Opinione su "The skeleton key (Iain Softley, 2005)"

pubblicata 26/09/2005 | QuackChy
Iscritto da : 30/11/-0001
Opinioni : 18
Fiducie ricevute : 0
Su di me :
Buono
Vantaggi Un film molto particolare e poco scontato
Svantaggi La paura di "credere" ai fantasmi...
molto utile
Regia
Sceneggiatura
Colonna Sonora
Qualità Video (DVD):
Qualità Audio (DVD):

"Una piacevole sorpresa!"

Sono andata a vedere questo film solo per accompagnare mia madre e non credevo potesse piacermi così tanto...A dire la verità ero un pochino prevenuta e poi, Kate Hudson, non è che mi dicesse granchè. Insomma, pensavo fosse il classico film dell'orrore...
Invece, questo film mi ha "rubata", letteralmente ipnotizzata. Il regista, Iain Softley, è riuscito a creare un film lontano, appunto, dai classici stereotipi... Ciò che balza subito all'occhio è la fotografia, i paesaggi...Paesaggi dell'America del Sud, dell'America popolata da antichi rituali, da magie...e sortilegi.
Nulla di inspiegabile, forse. Nessun mostro che si genera dal nulla o vampiri in cerca di sangue... Credevo di ritrovare la classica storia sui fantasmi che non vogliono abbandonare la casa in cui vivono, invece...è ben altro! Tutto è incentrato sulla magia, magia degli uomini e sul potere della suggestione... Qui si parla di hodoo (credo si scriva così, ma non saprei...), magia legata a fini materiali differente dal vodoo, che ha scopi anche religiosi.
La storia: una ragazza, Caroline (Kate Hudson) dopo aver perso il padre e non avendo avuto l'occasione di assisterlo durante i suoi ultimi giorni di vita, decide di "rivendicarsi" studiando da infermiera e prestando il proprio aiuto agli anziani malati, sul punto di morire... Dopo un primo lavoro, abbandonato perchè considerato troppo "cinico" (in effetti, in quante case di riposo gli anziani vengono considerati solo dei pesi?) viene assunta come infermiera del marito di un'anziana signora (Gena Rowlands) in una casa in Louisiana...Lì, già dal primo giorno, la giovane ragazza si trova a scontrarsi con antiche credenze e fatti misteriosi.
Protagonista di questo film è, anche e soprattutto, la casa: spettrale. Una casa, questa forse sì, tipica horror...con le innumerevoli stanze, molte delle quali abbandonate, e dai numerosi rumori sinistri... Una casa che cela una stanza misteriosa... E che la giovane Caroline decide di aprire, scoprendo che...
Non mi pare giusto rivelare lo svolgimento del film, perchè è un piacere scoprirlo da soli.
Nulla di eccezionale, certo, se paragonato ai grandi titoli horror ma, nel contesto, un'opera piacevole...e soprattutto ben fatta.
Per quello che riguarda la recitazione non l'ho trovata affatto scadente... Certo Kate Hudson non è Meryl Streep, ma ci sa abbastanza fare, visto e considerato che è il primo film in cui ricopre un ruolo non da "commedia rosa".
Un bel film, quindi...Che mi ha fatto trascorrere un'oretta e mezza di suspense, ma soprattutto di curiosità... Da vedere.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 432 volte e valutata
100% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : The skeleton key (Iain Softley, 2005)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 12/09/2005