni si svolgeranno in altre aree della Sicilia e del continente, con sempre il coinvolgimento dei partigiani e addirittura della mafia, che è stata fondamentale nell'agevolare lo sbarco sul territorio italiano dell'esercito alleato. Un aspetto positivo di questo quarto capitolo di Sniper Elite è l'ulteriore ampiezza delle mappe, che sono davvero vaste e perciò, ai fini del successo nelle missioni da compiere, sarà fondamentale un'accurata osservazione di tutto l'ambiente per trovare la posizione migliore da cui sparare, meglio se sopraelevata. Quest'ultimo aspetto tattico è legato a una delle poche differenze rispetto agli episodi precedenti - entrambi ambientati in aree quasi del tutto pianeggianti - mentre in Italia il territorio è prevalentemente collinare e montuoso; quindi le possibilità di una visuale dall'alto per colpire i nemici saranno molteplici, un fattore che faciliterà di molto il nostro compito, nonostante un elevatissimo numero di soldati tedeschi da uccidere.


Un gameplay solido ed estremamente semplice

La vera novità di questo videogame sta nel differente scenario in cui Karl Fairburne dovrà operare, ma in termini di giocabilità la struttura è la medesima di Sniper Elite 3. Le missioni di gioco sono suddivise in principali e secondarie con i semplici obbiettivi dell'uccisione dei gerarchi nazisti, la distruzione di qualche obbiettivo strategico e alcune azioni da infiltrato, nel tentativo di trattare con qualche personaggio influente ai fini del favorevole svolgimento della guerra nel nostro paese in caso d'invasione da parte degli alleati. Come già accennato in precedenza, sarà l'osservazione la fase fondamentale del gioco e la sola differenza con il precedente capitolo della serie sta nelle mappe più grandi e quindi nel maggior numero dei nemici da affrontare; perciò tutto si riduce al solo prendere bene la mira - considerando i fattori in gioco - trattenere il respiro e sparare. Basterà poco per avere la meglio perché, la quasi totalità delle volte, i colpi saranno sempre puliti senza qualcosa che ci possa ostacolare la visuale; devo far notare come si possa anche attaccare i nemici con uno scontro ravvicinato, ma alla fine quella del cecchinaggio è l'opzione migliore, perché si rischia sempre di attirare l'attenzione degli altri nazisti presenti a poca distanza. A questo proposito, il tallone d'Achille di questo sparatutto prodotto da Rebellion continua ad essere l'intelligenza artificiale, con dei nemici davvero troppo facili da affrontare e uccidere. Pur essendo un gioco che tende fortemente verso lo stealth, troppo spesso i nazisti non si accorgono della nostra presenza, svolgendo - con un ridotto numero di uomini - azioni ridicole che difficilmente mettono alle strette il giocatore. A ridurre ulteriormente la difficoltà ci sono le tante abilità e armi che il protagonista sarà in grado di ottenere nel corso del gioco raggiungendo determinati obiettivi. L'unica modalità che presenta un certo livello di difficoltà sia quella sopravvivenza, per l'elevato numero di nemici da affrontare contemporaneamente. Gli sviluppatori devono necessariamente lavorare per rendere il prossimo Sniper Elite più impegnativo, perché - nonostante il livello di difficoltà si possa regolare - l'eccessiva semplicità diventa in modalità multiplayer davvero estrema.


Lo spettacolo prima di tutto

La facilità di questo videogame viene in qualche modo compensata da un territorio estremamente esteso che richiederà del tempo per essere esplorato, infatti le otto missioni sono molto lunghe e nella sua modalità principale il gioco richiede una decina di ore per essere completato. Tutto ciò significa anche la possibilità di poter apprezzare uno scenario italiano davvero ben realizzato e diversificato, con tanti particolari interessanti del periodo bellico. Pur non essendo graficamente eccezionale - specie nell'aspetto dei personaggi - il gioco ha degli ottimi effetti luce e risulta comunque molto fluido, senza particolari cali di frame rate che si mantiene stabile sui 60 fps.

Non sono riuscito a fare a meno di accennarlo nell'introduzione, ma la killcam - già a partire da Sniper Elite 3 - è diventata ancor più spettacolare da vedere, con il dettaglio dell'interno dei corpi dei soldati nemici davvero impressionante e impressionabile (dipende dai punti di vista), così come la visuale cinematografica del proiettile che percorre la sua traiettoria fino a centrare bersaglio. Per quanto riguarda il comparto audio, il videogame ha dei buoni effetti ambientali anche se alla fine la colonna sonora non si differenzia molto da quella di altri giochi di questo genere, ma tutto risulta comunque abbastanza piacevole e realistico.


Il DLC Target: Führer

Disponibile gratuitamente per chi ha acquistato il videogioco in pre-order e a pagamento per tutti gli altri, il contenuto di questo DLC appare chiaro già dal titolo della missione, ovvero uccidere Hitler. La possibilità si presenta quando il Führer si trova ad ispezionare personalmente in un bacino per sottomarini U-boot; uno scenario davvero interessante e anch'esso molto spettacolare per atmosfera e possibilità tattiche, quindi particolarmente piacevole da esplorare. Un contenuto aggiuntivo, quindi, che rappresenta un ulteriore elemento in più per questo quarto capitolo, davvero un peccato la sua disponibilità a pagamento (ormai l'unico modo per averlo nel momento in cui scrivo).


Scenario a parte, è quasi uno Sniper Elite 3 V2

Con il titolo di questa conclusione ho voluto riprendere quello di Sniper Elite V2, ovvero un semplice remake next-gen del primo gioco del 2005. Anche questo quarto capitolo, infatti, presenta un gameplay pressoché identico rispetto al precedente Sniper Elite 3; le uniche differenze sono rappresentate dal diverso scenario ambientale e narrativo della guerra in Italia e da mappe talmente ampie che incrementano notevolmente le ore di gioco necessarie per esplorare il tutto. Ho acquistato questo gioco pagandolo circa 50 € (circa 15 euro in meno rispetto al prezzo medio di 65 a cui viene venduto attualmente); sicuramente una cifra molto elevata, spiegabile con la ravvicinata data di uscita e con il prezzo medio dei videogames a poco tempo dal lancio. Per questo mi limito a consigliare l'acquisto immediato del gioco solo a chi conosce la serie e ha già potuto giocare al terzo capitolo; lo scenario italiano piacerà in particolare a questa tipologia di videogiocatori e comprare il gioco ora sarebbe sensato solo in questo caso. Per tutti gli altri propongo prima di provare i precedenti Sniper Elite a partire dal secondo (come già detto, remake del primissimo gioco) e successivamente giocare al terzo, molto simile a quest'ultimo appena uscito; solo dopo - magari in seguito al calo del prezzo - converrebbe acquistarlo. In questo modo si farà una scelta basata sull'esperienza e non solo sull'attrattiva che un contesto storico di nostro interesse potrebbe suscitare.

Un gioco che pur mantenendosi su discreti livelli non è stato in grado di migliorarsi ulteriormente, restando ancorato ai risultati già raggiunti dalla serie. Per questa ragione la mia valutazione è la stessa che avrei dato in caso di opinione su Sniper Elite 3, ovvero quattro stelline, ma forse sarebbe più giusto dire tre e mezza.

Grazie per la lettura

destin0

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 1326 volte e valutata
97% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Pacman1984 pubblicata 15/05/2017
    eccellente
  • flyzmarco pubblicata 27/04/2017
    Complimenti!!
  • manu1308 pubblicata 24/04/2017
    eccellente opinione!! GRANDIOSO
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "Sniper Elite 4 (Xbox One)"

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Sniper Elite 4 (Xbox One)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Editore: Sold Out - Sviluppatore: Rebellion - Genere: Sparatutto - Età consigliata: 16+

Caratteristiche Tecniche

Genere: Sparatutto

Età: 16+

Anno di pubblicazione: 2016

Sviluppatore: Rebellion

EAN: 5060236966537

Marca: Sold Out

Ciao

Su Ciao da: 03/03/2017