Opinione su "Telesystem TS7800-HD Superior Telecomando"

pubblicata 01/10/2017 | AndreaEx72
Iscritto da : 04/12/2014
Opinioni : 41
Fiducie ricevute : 162
Su di me :
raccontano le mie opinioni.
Buono
Vantaggi Programmazione molto semplice
Svantaggi --
Eccellente
Qualità del prodotto
Design
Praticità d'uso
Rapporto Prezzo/Qualità

"Investigando sul telecomando"

Telesystem TS7800-HD Superior Telecomando

Telesystem TS7800-HD Superior Telecomando

Introduzione

Dopo una breve escursione su un “terreno minato” ritorno nella mia “comfort zone” (come direbbe qualcuno ;-) ) raccontando la mia esperienza con un dispositivo elettronico che rappresenta ormai da alcuni decenni uno degli oggetti piu’ diffusi all’interno delle nostre abitazioni. Elemento di controllo del moderno focolare domestico.

Chi ha bambini piccoli che girano per casa e’ ben consapevole che una allocazione poco accorta all’interno dell’ambiente domestico di oggetti di qualunque tipo rappresenta una quasi totale garanzia di una loro prossima rottura. Un paio di anni fa, rientrando da lavoro, ricevetti l’ennesimo “regalo” dai mie due pargoli: il telecomando del decoder Telesystem (recensito tempo fa) che utilizzavamo nella loro camera non funzionava più’.

Come normalmente faccio in caso di guasto di qualsiasi dispostivo elettronico mi armo di cacciavite e multimetro e cerco di capire se l’oggetto in questione e’ riparabile oppure no. E’ vero che in molti casi la riparazione ha un costo superiore a quello di un prodotto nuovo di zecca ma, un po’ per passione ed un po’ per deformazione professionale, non rinuncio a questa fase “investigativa” che in molti casi posso definire senza dubbio istruttiva. Nonostante i numerosi sguardi di diffidenza che avvertivo intorno a me che sembravano recitare il mantra della differenza fra teoria e pratica, mi misi all’opera. Per far capire come si e’ svolta la mia indagine esporro’ di seguito alcuni rudimenti su come funziona l’oggetto di questa opinione.


Sapete come funziona un telecomando?

Un telecomando non e’ altro che un dispositivo che genera segnali elettromagnetici che possono essere captati e decodificati da un circuito ricevitore. Questo consente di pilotare a distanza l’oggetto connesso al ricevitore stesso senza l’utilizzo di fili. Il tipo di segnale utilizzato dipende dalla distanza che il telecomando deve coprire. Normalmente per telecomandi che devono operare su distanze dell’ordine di qualche metro in ambiente libero (cioe’ senza ostacoli verso il ricevitore) si utilizzano segnali infrarossi (onde elettromagnetiche con lunghezza di diverse centinaia di nano-metri). In altri casi e’ possibile usare segnali radio (ma non e’ il caso dei telecomandi TV).

Normalmente un telecomando trasmette informazioni di diverso tipo: gestione volume, cambio canale, spegnimento ed altro ancora. Questo e’ possibile grazie ad un sistema di codifica del segnale. Sostanzialmente il codice e’ rappresentato da un gruppo di impulsi digitali emessi in successione. Ad ogni tasto e’ associato un preciso ed unico codice. Il fascio elettromagnetico che contiene questa informazione viene emesso da un diodo led che emette luce infrarossa. Il ricevitore capta questi impulsi, li converte nuovamente in un segnale elettrico e poi li decodifica.

Per capire come si genera il flusso di informazione dividiamo in fasi il percorso dal trasmettitore al ricevitore. In questo modo possiamo comprendere anche cosa serve per realizzare un telecomando:

1. Ad ogni pulsante e’ associato un codice. Questa associazione e’ possibile grazie ad un circuito codificatore presente all’interno del telecomando.
2. Il codice viene trasformato in un segnale infrarosso dal trasmettitore grazie al diodo led.
3. Il ricevitore trasforma i raggi infrarossi in un codice di impulsi elettrici.
4. Il decodificatore presente nel ricevitore identifica il pulsante premuto dal telecomando identificando il codice.

Quindi, per farla breve, ogni volta che premiamo un tasto chiudiamo un circuito presente sulla scheda stampata che a sua volta genera un codice che verra’ trasmesso dal diodo e decodificato dal ricevitore. Se apriamo un telecomando al suo interno non troveremo molto in realta’: una scheda stampata allineata alla tastiera per la chiusura dei contatti, un integrato che fa da decodificatore, il diodo led per la trasmissione e poco altro sulla linea di alimentazione. Ma non e’ stato sempre cosi…


Breve storia del telecomando

Le origini del controllo a distanza senza fili sono abbastanza certe. Tesla nel 1898 deposito’ un brevetto per il controllo a distanza senza fili di un veicolo marino che utilizzava un emettitore di impulsi a radiofrequenza. Nel 1955 la Zenith Radio Corporation lancia il primo telecomando senza fili per TV. Utilizzava impulsi luminosi catturati da fotocellule poste ai quattro angoli del televisore. Come potete facilmente intuire la gestione diurna della TV risultava alquanto difficoltosa. La stessa ditta fece un importante passo avanti con l’utilizzo degli ultrasuoni in sostituzione dei segnali luminosi lavorando quindi su frequenze acustiche. Questo concetto permise di avere a disposizione un canale trasmissivo robusto ed abbastanza immune da interferenze. Questa metodologia rimase la piu’ diffusa fino alla comparsa dei primi diodi led all’inizio degli anni ’80. Gli infrarossi consentirono di trasmettere impulsi con una frequenza elevata aumentando la quantita’ di informazioni che potevano essere trasmesse, incrementando quindi la banda del canale di trasmissione. Questo ha permesso la realizzazione di telecomandi multifunzione di una certa complessita’ da associare ai moderni apparati che ormai sono vere e poprie piattaforme multimdiali.


La mia indagine

Vi descrivo per step successivi il mio approccio al telecomando non funzionante per verificare se potevo fare qualcosa per il suo ripristino:
  • Step1
    La prima cosa che ho fatto e’ stata quella di verificare lo stato di carica delle batterie: le batterie risultavano cariche.
  • Step2
    Ho aperto il telecomando utilizzando un cacciavite a taglio per fare leva nei punti di giunzione fra le due parti del case in plastica.
  • Step3
    Ho verificato con il multimetro che l’alimentazione arrivasse correttamente dell’integrato di decodifica: l’alimentazione del chip era corretta quindi nessuna interruzione sulla linea che andava dalle batteria al decoder.
  • Step4
    Ho dato uno sguardo allo strato di grafite che si trova sotto la pulsantiera che consente di chiudere i contatti in seguito alla pressione dei tasti: lo strato era perfettamente conduttivo.
  • Step5
    Ho verificato con il multimetro il segnale in ingresso al diodo led: ho riscontrato assenza completa di segnale al diodo in seguito alla pressione di qualsiasi tasto.
  • Step6
    Verifica della saldatura fra diodo led e PCB (Printed Circuit Board, la schedina su cui sono montati i componenti per intenderci): la saldatura era integra ed il diodo non era in corto.
  • Step7
    Analisi visiva delle piste per scovare possibili interruzioni in seguito a danno meccanico alla PCB: analisi negativa.

Conclusioni: il danno non era rilevabile se era sulla PCB, in alternativa era l’integrato ad essersi rotto. Quest’ultimo e’ un evento piuttosto raro ma nulla vieta che uno stress meccanico abbia causato una interruzione delle connessioni interne fra la frame ed il chip. Ad ogni modo niente da fare, il telecomando andava sostituito.

La soluzione al mio problema

Inizio’ quindi il processo di ricerca di un telecomando compatibile con il decoder digitale terrestre Telesystem TS7800HD. La prima cosa che feci fu quella di andare sul sito del costruttore. Fra gli accessori indicati esiste il telecomando 2 in 1, un prodotto che puo' essere utilizzato per pilotare fino a due dispositivi (ad esempio decoder e TV) compatibile con il mio decoder. Il prezzo piu’ basso lo trovai su Amazon (20 euro circa, spedizione inclusa). Quando cercai il prodotto pero’ non era al momento disponibile ed optai per uno compatibile, il Superior 2:1 appunto, pagando una cifra equivalente. La stessa cifra per un prodotto non originale a dirla tutta... ma avevo fretta, la gestione del decoder senza telecomando era veramente scomoda ed i miei figli avevano iniziato a prendere possesso del salotto e della relativa TV! Per fortuna il servizio offerto da Amazon fu impeccabile, dopo due giorni arrivo’ il tutto, ma con una sorpresa.


Il nuovo telecomando

Il telecomando era accompagnato da un programmatore che si interfaccia al PC utilizzando una porta USB. Ho verificato che da solo questo programmatore, unico per tutti i modelli, ha un costo di circa 15 euro. A questo punto ho capito di trovarmi alle prese con un telecomando universale che andava programmato opportunamente in base al dispositivo che doveva pilotare, e quindi non con un dispositivo compatibile gia’ pre-programmato. Il design del telecomando e’ molto semplice e lineare, niente di eccezionale. Design sobrio ma discretamente elegante e funzionale. Si presenta di colore nero con il bordo superiore caratterizzato da una flangia di color argento. Vediamo cosa troviamo sulla tastiera:

- Sopra il tastierino numerico
In questa posizione troviamo i tasti per la gestione delle sorgenti e del menu' oltre, ovviamente, a quelli di power e mute.
- Sotto il tastierino
Qui troviamo la gestione del formato dello schermo e del televideo. Piu' in basso i tasti di selezione per muoversi all'interno del menu' e validare le modifiche, i tasti di regolazione del volume e di selezione dei canali.
- La zona inferiore
In questa zona troviamo i tasti per le funzioni speciali e/o interattive in relazione al servizio offerto dal nostro canale.

Il telecomando utilizza due batterie di tipo AAA da 1.5V (non in dotazione).


La sua programmazione

L’operazione di programmazione del telecomando e’ davvero banale. Sotto il programmatore c’e’ l’indicazione del sito a cui bisogna collegarsi per procedere con la configurazione (www.telecontrol.tv). Una volta scaricato il software (solo per Windows), che tra eseguibile e librerie annesse occupa circa 3.5MB, il programmatore viene riconosciuto automaticamente una volta connesso alla porta USB. Il programma vi segue passo passo in tutte le fasi. La prima cosa da fare dopo aver collegato il programmatore e’ allineare il telecomando (il led deve essere rivolto verso il programmatore). Per la fase di setup si devono premere contemporanemanete i tasi +V e –V. Successivamente da una apposita lista si seleziona il dispositivo con cui il telecomando deve interagire e si clicca su “programmare”. Premendo nuovamente e simultaneamente i tasti +V e –V parte la programmazione del codificatore. Il setting dura pochi secondi dopo di che il telecomando e’ pronto per l’uso. Tutto molto facile.


Conclusioni

Posso ritenermi soddisfatto del prodotto. Inoltre, avendo ora il programmatore a disposizione, posso sostituire qualsiasi telecomando in caso di necessita’. Probabilmente sarebbe opportuno proteggere questi dispositivi con delle apposite custodie. Una azienda ha costruito la sua fortuna su questo. Io le trovo orribili ma devo ammettere che possono essere molto utili. Per proteggere la tastiera invece utilizzo semplice pellicola per alimenti (perfettamente trasparente ed elastica) per impedire che grasso, polvere e altre sostanze indesiderate possano annidarsi fra pulsantiera e PCB compromettendo il buon funzionamento dei contatti.

Grazie per la vostra attenzione.

Didascalia delle foto allegate:
1. Telecomando vista frontale
2. Programmatore
3. Retro del programmatore con le indicazioni per scaricare il programma


N.B. Opinione di mia esclusiva proprieta’ frutto della mia personale esperienza che mi riservo di pubblicare anche altrove

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 534 volte e valutata
95% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • AlexPG pubblicata 21/11/2017
    Diamante meritato :))
  • Lila0084 pubblicata 31/10/2017
    Super opi
  • little85 pubblicata 29/10/2017
    recensione eccellente
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Telesystem TS7800-HD Superior Telecomando

Descrizione del fabbricante del prodotto

Caratteristiche Tecniche

Numero di apparecchi controllabili: 1 in 1

Marca: Telesystem

Ciao

Su Ciao da: 12/07/2013