Uwatec

Immagini della community

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Uwatec"

pubblicata 08/02/2005 | viarengo
Iscritto da : 23/08/2004
Opinioni : 15
Fiducie ricevute : 6
Su di me :
Che dire di me? sono un ingegnere e come tale mi piace scienza e tecnologia (lavoro in campo informatico) ma anche i viaggi e la natura: in particolare la montagna e le profondità del mare, in cui mi immergo appena posso assieme alla mia dolce Silvia.
Soddisfacente
Vantaggi Digitale, Permette di memorizzare un percorso costituito da un massimo di 9 rotte e di ripercorrerlo a ritroso.
Svantaggi Non proprio economica, un po' complicata da usare in immersione, batteria non sostituibile dall'utente.
molto utile
Qualità
Resa
Comodità

"TrueTrack: per non perdersi sott'acqua...o quasi"

Uwatec TrueTrack

Uwatec TrueTrack

Quando mia moglie superò il corso di accompagnatore subacqueo, gli regalai questa bussola supertecnologica, pensando di fargli un regalo gradito, ma invece non fu esattamente così poichè questa si rivelò un pò troppo complicata da usare, soprattutto in immersione.

Sto parlando della bussola digitale Uwatec TrueTrack. E' una bussola da polso, ma può anche essere montata anche in una console come una qualsiasi altra bussola subacquea.

La bussola è uno strumento indispensabile, durante una immersione, poichè sott'acqua è facilissimo perdersi, soprattutto nei nostri mari, e magari ritrovarsi a nuotare verso il mare aperto, invece che verso la costa.

L'angolo di azimut (cioè l'angolo tra la direzione del subacqueo e il nord) viene visualizzato tramite una freccia al bordo del quadrante e i relativi gradi vengono mostrati nel display al centro e in un piccolo display nella finestra di lettura laterale che consente anche di effettuare rilevamenti in navigazione. L'angolo minimo misurabile è di 5°.

Il quadrante non è retroilluminato, come ormai siamo abituati a vedere su tutti i computer subacquei di ultima generazione, ma ha un display luminescente che si ricarica puntando la luce della torcia sul quadrante della bussola, per migliorare la leggibilità durante le immersioni notturne.

La caratteristica innovativa di True Track, rispetto ad una bussola tradizionale, è la possibilità di memorizzare fino a 9 rotte diverse, questo può consentire al subacqueo di pianificare in anticipo la propria navigazione subacquea: Ad esempio, programmare di nuotare in direzione di 115° fino ad una secca e poi virare in direzione 170° fino a giungere ad un relitto. Una volta visitato il relitto, True Track permette di ripercorrere il percorso a ritroso, calcolando le rotte complementari, cioè prima si andrà in direzione 10° fino alla secca e poi in direzione 65° fino a raggiungere il punto di immersione. La bussola digitale può essere programmata anche in immersione, però se si indossano guanti, particolarmente spessi, l'operazione non risulta molto agevole.

Mentre si sta seguendo una rotta, una freccia nella parte superiore del quadrante, indica se ci stiamo discostando, verso destra o verso sinistra, rispetto alla direzione programmata.

La bussola include un cronometro, attivabile e disattivabile sott'acqua, cosa che dovrebbe servire per seguire una rotta per un determinato tempo; questo può essere utilizzato per misurare le "distanze", ma sott'acqua, si rivela una misura piuttosto imprecisa a causa delle correnti e del fatto che un subacqueo non nuota mai in modo costante e anzi spesso si ferma per osservare fauna e flora. Io ho provato a nuotare per 3 minuti in una direzione, seguendo la bussola, e poi a ripercorrerne la rotta inversa per altrettanti 3 minuti, sperando di ritrovarmi esattamente nel punto di partenza, ma non è stato così, e l'errore anzi è stato abbastanza considerevole.

La procedura per la memorizzazione delle rotte, per passare da una rotta alla successiva, per invertire la rotta e per attivare o disattivare il cronometro, non è delle più intuitive, ed è questo il maggior lato negativo della TrueTrack.
Tutto viene svolto attraverso 3 tasti posti attorno al quadrante. Questi tasti sono piuttosto duri da premere, e spesso, a seconda della funzione che si vuole attivare, bisogna premerne 2 contemporaneamente, cosa che con i guanti spessi e una mano sola (se si tiene la bussola al polso) non è sicuramente agevole.

Sinceramente, per un subacqueo ricreativo, la possibilità di pianificare in anticipo, su di una carta nautica, il percorso da seguire una volta in immersione, non mi sembra molto utile, e comunque risulta di difficile attuazione. Più utile, invece può risultare, memorizzare qualche rotta in immersione, come la rotta verso un punto della costa, la rotta verso l'ancora (utile se ci ricordiamo anche la quota) o qualche rotta, se decidiamo di deviare da un percorso abituale.

In conclusione, va molto bene ed è molto precisa se la utiliziamo come una qualsiasi bussola "analogica", ma credo che la possibilità di memorizzare le rotte ( e la scomodità per farlo) non giustifichi il costo molto maggiore rispetto ad una normale bussola ad ago, tenendo conto anche del fatto che in quest'ultima non si esauriscono mai le batterie....

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 5255 volte e valutata
82% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Balurd pubblicata 18/04/2005
    ottimo! appuntato....
  • 62038 pubblicata 09/03/2005
    Con un costo come questo potevano mettere il display illuminato
  • andrea.silvia pubblicata 08/02/2005
    ottima opinione come al solito. Occhio agli strafalcioni lessicali ("sequendo")
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Uwatec

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 08/02/2005