Opinione su

Storia linguistica dell'Italia disunita (Pietro Trifone)

Valutazione complessiva (1): Valutazione complessiva Storia linguistica dell'Italia disunita (Pietro Trifone)

5 offerte a partire da EUR 13,60 a EUR 15,87  

Tutte le opinioni su Storia linguistica dell'Italia disunita (Pietro Trifone)

 Scrivi la tua opinione


 


storia linguistica dell'Italia disunita

4  08.03.2011

Vantaggi:
la conoscenza della lingua italiana

Svantaggi:
non conoscere la grammatica

Consiglio il prodotto: Sì 

48mietta

Su di me: pausa

Iscritto da:20.10.2007

Opinioni:793

Fiducie ricevute:448

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata Eccellente da 95 utenti Ciao


Il professor Trifone, ordinario della storia della lingua italiana, ha insegnato all'Università di Chieti prima di passare a Roma...ha pubblicato e discusso molto sulla storia della nostra lingua con riferimento alla disunione della lingua.
In questi 150 anni dall'unità d'Italia, il popolo italiano è cambiato.
A scuola ci insegnavano che l'unità d'Italia si risolveva con la religione cattolica, la lingua italiana, in un percorso di approfondimento culturale.
La lettura di questo libro serve a riflettere sui 150 anni dell'unità d'Italia: è la storia linguistica dell'Italia disunita.
Un profilo frizzante del vocabolario e della grammatica che non risparmiano nemmeno il nome del Paese apertamente deriso attraverso formule e parole come 'Italietta", "Italiota", "italico", "all'italiana", "l'Italia alle vongole".
Di questi vocaboli e di tante altre espressioni negative è composto questo libro sotto forma di storia piacevole oltre che istruttiva.

Lo scrittore illustra un glossario degli stereotipi regionali offensivi dell'italiano disunito: lumbard, sudico, baluba, zulù, terrone, polentone...

Il libro ha il merito di complanare una riflessione sulla lingua nazionale, un aspetto che lega l'unità d'Italia nonostante le diversità geolinguistiche.
Si parla di unità anche partendo dai dialetti.
E' una sorta di antologia linguistica che parte dai dialetti.
Il primo capitolo comincia con questo paragrafo "I più nemici degli Italiani sono gli Italiani stessi, come diceva d'Azeglio, intendendo sottolineare l'atavica faziosità che fin dai tempi di Dante sembra connotare l'identità italiana.
Oggi, ad esempio, chi cercasse di trovare una via d'uscita o un punto d'incontro, verrebbe accusato di cerchiobottismo o, peggio ancora, di inciucio, termini che dovrebbero alludere alla ambiguità di chi tiene il piede in due scarpe".

Questo saggio è scritto da un linguista che ci parla anche di altro: dei vizi, delle tare, delle manfrine, della tangentopoli dantesca, della "capitale alla matriciana"...e, alla fine il saggio presenta l'elenco delle forme e dei fenomeni linguistici più comuni.

Trifone è un grande storico che si legge volentieri...e non gli si dà torto quando ricorda che Niccolò Tommaseo rivolgeva la sua attenzione a tutto il popolo, ai poveri, ai ricchi, ai magistrati, ai preti.
Nel 1835 scriveva che senza il progresso della società non c'è progresso politico. Prima di fare l'Italia, sarebbe stato opportuno fare gli Italiani.

Ricorda come Leopardi e Manzoni avessero sottolineato la mancanza di una lingua comune per comunicare con i coetanei.
L'italiano era una lingua morta, non legava la gente semplice con chi diceva:-Stringiamoci a coorte..."

Dopo l'unità d'Italia è stato fatto uno sforzo prodigioso per diffondere la lingua italiana e questo ha avuto un risultato tangibile.

Nel 1861, l'80% degli Italiani era analfabeta , in seguito l'analfabetismo si è ridotto grazie anche alla classe politica.

Il riferimento all'identità italiana che fa Pietro Trifone non è troppo noioso; non essere troppo accademici non significa non essere seri, anche se la copertina raffigura Arlecchino che rappresenta la personificazione dell'italiano servitore di due padroni.

Il titolo Storia linguistica dell'Italia disunita è provocatorio, ma gli aspetti negativi e positivi sono bilanciati.

Mi chiedo:-Perché ha scritto questo libro?
Il motivo sostanziale è la convinzione di Trifone che se nei secoli passati si fosse fatta più attenzione alla lingua italiana ne avrebbe guadagnato la coesione dei rapporti fra gli Italiani stessi.

Chi conosceva la lingua italiana era colui che aveva avuto la possibilità di studiare; l'italiano era la lingua del potere.

Oggi la cultura è valorizzata, ma in altri ambiti si pensa che con la cultura non si mangia.
Il messaggio dell'autore è lapalissiano: chi non sa la grammatica non deve andare avanti...chi è refrattario alla grammatica italiana non può scegliere la facoltà di lettere, ma la grammatica, volendo, si impara!

Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
Zago74

Zago74

16.04.2011 23:02

ottima opinione

pierandrea_formusa

pierandrea_formusa

14.04.2011 11:27

titolo simpatico ma libro -temo- un po' di nicchia, per appassionati

mikymouse87

mikymouse87

02.04.2011 19:46

eccellente!

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento
Compara i prezzi ordinate per Prezzo
Storia linguistica dell'Italia disunita Pietro Trifone

Storia linguistica dell'Italia disunita Pietro Trifone

Storia linguistica dell'Italia disunita, il Università e professioni di Pietro ...

continua

€ 13,60 Inmondadori.it 35 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,90

Disponibilità: 2 Giorni

     Al negozio  

Inmondadori.​it

Storia linguistica dell'Italia disunita (Pietro Trifone)

Storia linguistica dell'Italia disunita ​(Pietro Trifone)

Pagine: 205, Copertina flessibile, Il Mulino

€ 13,60 amazon.it libri 471 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,80

Disponibilità: Generalmente spedito in 24 ore.​.​.

     Al negozio  

amazon.​it libri

Storia linguistica dell'Italia disunita

Storia linguistica dell'Italia disunita

Trifone Pietro 205 p., brossura Sociolinguistica

€ 13,60 Ibs.it 240 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,80

Disponibilità: 1 Giorno

     Al negozio  

Ibs.​it



Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Storia linguistica dell'Italia disunita (Pietro Trifone) è stata letta 1310 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (53%):
  1. Zago74
  2. mikymouse87
  3. Syssy61
e ancora altri 51 iscritti

"molto utile" per (47%):
  1. opi1010
  2. matvi
  3. slassson
e ancora altri 44 iscritti

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.
Risultati simili a Storia linguistica dell'Italia disunita (Pietro Trifone)