Conto corrente per accreditare solo lo stipendio

5  27.06.2004

Vantaggi:
consente di usufruire di quasi tutte le funzioni tipiche di un conto corrente; bassi costi di gestione;

Svantaggi:
non è un conto corrente, ma serve soltanto per l’accredito dello stipendio

Consiglio il prodotto: Sì 

tumtum

Su di me:

Iscritto da:19.08.2000

Opinioni:497

Fiducie ricevute:210

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 21 utenti Ciao

L’attuale sistema del credito impone ai vari istituti finanziari una differenziazione dei loro prodotti, in maniera tale da attirare l’attenzione di clienti che manifestano diverse esigenze e necessità. Le banche che si sono adeguate a questa nuova filosofia di mercato riescono, almeno negli ultimi tempi, ad incrementare in maniera considerevole la loro utenza, proprio perché dimostrano una capacità di ascolto delle diverse tipologie di utenti.
In tale ottica anche la banca Unicredito Italiano ha ideato dei servizi diretti a particolari clienti, per lo più dipendenti, sia statali che non, che pur non avendo la necessità di aprire un rapporto di conto corrente hanno manifestato, a più riprese, l’esigenza di poter beneficiare di alcuni servizi bancari.
Unicredito Italiano, in collaborazione con diversi enti pubblici e privati, ha ideato il servizio denominato “Accredito dello Stipendio”, destinato a coloro che hanno una retribuzione fissa mensile, siano essi dipendenti della pubblica amministrazione o di aziende private, e non sono titolari di nessun conto corrente bancario. A prima vista potrebbe apparire una soluzione banale, destinata ad essere bocciata inesorabilmente dalle quote di raccolta sul mercato, ma come spesso accade, proprio le idee più banali alla fine risultano le migliori, quelle che pochi avevano pensato di mettere in pratica prima. A confermare la bontà di questa scelta basta ricordare che non tutti i dipendenti sono titolari di un proprio conto e, spesso per non andare incontro al pagamento di spese bancarie, preferiscono incassare lo stipendio in contanti. Del resto questa è una soluzione non rarissima se si pensa che accendere un conto corrente costa tra i 15 ed i 30 Euro mensili (almeno come media tra le diverse offerte), ed i dipendenti usano tale conto solo ed esclusivamente per l'accredito del proprio stipendio. Per venire incontro alle esigenze di questa particolare fascia d'utenza, la banca Unicredito ha avviato il servizio “ Accredito Stipendio”, che già dalla denominazione riesce a fornire un messaggio forte e diretto verso persone che hanno particolari esigenze. Tale servizio è destinato ad essere utilizzato da chi compie un numero limitatissimo di operazioni durante il mese e, allo stesso tempo, non vuole sobbarcarsi l'onere delle spese di gestione di un conto corrente.
Aderire all’ offerta è molto semplice, dal momento che basta recarsi in qualsiasi filiale della banca e sottoscrivere un modulo. L’unico requisito richiesto, oltre a quelli usuali della sottoscrizione di un contratto, è quello di essere un lavoratore dipendente, sia pubblico che privato, e dimostrare di avere una retribuzione fissa mensile mediante l’esibizione di un busta paga non anteriore a tre mesi dalla data dell’ adesione. Nel caso di sottoscrizione del servizio, Unicredito Italiano mette a disposizione dei dipendenti la carta aziendale, nella forma di tessera magnetica, corredata da un codice segreto, che consente agli stessi di fruire di una serie di servizi, come i prelevamenti nell’ambito delle disponibilità e con il limite giornaliero di € 1.000, degli emolumenti sia delle casse automatiche sia agli sportelli della stessa banca.
Il servizio “Accredito dello Stipendio “ consente, in ogni caso, ai titolari delle tessere, di effettuare versamenti per contanti presso tutti gli sportelli della banca, in maniera da reintegrare le somme disponibili. Il mezzo principale di alimentazione delle tessere resta l’accreditamento automatico della retribuzione mensile, che avviene sulla base di quanto mensilmente le diverse amministrazioni pubbliche e private,convenzionate al servizio, comunicano all’azienda di credito.
Ai titolari delle tessere vengono anche riservati alcuni tra i servizi più comuni riguardanti un normalissimo rapporto di conto corrente, dal momento che è possibile richiedere alle casse automatiche informazioni riguardanti la propria posizione, e che si differenziano dai normali servizi bancari solo per la particolare denominazione, visto che fanno sempre riferimento alla tessera. Giusto per fare un esempio, mentre con il bancomat è possibile chiedere a qualsiasi sportello automatico il saldo disponibile sul conto, allo stesso modo il titolare della tessera può chiedere il residuo disponibile della tessera. Cambia la denominazione, ma le funzioni e l’utilità pratica restano praticamente identiche.
Le condizioni economiche che regolamento il servizio “ Accredito Stipendio “ sono simili a quelle di un normale conto, con l'esclusione di ogni spesa riguardante la gestione. Sui saldi attivi è previsto un interesse a favore del cliente che varia in relazione alla giacenza media registrata nel corso del mese. Più bassa è la disponibilità sulla tessera più basso sarà l’interesse attivo, mentre a giacenze superiori ad € 2.000 corrispondono tassi attivi a favore del cliente maggiori.
L’unica spesa fissa da sostenere riguarda l'invio dell'estratto conto, il cui costo è di € 3 al mese. Tale spesa, che a prima vista potrebbe apparire esorbitante se paragonata al costo dello stesso servizio di altre banche ( infatti in quasi tutte le banche l’invio dell’estratto conto costa appena € 1,5 mensili, almeno come media delle offerte ), in realtà va raffrontata con l’intero costo della tessera e non con il singolo servizio. Infatti, aderendo a tale offerta si possono fare molteplici operazioni mensili, tra cui prelevamento, richiesta informazioni automatiche tramite la tessera, ulteriori accrediti, e tutti con un costo di gestione pari a zero, per cui è normale che l’invio dell’estratto costi qualcosa in più rispetto al servizio in sé tradizionalmente inteso. In realtà l’unico vero limite posto al titolare della tessera è quello di non poter effettuare prelevamenti in caso di saldo inferiore o uguale ad € 25,82 ( praticamente le vecchie £ 50.000 ). In tal caso, ci si può sempre rivolgere direttamente agli sportelli della banca, al fine di integrare il conto oppure ritirare la restante parte. Tutte le operazioni devono avvenire presso un sportello automatico del gruppo Unicredito Italiano, e non và pagata nessuna commissione riguardante l'operazione eseguita.

In conclusione posso dire che si tratta di un servizio non innovativo ma di sicura utilità per molti utenti. I costi sono davvero contenuti e anche se l’idea che sta alla base del servizio potrebbe sembrare banale e circoscritta ad un limitato numero di clienti, data la larga diffusione del tradizionale rapporto di conto corrente, il servizio può sicuramente essere un traino per molte persone che hanno sempre diffidato delle banche dato le numerose spese di gestione che esse comportano. Gli ultimi dati confermano la validità dell’idea, dal momento che in molti enti convenzionati con il sevizio in questione, le riscossioni per quietanza diretta sono drasticamente diminuite a vantaggio delle tessere dirette al solo accredito dello stipendio.

Fotografie per Unicredit Banca
  • Unicredit Banca Fotografia 29962 tb
  • Unicredit Banca Fotografia 29963 tb
  • Unicredit Banca Fotografia 29964 tb
  • Unicredit Banca Fotografia 29965 tb
Unicredit Banca Fotografia 29962 tb
logo
Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
inoeu

inoeu

24.07.2006 02:14

Gran bella opinione.....Grazie per le info utilissime!

soderoma84

soderoma84

08.02.2006 17:36

scusate sono nuovo, ma mi sembra tanto un annuncio pubblicitario...non mi convince...mi sembra di parte...

Cris81

Cris81

10.07.2004 23:25

mmm..ci penserò. grazie

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Unicredit Banca è stata letta 15670 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (15%):
  1. Cris81
  2. adri84mj
  3. adelepatrizia
e ancora altri 3 iscritti

"molto utile" per (80%):
  1. inoeu
  2. fabio.pix
  3. saradaina
e ancora altri 30 iscritti

"utile" per (2%):
  1. trentuno76

"poco utile" per (2%):
  1. soderoma84

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.