Toshiba Satellite PRO U400-17J

Immagini della community

Toshiba Satellite PRO U400-17J

13.3 pollici - CORE 2 DUO - 2000 MHz - Hard disk: 320 GB - Connessione mobile: No - Webcam: Si

> Vedi le caratteristiche

50% positiva

2 opinioni degli utenti

Opinione su "Toshiba Satellite PRO U400-17J"

pubblicata 10/10/2013 | azzurra1974
Iscritto da : 17/07/2013
Opinioni : 13
Fiducie ricevute : 77
Su di me :
Adoro la cucina e la musica... andate a curiosare su: CULINARIAFORUMATTIVO.IT e JUKEBOXEFORUMATTIVO.IT ! a presto!
Non fa per me
Vantaggi design e peso
Svantaggi Scheda madre difettosa
Eccellente
Peso
Qualità
Servizio Assistenza

"CON I PC PORTATILI TOSHIBA SATELLITE PRO U400 HO CHIUSO!!!"

Toshiba Satellite PRO U400-17J

Toshiba Satellite PRO U400-17J

Ciao!!!!
Rieccomi a scrivere un’altra opinione… questa volta assolutamente NEGATIVA!
L’oggetto protagonista di questa mia esperienza è un PC portatile, nello specifico si tratta di un NOTEBOKE di una notissima marca: TOSHIBA ed il modello è SATELLITE PRO-U400.

L’ACQUISTO
Nel non lontanissimo agosto del 2008 decido di acquistare un PC PORTATILE per esigenze mie personali.
Preciso che non capendo assolutamente nulla di informatica, telefonia e tutto quello che è inerente alla “tecnologia moderna” non avrei mai potuto fare quest’ acquisto autonomamente in quanto mi sarei ridotta a comprare a casaccio: per me i pc ERANO tutti uguali uno valeva l’altro sia per quel che riguarda il modello che la marca.
Ora ho capito sperimentandolo sulla mia pelle che NON è proprio così!!!!
Dopo aver sentito diverse opinioni positive in merito a questi “mitici portatili”: pratici, veloci, utili (per alcune persone addirittura indispensabili) INDISTRUTTIBILI, ecc. decido di procedere all’acquisto.
La persona che CREDEVO facesse proprio al caso mio è un vicino di casa di mia mamma (con cui avevamo degli ottimi rapporti di vicinato) che ha una ditta (in Torino) che si occupa della vendita, riparazione e assistenza di computer .
Dopo essersi informato sull’utilizzo che ne intendessi fare , mi procura questo ESEMPLARE DI COMPUTER: TOSHIBA – SATELLITE PRO-U400 dicendomi che, secondo lui, (tra tutti quelli che aveva) era il più idoneo alle mie esigenze MOLTO MODESTE: usare Word, Excel, inviare mail e navigare in Internet.
Me lo procura quasi immediatamente (consegnandomelo a domicilio) ed effettuando tutte “le procedure tecniche” necessarie a renderlo utilizzabile.
Me lo vende comprensivo di valigetta (originale) e mouse per la MODICA (si fa per dire) cifra di € 800!!!!!


LE CARATTERISTICHE TECNICHE:
Peso: 2 kg.
Processore: Intel Core Duo 2
Sistema operativo: Windows Vista Business
Memoria RAM: 4 GB
Hard disk: 320 GB
Display TFT TruBrite da 13,3 pollici con una risoluzione di 1280x800 pixel
Acceleratore grafico Intel GMA 4500MHD
Masterizzatore DVD
Connettività Wi-Fi ed Ethernet
Tecnologia Bluetooth
Modem integrato
Slot per schede di memoria 5 in 1
Webcam da 1,3 megapixel di risoluzione

L’UTILIZZO
Ovviamente mi ritenevo molto soddisfatta dell’acquisto: il pc aveva un design molto elegante, era ultraleggero quindi molto pratico da trasportare anche grazie alla valigetta avuta in dotazione, di facile utilizzo ed in più avevo anche il mouse (senza il quale avrei avuto qualche problema ad usare il mio “gioiellino tecnologico”).
Insomma me ne andavo a spasso per la città tronfia ed orgogliosa pensando che le persone che avevano definito quest’oggetto INDISPENSABILE avevano decisamente ragione! BENEDICEVO L’INVENTORE DEL PC PORTATILE CONSIDERANDOLO UN GENIO!!! ( A dire il vero non ho la più pallida idea di chi sia!)
Durante i primi 6 mesi lo utilizzo molto assiduamente presa anche dall’entusiasmo di avere per le mani un “giocattolino” nuovo, poi il suo utilizzo diventa sempre più rado (per svariati motivi) fino a cessare del tutto per un anno circa.
Riprendo ad utilizzarlo per esigenze di lavoro ancora per un paio di mesi finché…

L’INIZIO DEI PROBLEMI TECNICI E L’ASSISTENZA
Un bel giorno (anzi direi un bruttissimo giorno) pigio il pulsante d’accensione del pc e con mio immenso stupore e rammarico mi rendo conto che non si accende, o meglio… non dà alcun segno di vita: MORTO!!!!
Dopo vari e vani tentativi di “rianimazione” e accertamenti (fatti naturalmente con il supporto di persone più competenti di me) arrivo alla conclusione che è necessario rivolgersi all’assistenza: mi rivolgo all’ “AFFIDABILSSIMO” vicino di casa di mia madre.
Me lo riconsegna DOPO 3 SETTIMANE senza valigetta né cavi d’alimentazione, “nudo e crudo” (riesco a recuperarli solo dopo un giro di telefonate fatte con toni “decisi”) con la seguente diagnosi: SCHEDA MADRE BRUCIATA PER UNA BOTTA DI CALORE!!!!!
Inoltre mi riferisce che lui stesso si è rivolto a ben 2 CENTRI DI ASSISTENZA (per avere un’ulteriore conferma di questa diagnosi) e che mi sarebbe convenuto comprarne un altro piuttosto che farlo riparare dal momento che il costo della riparazione sarebbe stato molto alto!
INSOMMA NON VALEVA LA PENA FARLO AGGIUSTARE!
Demoralizzata, delusa e rassegnata ripongo nell’armadio l’oggetto in questione.
Insomma il mio Toshiba rimane per circa un anno nel “dimenticatoio”… ogni tanto aprivo l’armadio dove l’avevo riposto, davo una sbirciatina per accertarmi che fosse ancora lì, lo spolveravo mi facevo venire il magone e richiudevo l’anta dell’armadio…
Così facendo arriviamo fino alla primavera di quest’anno, periodo in cui ci si inizia a guardare intorno per andare in vacanza…. E allora il pensiero va subito al mio Toshiba guasto ed inutilizzato che potrebbe tornare utile durante un periodo di lontananza da casa e non si ha la possibilità di usare il pc fisso.
Inizialmente il mio ragazzo si attiva per provare a riparlarlo (è riuscito a farlo accendere temporaneamente) e ad accertare il tipo di guasto, non fidandosi del parere del mio “rivenditore di fiducia”!
In seguito ci siamo rivolti al negozio di computer di cui lui è cliente: ha fatto “esame di funzionamento” di tutti i componenti del pc, andando per esclusione si è arrivati alla stessa conclusione: SCHEDA MADRE ANDATA IN CORTO CIRCUITO! Questa diagnosi completa del pc mi è costata 20€!
Dal momento che c’era la possibilità di farlo, abbiamo chiesto quanto ci avrebbe offerto se gli avessimo ceduto il pc, avendoci offerto SOLO 40€ abbiamo deciso di tenerlo e di provare eventualmente a venderlo tramite internet…

L’ANNUNCIO SU INTERNET E LA VENDITA
Così abbiamo fatto… abbiamo pubblicato l’annuncio su internet o per venderlo in blocco o per venderne i singoli componenti o… ultima ipotesi molto remota… trovare una scheda madre compatibile con il mio pc!
Le persone che hanno risposto all’annuncio sono state le più svariate con proposte assurde che in questo momento no sto a riportarvi, ma ce n’è stato uno, in particolare, degno di nota…
In breve, si trattava di un “personaggio” che si è offerto di ripararmelo in quanto affermava di averlo già fatto proprio su pc della stessa marca e modello del mio, con lo stesso tipo di problema (pare che ci sia all’origine un difetto di fabbricazione e che il prodotto sia interamente di produzione cinese!)
Insomma per farla breve… nulla di fatto perché non è stato in grado di trovare una scheda madre compatibile: abbiamo fatto 2 viaggi a vuoto a Torino ma almeno non abbiamo pagato nulla!
Quest’odissea si è conclusa quest’estate con la vendita del pc a €100 (la valigetta ed il mouse me li sono tenuti) ad una persona che sembrava essere molto competente in materia informatica…

CONCLUSIONI
Dopo quest’esperienza decisamente negativa credo proprio che NON ACQUISTERO’ MAI PIU’ UN PC PORTATILE!
A me non sembra logico acquistare un pc nel 2008, usarlo praticamente e materialmente per un anno e che la scheda madre vada in corto circuito… PER UNA BOTTA DI CALORE!!!!! MA COSA VUOL DIRE????!
Certo! A quanto sembra, a monte di tutto c’è stato un difetto di fabbricazione (comune ai pc come il mio) e la sua produzione è avvenuta in Cina!
Allora mi viene da pensare che chi me lo ha venduto fosse IN MALAFEDE approfittando del fatto che sono ignorante in materia…
In ogni caso tutta una serie di fattori, vicende e persone che si sono susseguite e concatenate in questa mia esperienza mi hanno portato alla conclusione CHE NON ACQUISTERO’ MAI PIU’ UN COMPUTER PORTATILE…. MEN CHE MENO DELLA MARCA TOSHIBA E DEL MODELLO SATELLITE PRO-U400!!!!!


Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 1045 volte e valutata
85% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • omarleroy pubblicata 24/01/2014
    ottima
  • Meet pubblicata 17/01/2014
    Io credo che tu abbia avuto un brutta esperienza ma fidati, esistono p.c. portatili validissimi ed io ne ho posseduto uno che è durato dieci anni, uno che ho acquistato di seconda mano e che va benissimo ed uno più piccolino che mi ha dato qualche problemino all'inizio ma di cui non posso lamentarmi nel complesso.
  • speranza87 pubblicata 16/01/2014
    eccellente...................
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Toshiba Satellite PRO U400-17J

Descrizione del fabbricante del prodotto

13.3 pollici - CORE 2 DUO - 2000 MHz - Hard disk: 320 GB - Connessione mobile: No - Webcam: Si

Caratteristiche Tecniche

Marca: Toshiba

Tipo di RAM: DDR2 SDRAM

Velocità della clock (MHz): 2000

Capacità di memoria (Gb): 320

Media center edition: No

Dimensioni schermo (pollici): 13.3

True resolution / risoluzione finale: 1024 x 768

Formato schermo: 4:3

DVD riscrivibile: Masterizzatore DVD

Telecomando: No

TV card: No

Webcam: Si

Lettore impronte digitali: No

Bluetooth: con Bluetooth

Marca del processore: Intel

Processore: CORE 2 DUO

Sigla processore: T6400

Numero di processori: 2

Marche di GPU: Intel

Modello GPU: GMA 4500

Tipo di Hard Disk: Hard Disk Drive

Firewire: Si

Numero di porte USB: 3

Form Factor: Portable

UMTS: No

Retroilluminazione LED: No

Netbook: No

Ciao

Su Ciao da: 13/05/2009