Opinione su

Tre metri sopra il cielo (Dvd)

Valutazione complessiva (85): Valutazione complessiva Tre metri sopra il cielo (Dvd)

5 offerte a partire da EUR 6,99 a EUR 9,99  

Tutte le opinioni su Tre metri sopra il cielo (Dvd)

 Scrivi la tua opinione


 


Come buttare un bel soggetto tre metri sotto terra... eppure...

2  14.05.2009

Vantaggi:
Colonna sonora, tematiche

Svantaggi:
Luca Lucini

Consiglio il prodotto: No 

Dettagli:

Tensione:

Trama

Attori

continua


Etherial_Lady

Su di me:

Iscritto da:03.01.2008

Opinioni:299

Fiducie ricevute:63

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata Eccellente da 24 utenti Ciao

16 anni, cosa hanno significato per noi? Per molti nulla, altri vivendo di più, hanno amato, ma anche sofferto di più. Come i protagonisti di questo film (preceduto dal famoso libro).
“Tre metri sopra il cielo” è un titolo espressivo, ma non scontato come sembra.
Il cielo rappresenta il Paradiso, qualcosa che sta sopra a tutto. Il tre è il numero perfetto, eppure, dall’Eden si può precipitare, anche da quei tre metri, che ci separano dal cielo e dalla terra.
Il libro più famoso di Federico Moccia, tradotto in svariate lingue e portato sullo schermo da Luca Lucini, parla di questo “paradiso”, quello del primo amore, quando si è abbastanza giovani e la parola “Ti amo” significa tutto.

Ciak!

Radio caos. Stavamo ore ed ore ad ascoltare la musica e lo speaker, isolandoci dalla baraonda del mondo esterno, tuttavia scappare era impossibile lo stesso: la confusione l’avevamo dentro.

In una tranquilla aula di un facoltoso collegio privato ad esempio, ci possono essere tante emozioni. Babi lo sa bene.
Il caos si può anche portare da un posto all’altro, come fa Step e la sua banda di motociclisti, che per noia e ribellione, si divertono a tormentare i figli di papà e le loro festicciole private, quelle da cui loro sono palesemente esclusi.
Quella sera, lui vede Babi per la prima volta: bellissima, ma con una pettinatura certamente fuori moda e un vestitino ridicolo. Lei lo guarda come un appestato e gli getta pure un bicchiere di champagne in faccia (come se non bastassero i problemi col fidanzatino). Il temerario Step, così tremendamente sexy, rifiutato tra le risate di un damerino, che non sa con chi ha a che fare. Porta in bagno la ragazza con la forza, ma non pensate a male: le fa solo una doccia bollente, rovinandole il vestito da centinaia d’euro. Forse è così che la conquista, ma non abbiamo tempo di saperlo: arriva la polizia, che rovina la festa.
Quella sera Babi molla il fidanzato, che non l’ha difesa da quel “deficiente” e sale in moto proprio con lui, che l’ha seguita col suo gruppo di piccoli teppisti per poi credere di non rivederlo mai più.
Il giorno dopo per Babi, il caos torna all’uscita del suo collegio privato con un ragazzo, Pollo e il suo amico... Step.
Il ragazzo non è lì per lei, ma per Pallina, l’amica del cuore: anche loro si sono conosciuti a quella festa e si sono piaciuti (va beh, lui ha rubato dalla sua borsa 50 euro e lei potrebbe avere di meglio, ma è così simpatico…). Step invece non le stacca gli occhi di dosso, turbandola non poco.
Babi e la sua amica, sono inseparabili, fa nulla se quella sera stessa, è costretta a rivedere Step e il suo amico per farla felice. Programma della serata: una gara di moto: un gioco clandestino per scommettere qualche soldo.
Quello, che Babi non sa è che Step non ha bisogno di denaro: anche lui non si lamenta della paghetta, ma non la vuole. Qualcosa ha sconvolto il suo mondo e l’ha allontanato da quella perfezione, tipica delle famiglie borghesi.
I due ragazzi, si sentono sempre meno distanti l’uno dall’altra e quella sera proibita, di luci e rombi sfreccianti, si baciano per la prima volta.
I genitori della ragazza, in particolare sua madre, sono contrariati da questa relazione, soprattutto dopo che vedono la foto della figlia su un giornale, che denuncia il dramma delle corse clandestine.
La vita di Babi cambia: da ragazza tranquilla, si concede quelle piccole trasgressioni senza superare i limiti. Lei marina la scuola e fa a botte con una rivale, lui arriva a ricattare la sua professoressa, l'insopportabile Giacci (rubandole il cane) e rischia di farla denunciare per furto. Babi di colpo si trova sospesa tra l’inferno e il paradiso e deve alternare i colpi di testa di Step a momenti speciali, da cui è totalmente dipendente.
Insieme a Pollo e Pallina, formano un quartetto affiatato, che nessun genitore o punizione può separare… forse.

Stop

Gli adolescenti hanno un mondo così ambiguo, da apparire più complicato di quello che sembra da raccontare. La storia di 3MSC, così banale non è, non tanto per gli svolti narrativi, ma per il modo in cui riesce a parlare senza banalità di questo piccolo mondo.
Luca Lucini, non è un regista che brilla per bravura (meglio i suoi videoclip) e il film è da vedere più volte se no difficilmente si apprezza (a meno, che non si ami la scrittura di Moccia e io non spasimo per i suoi libri).
La prima opinione, tuttavia è tutto e questo film, oggettivamente parlando è mediocre, un po’ perché Moccia, non ha bisogno di Teresa Ciabatti: non è male, quando tratta una sceneggiatura da solo.
La forza della pellicola sta nelle emozioni e nella colonna sonora (Tiziano Ferro in primis). Riccardo Scamarcio era più bello, ma ancora lontano dal successo, che l’avrebbe portato a diventare l’idolo delle adolescenti per uno o due anni. Era meno bravo a recitare però...
Non è l’attore pugliese ad aver creato 3MSC, ma viceversa: senza l’abile operazione di marketing del libro cult e l’ossessione dei fan, chissà le cose come andavano!
Il film ha qualche flashbak di troppo, che disorienta lo spettatore e a volte gli fa perdere il filo del discorso. C’è anche qualche episodio scontato (che tuttavia non ci risparmia qualche risata).
Gli attori non sono indimenticabili: Scamarcio è molto più bravo nel seguito “Ho voglia di te”, Katy Saunders è un po’ piatta (non solo di petto).
Si distinguono Mauro Meconi, interprete di Pollo e la simpatica Maria Chiara Augenti (Pallina).
Il mondo degli adulti è appena accennato, ma non sembra così diverso da quello dei giovani: professoresse dispettose, padri in cerca di svago, madri che preferiscono intrattenersi con i ragazzi più giovani, trascurando i mariti.
Il film parla di un periodo in cui, basta poco per sentirsi potenti e felici, quello dei 16 anni e del primo, vero amore. Momenti in cui basta inviare un SMS dal cellulare per sentirsi in grado di controllare il proprio, indistruttibile cosmo. Non ci sono mutui da pagare, lavoro, relazioni impegnate e bilanci (quello, il regista lo lascia agli adulti, che li circondano) solo piccole promesse in cui credere. Non tutti hanno fretta di crescere, non i protagonisti di questo film.
Step-Riccardo Scamarcio, crede di sapere cos’è la vita (una famiglia distrutta, un giro pericoloso, tribunali) e non si rende conto d’essere solo all’inizio. Lui, che s’innamora di una ragazza, che diventa la sua ossessione e che vuole proteggere da tutto e tutti per non perderla, non sa che essere giovani, non vuol dire essere esclusi dai disegni del destino.
La quieta ed innocente Babi, scopre un sentimento sconosciuto fatto d’incertezze, ma anche di tanta passione. Una passione che la spaventa, ma da cui è dipendente, nonostante sconvolga il suo monotono, ma sicuro mondo, che non è certa di voler abbandonare.
Ci sono poi, Pallina e Pollo (Mauro Meconi e Maria Chiara Augenti) non altrettanto affascinanti, ma più spensierati e divertenti, gli altri due membri dei “fantastici quattro”. Niente è fantastico nella realtà: i supereroi non esistono.
Alla fine, quando si è all’inizio, accade qualcosa che separa ciò che il destino ha unito. Chi ha troppo vissuto, rischia anche di soffrire altrettanto e i nostri protagonisti lo impareranno a loro spese con un’ombra più grande di loro, della scuola, della famiglia e dei giudici. Un’ombra, che s’insinuerà sui loro cuori e li farà diventare già adulti, dopo un periodo unico e importante, in cui bastava sentirsi dire “ti amo” per sentirsi tre metri sopra il cielo. Con queste fantastiche riflessioni, il film poteva davvero essere bello: peccato aver sbagliato regista!

Fotografie per Tre metri sopra il cielo (Dvd)
Tre metri sopra il cielo (Dvd) tre-metri-sopra-il-cielo - Tre metri sopra il ciel
Nemmeno le lacrime del tempo, possono lavare via questa scritta dalla memoria...
Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
kimy84

kimy84

03.06.2009 14:40

Secondo me il film, rispetto al libro, lascia molto a desiderare...

DesertFlower

DesertFlower

19.05.2009 17:37

A mia sorella piacciono questi film...

spider21

spider21

17.05.2009 00:01

una bella opi..ciaoo

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento
Compara i prezzi ordinate per Prezzo
Tre Metri Sopra Il Cielo (DVD)

Tre Metri Sopra Il Cielo ​(DVD)

Su Amazon.it dal: 2004-10-05, Valutazione: Adatto dai 12 anni in su

€ 6,90 amazon.it marketplace dvd 27 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,90

Disponibilità: Generalmente spedito in 1-​2 giorni lavorativi.​.​.

     Al negozio  

amazon.​it marketplace dvd

Tre metri sopra il cielo (DVD)

Tre metri sopra il cielo ​(DVD)

...

€ 7,19 Inmondadori.it 35 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,90

Disponibilità: vedere sito

     Al negozio  

Inmondadori.​it

Tre Metri Sopra Il Cielo (DVD)

Tre Metri Sopra Il Cielo ​(DVD)

Su Amazon.it dal: 2004-10-05, Valutazione: Adatto dai 12 anni in su

€ 7,91 amazon.it dvd 481 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,80

Disponibilità: Generalmente spedito in 24 ore.​.​.

     Al negozio  

amazon.​it dvd



Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Tre metri sopra il cielo (Dvd) è stata letta 1861 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (63%):
  1. kimy84
  2. anna.t81
  3. shantina
e ancora altri 14 iscritti

"molto utile" per (37%):
  1. DesertFlower
  2. spider21
  3. NickUlow
e ancora altri 7 iscritti

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.
Prodotti interessanti per te
Vi presento Joe Black (Dvd) Vi presento Joe Black (Dvd)
Regia: Martin Brest - Cast: Anthony Hopkins, Brad Pitt, Claire Forlani, Jeffrey Tambor
107 Opinione
Acquista a soli € 5,99
Al di la dei sogni (Dvd) Al di la dei sogni (Dvd)
Nazione: USA - Durata: 108' - Regia: Vincent Ward - Cast: Annabella Sciorra, Cuba Gooding Jr, Max Von Sydow, Robin Williams
102 Opinione
Acquista a soli € 6,99
Fight Club (Dvd) Fight Club (Dvd)
Regia: David Fincher - Cast: Brad Pitt, Edward Norton, Helena Bonham Carter, Meat Loaf
119 Opinione
Acquista a soli € 6,00