Viaggi

Immagini della community

Viaggi

Pensare a un viaggio stando fermi è una forma di paradosso. Leggere di un viaggio è una forma di spostamento. Si può raccontare un viaggio, e si può f...

> Vedi le caratteristiche

80% positiva

6 opinioni degli utenti

Opinione su "Viaggi"

pubblicata 20/07/2012 | michel63
Iscritto da : 31/05/2012
Opinioni : 3
Fiducie ricevute : 2
Su di me :
Ottimo
Vantaggi Città splendida, hotel in posizione vantaggiosissima, prezzo conveniente, pulito e decoroso.
Svantaggi Città molto cara, hotel che richiede un pizzico di spirito di adattamento.
utile
Contenuti
Reperibilità
Layout:
Qualità Materiale

"Un buon indirizzo per un viaggio a Londra."

Buongiorno a tutti, nuovo quì e invitato da una buona amica, ho deciso di tentare di aiutare chi (come me prima d'ora) non è mai stato a Londra, e si trova spaesato dalla miriade di offerte on line a disposizione, spesso con recensioni/opinioni contrastanti.

Londra è davvero una splendida città, molto più bella di quel che mi aspettavo. Inizio però a dirvi che è purtroppo molto cara.... Ma Londra era una promessa fatta a mia figlia, e ho cercato di mantenerla restando nel limite delle mie possibilità.
Mi auguro che questo articolo possa aiutare qualcuno a pianificare un piacevole viaggio risparmiando qualcosina.

Io ho deciso di partire con RyanAir, che offre partenze dall'aeroporto più comodo a me, quello di Torino Caselle, ma ho scoperto che a volte da altri aeroporti è fin più economico viaggiare con British Airlines. Infatti i costi per check in on line, valigie ed altri eventuali spese fanno lievitare il costo dei biglietti RyanAir molto in alto. (2 persone andata e ritorno, con 2 valige da max 15 Kg è costato 312 Euro, insomma, una valigia da 15Kg costa 25 Euro a tratta, vale a dire 100 Euro solo per il trasporto di 2 valigie.... Costa invece 15 euro a tratta la valigia da 10K, ma noi abbiamo abbondato in previsione di acquisti.)

Londra ha diversi aeroporti, i voli più economici atterrano a Stansted, a 70 chilometri dal centro. Ci sono molte possibilità per arrivare a destinazione, dai taxy, ai treni, ai pulman. I treni più economici sono quelli della GreaterGallia. Sone dei bei treni e partono ogni ora. Il tragitto verso la centralissima Victoria Station dura 45 minuti, e costa 22,5 sterline a tratta per persona (Attuale cambio Euro/Sterlina circa 1.30, e mentre ci sono segnalo che non ho trovato conveniente cambiare in aeroporto.). Nei trasporti, come in molti musei, i ragazzi sotto i 16 anni sono considerati bambini, e pagano il ridotto. Lo stesso gli adulti sopra i 60/65 anni.
Io ho optato per i bus della Terravision, Ci mette mezz'ora in più rispetto al treno, ma la tratta singola costa 9 sterline, 15 sterlina l'andata e ritorno. Ferma sempre alla Victoria Station, nella comoda fermata della Green line. Le partenze sono ogni 30 minuti dalla mattina fino alle 19, poi ogni ora e mezza/due. Qualsiasi biglietto è aquistabile dentro l'aeroporto, in prossimità dell'uscita ci sono tutte le biglietterie delle imprese di trasporto.
Nessun problema invece per gli aeroporti metropolitani, tutti servitissimi dalla metropolitana.
In ogni stazione metropolitana si possono acquistare i biglietti/abbonamenti sia tramite distributori automatici pagando in contanti/bancomat/carta di credito, che presso gli sportelli con code davvero limitate e brevissime, ho visto ovunque e a qualsiasi ora dalla mattina presto alla sera tardi molto presidio agli sportelli, quasi sempre tutti aperti.
Il biglietto adulti per una settimana su tutte le linee metropolitane e bus compreso costa 34,5 sterline, (se pagate con carta attenzione, c'è un sovrapprezzo di 3 sterline, ma non con il bancomat), per i minori di 16 anni costa 3,20 sterline al giorno. Nel nostro caso (5 giorni pieni di permanenza) è convenuto così, perchè noi desideravamo scoprire anche zone periferiche meno frequentate ma molto caratteristiche.
Se rimanete nell'area centrale di Londra conviene fare l'abbonamento alle sole zone 1 e 2, costa meno e comprende tutte le principali mete che citerò più avanti. Insomma, se non volete andare all'avventura in zone periferiche, con la 1 e la 2 andate ovunque.
Se volete saperne di: http://www.tfl.gov.uk/

Ma ora veniamo all'albergo e alla sua posizione.

Dopo tanto cercare, opto per il Trebovir Hotel, a pochi passi dalla Stazione metropolitana di Earls Court, nel Kensinghton, in Trebovir Road 18-20. (nemmeno 2 minuti a piedi andando a passo lento...)
La stazione metropolitana di Earls Court è lo snodo delle 3 principali linee londinesi, la district, la circle e la piccadilly. Da li si raggiunge qualsiasi punto di Londra in pochi minuti, in 2/4 fermate sei a Nottingh Hill, Portobello, Westminster, Victoria, Piccadilly, Trafalgar Square, Regent Street, il Tower Bridge, Buckingham Palace, London Eye, il Big Ben, Hide park.......

Come letto nelle recensioni delle agenzie di viaggio on line che mi hanno fatto decidere di prenotare questo hotel, la posizione è davvero stupenda, il prezzo vista la media di Londra più che accettabile, anzi, fin economico. Sembra addirittura impossibile aver trovato un albergo in questa zona ad un prezzo così basso. (522 Euro per 5 notti + 1° colazione)
Il personale è davvero squisito, ma ci vuole un pò di spirito di adattamento: Le camere risulterebbero strette perfino per un puffo, il bagno poi è microscopico. La doccia è piccolissima, lavarsi non è molto comodo per chi come me (1,85 per 94Kg) è un pò più "ingombrante" della media... Bisogna stare attenti a non fare uscire l'acqua, perchè l'angolo doccia è appena ribassato rispetto il livello del pavimento, e la moquette della camera dimostra che non tutti lo sono stati... Però l'acqua calda c'è sempre (noi ci facciamo la doccia mattina e sera), ed è perfettamente regolabile nella temperatura.

Ma del resto,

Adatto a chi come me e mia figlia di 15 anni decide di uscire presto la mattina per ritornare solo per dormire anche nei giorni freddi e piovosi. Non ci sono canali satellitari ma solo inglesi, a noi hanno assegnato una camera matriminiale, e il letto è una piazza e mezzo, e non molto lungo. Cambiano gli asciugamani tutti i giorni, ma le lenzuola in 5 giorni non sono mai state cambiate, e il letto era rifatto alla "bell'e meglio", visto che per il limitato spazio un lato è contro il muro.
C'è comunque anche il climatizzatore, che noi non abbiamo usato viste le condizioni climatiche particolari di quest'anno.

Ci sono anche camere sotterranee, e come hanno fatto altri segnalo forte odore di cucina la mattina durante l'orario della colazione. Mentre partivamo ho incontrato persone che si lamentavano di essere stati sistemati li, ma c'è da dire che a Londra i piani interrati sono usati ovunque, nei locali commerciali, ristoranti, e molte sono le abitazioni private ai piani interrati. Sarebbe comunque il caso di chiedere un piano alto (noi eravamo al 1°). Mentre soggiornavamo li 3 giorni su 5 l'hotel aveva il cartello che segnalava il tutto esaurito La colazione è essenziale, ti servono al tavolo, una brioche e pane tostato (scoperto l'odore!), vasetto di yogurt, marmellate, burro, 2 fette di prosciutto e 2 di formaggio fuso. Disponibile il distributore self di succo d'arancia, latte e flakes vari. La colazione era compresa nell'offerta, ma se non compresa conviene uscire, fare 200 metri e proprio a fianco della stazione metro di Earls Court ci sono diversi locali dove fare buone colazioni, segnalo il locale proprio di fronte la stazione, enorme scelta, tutto freschissimo e a prezzi che sembrano vantaggiosi perfino a chi è abituato ai prezzi in Euro. Come tutte le zone con la stazione di metropolitana vicino, l'offerta di locali e ristoraranti e vastissima, c'è l'imbarazzo della scelta. I prezzi sono comunque sempre svantaggiosi per i non britannici.

Insomma, "spartano" ma più che decoroso, con qualche limite ma molto economico, adatto a giovani, per chi non ha troppe esigenze e considera l'hotel nient'altro che un posto per dormire. E' facile che ad un mio prossimo viaggio a Londra io ritorni li, perchè a mio giudizio i pro sono superiori a contro.
Se volete dare un occhiata: http://www.trebovirhotel.com/

Sottolineo che quanto ho scritto rappresenta la mia esperienzae la mia opinione personale, e vi invito acontattarmi nel caso un cui desideraste ulteriori informazioni.

CIAO a tutti.

Michel.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 371 volte e valutata
33% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
non valutata

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • michel63 pubblicata 31/07/2012
    Ciao yardinia, categoria sbagliata, lo so, era il mio primo articolo quì su CIAO e non ho capito bene come e dove postarlo. Ma come avrai visto sono subito stato avvisato della categoria sbagliata e quindi lo ho ripostato aggiungendo qualcosa nella corretta caregoria e precisando fin dall'inizio della doppia pubblicazione spiegando il mio errore. Da super precisina come sembri forse saprai anche come fare per cancellare questo articolo, e se vorrai spiegarmelo te ne sarò grato. Buona giornata. Michel.
  • yardinia pubblicata 24/07/2012
    categoria sbagliata e scritta due volte
  • Trillo67 pubblicata 20/07/2012
    Se riesci a sistemarla mandami un messaggio per farmelo sapere così vengo a valutarla perché è davvero un'opinione eccellente!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "Viaggi"

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Viaggi

Descrizione del fabbricante del prodotto

Pensare a un viaggio stando fermi è una forma di paradosso. Leggere di un viaggio è una forma di spostamento. Si può raccontare un viaggio, e si può farlo perfino in movimento. In questo libro ci sono nove possibili facce del viaggiare, scritte da undici viaggiatori diversi (uno dei racconti è fatto a tre mani). Ogni colore, ogni passo, ogni voglia di ritorno e necessità di partenza sono qui raccontate, in epoche più o meno vicine, con toni soffiati da un telefono o urlati in mezzo a gruppi di familiari ansiosi di notizie. Con favole, su confini, con strepiti e languori d'amore, abbagli e ironie di lontane città. Alla fine si scopre con piacevole sorpresa che si può davvero applicarlo, quel paradosso che dice che si può viaggiare anche senza muoversi. D'altra parte, come diceva un famoso poeta portoghese, il miglior modo di viaggiare è sentire. Sentire tutto in tutti i modi.

Caratteristiche Tecniche

EAN: 9788889647356

Tipologia del prodotto: Libro

Numero totale di pagine: 208

Alice Classification: LETTERATURA ITALIANA: TESTI

Editore: Effequ

Data di pubblicazione: 2009

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 18/12/2009