Uccellino del paradiso (Joyce C. Oates)

Immagini della community

Uccellino del paradiso (Joyce C. Oates)

1983: un efferato delitto sconvolge la cittadina di Sparta, nella provincia americana. L'affascinante Zoe Kruller, cameriera in una gelateria e cantan...

> Vedi le caratteristiche

100% positiva

1 opinioni degli utenti

Opinione su "Uccellino del paradiso (Joyce C. Oates)"

pubblicata 14/05/2012 | lambrusca
Iscritto da : 03/11/2007
Opinioni : 2323
Fiducie ricevute : 795
Su di me :
Ho davvero pochissimo tempo, scriverò opinioni brevi e concise!
Ottimo
Vantaggi bella lettura
Svantaggi no
molto utile
Contenuti
Reperibilità
Layout:
Qualità Materiale

"Uccellino del Paradiso"

Un altro romanzo terminato proprio l'altra sera, dopo una volata che mi ha fatto praticamente mangiare l'ultima parte tutto d'un fiato, dal tardo pomeriggio.
Un'altra storia, una piccola tristezza che mi porto addosso ancora addosso. Perchè terminare un romanzo per me è dire addio a dei personaggi, a un racconto con le sue ambientazioni, ad una possibilità di sognare ed evadere..
Come tante altre storie in precedenza anche questa mi ha lasciata così. Sintomo che per me si è trattato di una bella storia, che mi ha presa e mi ha coinvolta.
Nulla di tanto particolare, un racconto di vita, una storia come tante che coinvolge una manciata di personaggi e li li avvolge in un turbinio di avvenimenti e di emozioni per un lasso di tempo di oltre vent'anni.

Zoe Kruller viene trovata morta in un modo raccapricciante nel letto della casa che condivideva con la sua amica Jacky Delucca da quando aveva lasciato marito e figlio per cercare di sfondare nel mondo della musica.
Zoe Kruller era bellissima, ancora giovane, con una meravigliosa voce, roca e sensuale. Aveva sposato da giovanissima
Fino a quando era sposata aveva lavorato nella gelateria Honeyston's e qui sorrideva a tutti i clienti con fare amabile. Anche a Krista Diehl, a suo fratello Ben e a suo padre Eddy.

Quando Aaron trova il cadavere la sua vita cambia, come pure quella della famiglia Diehl: sia l'ex marito di Zoe che Eddy, suo amante, sono indiziati.

Parallelamente si snocciola l'innamoramento che Krista prova per Aaron, una storia quasi impossibile che solo dopo tanti anni pare concretizzarsi per poi svanire.

Le psicologie dei personaggi sono ben tracciate, così come i punti di vista dei due protagonisti principali: la storia è infatti narrata prima da Krista e poi da Aaron.
La trama non segue una logica temporale, e molto spesso ci ritroviamo a leggere avvenimenti che non hanno una cronologia: il rischio sarebbe stata la ripetizione e anche una mancanza di pathos, ma in realtà l'autrice è brava a spostare l'interesse su alcuni tratti e sfumature piuttosto che altre, per cui la lettura è comunque piacevole e gli avvenimenti comunque intrisi di fascino.
Inoltre non si tratta di un giallo vero e proprio, perchè l'interesse si sposta più che altro verso la psicologia dei due ragazzi e dei personaggi di contorno, e quindi il fatto che alle volte torni indietro con la narrazione non significa che si possa perdere interesse verso la trama.

Per me la lettura è stata piacevole, anche se alla fine non abbiamo il classico "e vissero felici e contenti": un finale forse discutibile in termini narrativi, ma molto sensato e condivisibile.

Il romanzo conta quasi 500 pagine e costa 21 euro di copertina, è edito da Mondadori.

Opinione trasferita anche su Dooyoo.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 485 volte e valutata
94% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Vic76 pubblicata 18/10/2012
    Grazie per il suggerimento!
  • baionetta pubblicata 09/09/2012
    interessante recensione
  • sinamiko pubblicata 13/07/2012
    grazie!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "Uccellino del paradiso (Joyce C. Oates)"

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Uccellino del paradiso (Joyce C. Oates)

Descrizione del fabbricante del prodotto

1983: un efferato delitto sconvolge la cittadina di Sparta, nella provincia americana. L'affascinante Zoe Kruller, cameriera in una gelateria e cantante di bluegrass che insegue la celebrità, viene brutalmente strangolata nella casa dove vive con un'amica dopo aver lasciato il marito, di origine pellerossa, e il figlio Aaron. I sospetti cadono sull'avvenente Eddy Diehl, che aveva una relazione con lei. E nell'ambiente torbido e soffocante di Sparta l'accusa mette in moto un meccanismo perverso che distruggerà il ménage familiare e la vita di quest'uomo. Testimone silenziosa della vicenda è Krista, la figlia di Eddy, profondamente legata al padre e convinta della sua innocenza. È lei a rievocare sul filo della memoria la figura paterna e gli anni trascorsi sotto il segno d'un terribile trauma. Ma la sua esistenza si intreccia anche con quella di Aaron, ragazzo difficile e problematico che reca nei tratti e nell'indole l'impronta del suo retaggio indiano. Accomunati dalla dolorosa perdita dei genitori che ha posto bruscamente fine alla loro infanzia, si ritroveranno coinvolti in un amore acerbo e inespresso, con il quale riusciranno a confrontarsi solo da adulti. "Uccellino del Paradiso" è un romanzo di formazione che combina sensualità e violenza, un racconto dove la tenerezza si intreccia indissolubilmente con la crudeltà. Ambientato nella regione settentrionale dello Stato di New York che è per la Oates un autentico "luogo dell'anima".

Caratteristiche Tecniche

EAN: 9788804615507

Tipologia del prodotto: Libro in brossura

Categoria commerciale: tascabile

Autore: Joyce C. Oates

Traduttore: G. Costigliola

Numero totale di pagine: 489

Alice Classification: Letterature Straniere: Testi

Editore: Mondadori

Data di pubblicazione: 2012

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 05/10/2011