Trenitalia

Immagini della community

Trenitalia

> Vedi le caratteristiche

38% positiva

261 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Trenitalia"

pubblicata 08/11/2007 | maryforpresident
Iscritto da : 28/08/2007
Opinioni : 48
Fiducie ricevute : 21
Su di me :
Non fa per me
Vantaggi ...aspetta.... adesso mi viene in mente...
Svantaggi troverete i controllori più algidi al mondo!
molto utile
Assistenza /Informazioni:
Pulizia:
Puntualità negli arrivi/partenze:

"PER FORTUNA GRIDO FORTE!"

Oggi vi voglio parlare della mia avventura con Trenitalia.
Premetto che il treno certamente non è il mezzo con cui mi sposto più volentieri, anzi è quello che più detesto in assoluto, soprattutto per le lunghe percorrenze.
Detto ciò mi è comunque capitato di doverlo fare, tanto, mi sono detta, che cosa potrà mai capitarmi di tanto terribile?!
Ora ve lo spiego.
Tre anni fa io e le mie altre due compagne di sventura, decidiamo di andare a trovare degli amici a Bologna, che si erano trasferiti da poco.
Vuoi che in macchina 800 km solo andata sono tanti per 4 giorni di permanenza, vuoi che le linee aerre non si erano ancora attivate (dovevamo prendere un volo Alitalia Brindisi Milano), abbiamo deciso per il treno.
Andata: partenza alle 7,00 con Eurostar.
Tutto a posto, viaggio non troppo scomodo, bagni non proprio indegni, tavolini per poter giocare a burraco, insomma non abbiamo avuto motivi per lamentarci.
Ritorno:
Intercity delle 22,50 (l'Eurostar non viaggia di notte), biglietti con posti prenotati in prima classe, vagone n. 1.
Alla stazione aspettimano invano per più di mezz'ora, e poi, finalmente, ecco arrivare il treno.
Si partiva dal vagone n. 4.
Crediamo di avere le allucinazioni, pensiamo che in spregio ai principi basilari della matematica il vagone n. 1 si trovi forse infondo al treno, controlliamo e incredule ci accorgiamo che non c'è. Cioè proprio non ci sono i vagoni da 1 a 3!
Poco male, pensiamo, ci sistemeremo nel numero 4!
Riusciamo a salire sul treno e mi accorgo con sorpresa che una volta chiuse le porte la fila non si muoveva di un centimetro!
Io in pratica avevo la schiena attaccata alla porta! Con tutti i bagagli in mano!
Prima impressione: caldo! Siamo al 4 di novembre, per cui avevo indossato un giubbino pesante del quale mi disfo in 30 secondi.
Seconda impressione: Cattivo odore allucinante! e per quello potevo fare ben poco purtroppo! I miei vicini sembrava fossero allergici all'acqua!
Ci guardiamo sgomenti l'un l'altro. Ma che succede? Tu che biglietto hai? E tu? Ma abbiamo sbagliato treno?!
La verità è che i signori di trenitalia hanno pensato di sopprimere tre carrozze di un treno stracolmo! Ma come si fa?! Eravamo al rientro dal ponte di Ognissanti!
Alla prima fermata io, che ho la testa calda di natura e che non sopporto queste situazioni che mi mandano fuori dalla grazia di Dio,
mi butto fuori dal treno (cioè faccio un passo indietro) e con i bigllietti in mano inizio a pedinare come un bulldog il primo controllore che mi capita di incrociare; domande di rito: ma che succede? perchè non sono seduta comodamente al mio posto nella carrozza n. 1 di prima classe che avevo prenotato? e così via...
Risposta unica: non so, vediamo...
Ma che controllore sei?
Io capisco che non è colpa tua, ma chi mi deve dire cosa fare?
Continuo il mio pedinamento, e sotto le mie pressanti richieste (in pratica ho finito molto poco carinamente per urlagli in faccia, fornendo un notevole spettacolo per tutte le persone che affacciate dai finestrini si divertivano un mondo (erano seduti)), il controllore sventurato con due fogli in mano, mi sussurra dei nuovi posti nella carrozza n. 4 (noi ci trovavamo nella 9!) e mi invita a risalire sul treno che stava ripartendo (dopo una sosta di circa 3 quarti d'ora!)
Vado dalle mie amiche e comincia il nostro trasloco: calpestiamo di tutto, persone, oggetti, sbattiamo borsoni in faccia a poveri sventurati come noi, ecc... e arrivati nel vagone cosa ti trovo? Tutti posti occupati da persone che non hanno voluto rivelare se avevano prenotato posti a sedere o meno e che non volevano sapere di alzarsi!
Ora dovete considerare anche il fatto che alla fine di quel terribile viaggio mi aspettava una doccia al volo e una lunga giornata di lavoro!
Ho rischiato di eruttare come un vulcano!
Altra fermata, altro pedinamento del controllore che mi dice che lui non può farci proprio niente, altro attacco di bile in seguito al quale, ormai diventata isterica, prendo il telefono e chiamo la polizia!
Non vi voglio raccontare quello che sia successo in quella drammatica altra ora di attesa, liti e ragionamenti vari, alla fine vi dico soltanto che noi (solo dopo l'intervento dei polizziotti e solo dopo essere quasi venute alle mani con lo sfortunato controllore), ci siamo sedute ai "nostri posti" e abbiamo passato la notte a litigare con tutti quelli che si intrufolavano nel vagone e sostenevano che il posto era il loro!
Ora io non voglio dire che anche queste persone non avessero ragione, dico solo che io non mi sono alzata nemmeno per andare in bagno (che poi mi hanno detto impraticabile) per paura poi di dovermi fare il resto del viaggio a piedi.
Insomma è stata una notte da legge del più forte, e siccome a me quando sono arrabbiata capita di gridare molto più forte degli altri e di trovare argomenti convincenti, sono riuscita a sedermi contro altre decine di persone che invece sono rimaste in piedi!
Con ciò non voglio incitare alla violenza, sicuramente anche altri avranno avuto ragioni valide quanto le mie, ma è andata così, e per mia fortuna, e se ho imparato una cosa è che non prenderò mai più un treno!
P.S.: A lavorare l'idomani, ci sono andata davvero!
Saluti
Mary

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 788 volte e valutata
79% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Lion10 pubblicata 27/10/2014
    ok
  • Rugerfred pubblicata 10/11/2009
    Recensione eccellente! Diamine, quanto è vero quello che hai detto! Ricordo di due anni fa un viaggio infernale dove anzichè un treno ce hanno fatti cambiare 3 per motivi assurdi! Non è possibile che un ente di trasporti pubblici funzioni così da schifo!
  • andyrom75 pubblicata 13/12/2007
    Che incubo!!! Io li avrei mangiati tutti dal primo dipendente di trenitalia fino all'ultimo! Ciao e... a ricommentarci! ;-))
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Trenitalia

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 05/01/2006