Tatuaggi: amici o nemici?

Immagini della community

Tatuaggi: amici o nemici?

> Vedi le caratteristiche

77% positiva

40 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Tatuaggi: amici o nemici?"

pubblicata 13/07/2017 | Ely90_90
Iscritto da : 24/09/2014
Opinioni : 386
Fiducie ricevute : 154
Su di me :
Se non merito Eccellente, lasciatemi un commento per capire il motivo! Grazie ^.^ (Non si migliora altrimenti) // Scrivo anche altrove ///Non pretendete la stessa valutazione!
Ottimo
Vantaggi -
Svantaggi -
Eccellente

"Basta con queste vecchie lotte (alquanto bigotte)"

Uno dei primi che ho fatto, foto scattata dopo qualche ora a casa.

Uno dei primi che ho fatto, foto scattata dopo qualche ora a casa.

Purtroppo ancora oggi ci si scontra con luoghi comuni e si discute su inutili (e futili) battaglie, come: cosa fare della propria pelle.
Premetto che io LI ADORO!
Fin da quando ero piccola ho sempre voluto avere inchiostro su di essa; è qualcosa che non mi spiego, mi parte da dentro, dal profondo, e sogno un giorno di poter fare qualsiasi disegno, in qualsiasi parte del mio corpo senza sentirmi giudicata e/o trovarmi in difficoltà lavorative solo per un disegno sulla pelle (che lo trovo un pregiudizio senza alcun fondamento).

Domande "scomode"

https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcT_u9ibGkHE2I47sqpA7HjlyhqTs6ANurRBAAPzXwNTENPaCd1s

Argomento che ODIO profondamente.
Non vi piacciono i tatuaggi: liberissimi di non tatuarvi mai!
Nessuno "pitturato" verrà mai a disturbarvi ed obbligarvi a fare qualcosa che non vorrete sulla pelle, perchè ognuno ha le sue visioni ed il corpo è proprio.
Ma, dall'altra parte della barricata, me ne sento dire parecchie (e che ancora mi trattengo sui posti visibili a causa del bigottismo, assurdo, sul lavoro che ancora oggi persevera).
Vi illustro le più gettonate:

- Quando sarai vecchio cosa farai?
Sarò fighissima! Mi spiacerà (probabilmente) non avere più pelle da impiastricciare, però anche se sarò rugosa e cadente, saranno ricordi e pezzi di ME, del coraggio di mettermi su pelle ciò che mi piace oltre a ciò che voglio ricordare.

- E se ti stanchi?
Dormo!!!
La risposta più bella e divertente da dare!
Consiglio di stamparvela in mente, perchè è geniale.

- Uno piccolo ok, ma grossi? (in una donna?)
E quindi? A me piacciono. Come un taglio di capelli, come l'abbronzatura spray, come farsi la liposuzione o rifarsi le tette,....sono scelte personali!
Come dicevo, non ti piacciono: ok, ma non guardarmi schifat@ per cortesia.
E sopratutto non giudicarmi in base al sesso.

?v=3

- Quando la moda finirà cosa farai?
Iniziare così fa premettere che l'altro abbia poca considerazione oppure conosca il soggetto e sappia che lo faccia solo per "apparire", quindi nel secondo caso ci può anche stare.
Ma chi li fa perchè piacciono, sarà felice quando una moda finirà e di vedere troppi tatuaggi identici ovunque spacciati come "una rappresentazione personale di se stessi". Mi spiace, ma NO!
Se 100000 persone hanno l'infinito sul polso, proprio prioprio originali non siete.
E mi spiace davvero di cuore a chi lo ha fatto in passato e viene associato ad essi, oppure chi aspettava per farselo (tenendoci molto) e viene associato alla massa per una colpa altrui.

- Come farai con il lavoro?
Premettiamo che ci sono fior fior di medici e ingenieri che sono completamente coperti e svolgono il loro lavoro in modi eccezionali, ma (ahimè!) non tutti possono essere luminari. E comunque (in medicina) per ora sei costretto a nascondere, anche se vedo un crescende aumento nelle corsie (anche solo di piercing o piccoli tatuaggi) che mi fa ben sperare nel futuro.
Insomma: una persona va presa per ciò che sa fare non per ciò con cui appare.
Anche se siamo ancora al "cercasi bella presenza" che (spesso) fa cadere le braccia, perchè: non tutti siamo modelli da esposizione!

- Che significato ha?
La detesto per due motivi.
Primo, se lo ha fatto per una ragione, non tutti vogliono spiegare i perchè o i "percome".
Consiglio per capirlo?
Guarda la bacheca su Facebook: se è ovunque, vuole parlarne, farlo vedere,...ostentarlo al mondo! Quindi (a meno di fare una scena madre "tutti con questa domanda") ti racconterà ogni più piccolo dettaglio in merito.
Secondo: posso farmi anche un disegno che mi piace, senza secondi fini.
Nessuno me lo vieta!
Ciò non ne fa qualcosa di più brutto rispetto ad altri.

E si può andare avanti, ma il succo è questo:
ci sarà sempre chi ti giudicherà per l'esterno del vostro corpo.
Quindi (in caso dei tatuaggi) fatelo per voi stessi e:
pulitevi il sedere con certe opinioni! ;)

https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRme05h-GxVEfYAGYFQQ_KzZTS_Oas2ZUUhHGVptmUUsDMLBjK7
La Moda

Anche questo è un aromento delicato, ma che rode nel profondo tatuatori e non.
Perchè se un taguaggio deve essere una scelta personale e rappresentativa di qualcosa (nella maggior parte dei casi, non in tutti) ci si trova spesso a doversi confrontare con certi "tatuaggi-moda", come l'infinito.
Scherzando con i miei tatuatori, ogni volta che ne parlo (per farli arrabbiare) alzano gli occhi al cielo perchè hanno perso il conto della gente che è andata a farli.
Ciò non toglie che in mezzo alla massa qualcuno lo abbia fatto trovando un significato interessante e profondo in cui potesse riconoscersi...ma tutti?!?
Credo proprio di no!


"Non giudicarmi per i miei tatuaggi"
Frase (come mille altre simili) sempre in crescita tra chi si tatua una formichina sul polso e crede di essere guardato male per quella macchia.
'Tesoro': hai rotto!!!
Oltre che metterla online in mille modi diversi e vantarsi della propria originalità.
No, non ci siamo.
Certo, è un segno sulla pelle che ti resterà (spero) a vita, ma evita di paragonarti con chi ne è coperto che davvero si scontra con questi pregiudizi.

https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQnVHA67C0AJ15IRfCEG5zZ89cvqhzb3mhj9FPWSyyp9jOnltDq7Q
In ogni caso, vi assicuro che non postare sistematicamente un tatuaggio su internet non ne compromette lo stato!

===Non si rovina, non sbiadisce nè scompare!===
Pregiudizi

Eh si, come già vi dicevo chi ne ha (tanti) spesso viene visto male.
Per fortuna si sta iniziando (come dicevo sopra) a non guardare più molto questo ma le abilità di una persona. E' un inizio!
Ma (ripeto) se gente con lauree, che fa lavori difficili e rischiosi, ha tatuaggi e ciò non interferisce con il loro cervello: perchè devo essere distriminato per certi lavori più "umili"?

Posso capire si trattasse di igene!
Lavorare con cibo o persone avendo orecchini/piercing, come orologi e bigiotteria, che vanno tolti. Ma per il resto?
Cosa fa di me una "cattiva persona" che potenzialmente non sa fare quel lavoro per un po' di colore sulle braccia?

Andando oltre, ci sono ancora pregiudizi molto forti anche solo riguardo le persone estremamente modificate:
esempio, la donna vampiro

Leggo e vedo post di odio violento verso di lei, ma leggendo la sua storia si capisce molto altro:
ha avuto un passato di violenze ed ogni modificazione ha un significato profondo!
Inoltre anche la sua comunità inizialmente la evitava, ma grazie al suo buon cuore e le sue azioni verso le donne maltrattate (aiutandole, essendo un ex avvocato), ha abbattuto queste sciocchezze venendo accettata e vista per com'è dentro, senza fermarsi all'esterno.

Odio profondamente chi giudica in questa maniera perchè non può dire "è estrema", perchè al 99,99% questa gente è grassofobica, transfobica intollerante e razzista.
Ha paura del diverso e ogni occasione è buona per puntare il dito, senza mettere in dubbio minimamente il cuore di una persona.

?v=3


Affidatevi sempre a persone competenti

Sempre più spesso gente si improvvisa tatuatore, perchè "fa figo", "si fanno molti soldi",.....
Diffidate assolutamente di queste persone!

Se non avete mai fatto nulla e siete dubbiosi, cercate di non buttarvi col primo che capita e seguite alcune regole base:

- Non puntate al risparmio!!!!
Va bene capire i prezzi e valutarli, ma un lavoro (di solito) vale quanto viene pagato!
Quindi se volete spendere solo 20€ vi troverete addosso una patacca, che dovrete poi farvi correggere da un artista a costi molto più alti, dovendo fare qualcosa di molto più grosso.

- Non fidatevi a guardare i lavori online, perchè spesso sono rubati da tatuatori davvero bravi.
Anche se i geni in questione mettono sia lavori rubati che loro, quindi: si vede la differenza lontano miglia!

- Andate in studio di persona e parlate con lui/lei di cosa volete fare: capirete subito se sanno (e sono competenti in questo lavoro) e vi sapranno consigliare come muovervi in base alla vostra idea. Se avete dubbi fatevi mostrare i loro book quando andate (e se qualcuno ci è passato (anche se non lo conoscete), chiedete: non fa mai male un'opinione altrui)

- Controllate che ogni strumento sia sterile, se così non fosse SCAPPATE!!!
Quando preparano la strumentazione "pretendete" di guardare, così da vedere cosa fanno. Potete anche chiedere, non penso che si offendano o si scoccino.

- Infezioni/Allergie potenziali:
Come dicevo sopra, è fondamentale sia nello studio, ma anche a casa!
Un tatuaggio resta una ferita aperta che va trattata e guarita, anche se diversamente da un taglio:
Vanno messe creme per ammorbidire la pelle e permettere una corretta guarigione; non va preso sole, non si deve andare in piscina o mare, fino alla guarigione;...

Seguite le istruzioni del tatuatore per come curare il tatuaggio e non improvvisatevi "esperti" (sopratutto le prime volte).
Non sottovalutate i consigli, perchè se poi si rovina sarà solo colpa vostra, come la pelle che dovrà protarlo.

RIguardo le Allergie ne so molto di questo argomento, quindi chiedete al tatuatore se avete timori in quel senso.
Alcune persone rigettano la pigmentazione, quindi attenzione!
(Ovviamente, come suggerivo prima, andate in uno studio e non a casa di qualcuno: eviterete di sicuro al 99% questi casini)


Concludendo

L'ho tirata lunga eppure ci sarebbe ancora molto da dire.
E' un mondo vasto e ricco, che merita di essere scoperto ed approfondito.
Non fermatevi all'apparenza, perchè inganna più spesso di quanto si creda!

Io spero in un mondo in cui possa lavorare e venire apprezzata per quello che sono, in ogni mio aspetto e non solo giudicandomi per il colore dei capelli, per il mio fisico, per i miei "accessori", per quantità di pelle colorata, nè per un pezzo di carta (mi spiace, ma fin troppa gente non distingue "ho" da "o" ed è dipomata e va all'università: osceno!!!).

So che ancora oggi resta un sogno, ma dico Grazie a chi riesce a dimostrarsi grande nonostante queste piccolezze. A chi abbatte questi "tabboo" insensati, facendo cambiare opinione alle persone con atti di gentilezza opposti al loro odio/disprezzo insensato.
Di piccolo c'è solo il cervello di chi giudica a priori, sempre.


Se i tatuaggi sono amici o nemici?

Credo sia solo un punto di vista, ma definirli nemici mi pare eccessivo.
Sono gusti personali.
Io li amo!

Se volete tatuarvi Fatelo.
Se non vi piacciono Non Fatelo.
La scelta è personale e non deve essere oggetto di discriminazione ne giudizi.
L'unica cosa che vi consiglio (e riconsiglio) è di affidarvi a mani esperte.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 127 volte e valutata
100% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • gnamgnamgnam pubblicata 13/08/2017
    Ognuno è libero di scegliere per sè ed ognuno deve rispettare le scelte altrui anche se spesso non sono condivise.
  • angelo1809 pubblicata 31/07/2017
    eccellente
  • speranza87 pubblicata 26/07/2017
    sono scelte personali,vero........... a me non dicono nulla i tatuaggi.eccellente a te !
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Tatuaggi: amici o nemici?

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 05/07/2017