Compara i prezzi ordinate per Prezzo
Songs from the labyrinth Sting

Songs from the labyrinth Sting

Songs from the labyrinth, il CD Musicali di Sting edito da Universal Music

€ 14,99 Mondadori Store 51 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,9...

Disponibilità: vedere sito

     Al negozio  

Mondadori Store

Songs From The Labyrinth (Music By John Dowland)

Songs From The Labyrinth (Music By John Dowland)

Songs From The Labyrinth (Music By John Dowland), edito da Deutsche Grammophon.

€ 20,90 Lafeltrinelli.it 69 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 0,0...

Disponibilità: Disponibilità immediata

     Al negozio  

Lafeltrinelli.it


un lavoro di nicchia

4  08.12.2007

Vantaggi:
uno Sting diverso

Svantaggi:
uno Sting diverso

Consiglio il prodotto: Sì 

Dettagli:

Qualità dei testi

Qualità della musica

Originalità

continua


traveller55

Su di me:

Iscritto da:01.01.1970

Opinioni:1859

In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 46 utenti Ciao

Sting ha sempre gradito dilettarsi in mondi diversi da quello del rock e del pop, ma un viaggio di quattro secoli indietro nel tempo è qualche cosa che va veramente oltre i suoi tipici flessibili confini.

Con "Songs From the Labyrinth", Sting viaggia lontano dalle sue recenti incursioni nella corrente dell'easy listening e si butta ad esplorare la vita e la musica del compositore elisabettiano John Dowland. E lo fa in modo sincero e gioioso come solo lo può fare un cantante libero dalla tipica prestazione commerciale.

Sting abilmente adatta il suo modello in modo da adeguarsi al materiale e non viceversa, mantenendosi fedele ad una tradizionale entrata come il suo flessibile tono inizia il malinconico e sobrio "Flow, My Tears".

Con il solo accompagnamento del liuto e dell'arciliuto di Edin Karamazov, Sting usa modi nuovi e, diciamo, più leggeri nel porgere la sua voce che emerge armonicamente e ben definita nel brano "Fine Knacks for Ladies".

Non ci sono appassionati assolo di liuto e neanche performance vocali di rilievo.


Questo disco è stato preparato in modo deciso e nel contempo senza pretese. Non è certo stato fatto per le masse, ma piuttosto per un mercato di nicchia e per quei fans sufficientemente leali di seguire Sting anche in questa sua esperienza nella musica del passato.
Ed una volta arrivato nel passato Sting collega le canzoni con la lettura di una lettera di Dowland del 1595. Questo per contestualizzare canzoni che, nonostante siano formalmente e fermamente profondamente legate al passato, alla fine risultano piene di valori, attitudini e sensibilità.


Un disco che a me è piaciuto.

Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione
Condividi questa opinione su

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
melody333

melody333

20.06.2009 10:03

corta ma efficace

pinclem

pinclem

08.02.2009 15:36

ottima opinione per un ottimo disco

crosabella

crosabella

30.09.2008 23:14

ben scritta

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento
Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Songs from the Labyrinth è stata letta 1398 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (5%):
  1. melody333
  2. pinclem
  3. crosabella

"molto utile" per (82%):
  1. postaordinaria
  2. giopapale
  3. giulinetta
e ancora altri 42 iscritti

"utile" per (13%):
  1. italiana13
  2. sabbiaevento
  3. silvano.silvano
e ancora altri 4 iscritti

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.