Viking River Cruise

Immagini della community

Viking River Cruise

> Vedi le caratteristiche

80% positiva

1 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Viking River Cruise"

pubblicata 01/09/2005 | MonicaP
Iscritto da : 31/01/2001
Opinioni : 62
Fiducie ricevute : 58
Su di me :
Buono
Vantaggi Mentre dormi ti spostano da un luogo all'altro
Svantaggi Cabine piccole e bagno ancor di più, di certo non economica
molto utile

"Una splendida crociera fluviale"

le navi in porto a mosca

le navi in porto a mosca

Quando con il mio compagno di viaggio abbiamo deciso per questa crociera l'ho avvisato "la nave è piccola, ci son pochi passeggeri ed è svedese", sintetizzando in queste poche parole tutte le mie remore. Fortunatamente mi sbagliavo.
E' vero, la nave è piccola, è fluviale, quindi non può essere troppo grande o non passerebbe nei canali e nelle chiuse, ma è decisamente accogliente.

Una sola pecca, le cabine, piccole, assolutamente troppo piccole, pulite certo, ma quasi claustrofobiche, la nostra era di ben 8,5 MQ, salvava un oblò largo come tutta la cabina. I due lettini, due cuccette del treno, con uno spazio intermedio di ben 60cm. Il bagno con solo lavandino e water e per fare la doccia si tirava una tenda tra i due. L'immagine è un po' forte ma... immaginate di potervi lavare i denti stando seduti tranquillamente sul water... ecco questa è la dimensione del bagno. So che vi erano cabine anche da 9,8 MQ ma pur avendole viste non ho capito dove fosse la differenza, per la matrimoniale, che invece era splendida, servivano però 800 euro in più. In scandinavia sono abituati ai lettini, per loro un letto matrimoniale è strano, per noi è vero il contrario. La dimensione del bagni e i lettini sono gli unici due problemi che abbiamo avuto.

Il numero dei passeggeri è limitato e si è rilevato un plus! Poche persone, pochi pullman per andare a fare le visite, insomma snellite al massimo tutte le procedure e le attese.

Il personale è russo e ammetto di aver pensato "nave svedese, da emiliana mangiare sarà dura" invece un cuoco decisamente bravo ci ha servito piatti tipici (adoravo i suoi blini al punto da implorarne la ricetta), piatti di cucina internazionale e anche italiani (pasta condita in vari modi, sempre al dente e gustosa).
La scelta non era infinita ma anche Giovanna, una simpaticissima vegetariana che abbiamo conosciuto in nave, non ha avuto difficoltà.
Le cameriere poi, carinissime e davvero brave. Il depliant avvisava, il personale russo difficilmente parla italiano, ma non vi sono stati problemi, tra qualche parola di italiano, due di inglese e una di russo ci si capiva sempre. Un solo esempio. Al secondo giorno ho rifiutato un dolce a base di fragola, dopo cinque buffi minuti, quando sono riuscita a farle capire che mi sarebbe piaciuto mangiarlo ma sono allergica alle fragole, è volata in cucina ed è tornata con del formaggio. Cosa c'è di strano direte voi? Olga, questo il nome della cameriera, l'ultima sera quando stavo per rifiutare la torta perchè avevo visto la guarnizione di fragole, mi ha sorriso e mi ha dato una porzione che aveva fatto preparare appositamente senza marmellata né fragole di contorno!

La professionalità che ho visto era elevatissima e su tutti i fronti, non solo in cucina.
Dal capitano russo, simpaticissimo, che riusciva a passare nelle chiuse con ben 50CM di scarto, alla guida Ekaterina, detta Katia, che oltre ad essere preparatissima e davvero brava, parlava un italiano praticamente perfetto al punto da dubitare che fosse italo-russa.
Katia, pur essendo molto giovane, dubito che arrivasse ai 30 anni, era la responsabile di tutte le guide che si trovavano a bordo (3 x il tedesco, 2 c l'italiano, 1 x lo spagnolo). I passeggeri infatti erano di diverse nazionalità, spagnoli, italiani, tedeschi, svizzeri e brasiliani .. e .. Silvia, la cruise manager, fonte inesauribile di informazioni, consigli e piccoli trucchetti, parlava con tutti nella loro lingua.
Ammetto che mi ha stupito non vedere inglesi, svedesi, finlandesi o norvegesi, su una nave Viking, ma al secondo giorno ho capito, viaggiavamo al pari della nostra nave gemella e avevano raggruppato le nazionalità.

Che dire ancora, viaggiare con Viking mi è piaciuto, moltissimo, probabilmente lo rifarò, ma spenderemo di più e prenderemo una matrimoniale

Ciao e Buon Viaggio!

In Sintesi:
CABINE: 6 la nostra, 8 le matrimoniali
PERSONALE: 10
GUIDA: 10
PULIZIA: 9
BONUS SPECIALE PER: CORTESIA,SIMPATIA E ATTENZIONE AL CLIENTE

PS. la valutazione finale è solo "positiva" perchè la cabina era troppo piccola, avendolo saputo prima e prendendo quella più grande sicuramente sarebbe stata "molto buona" o meglio ancora eccellente!

Su suggerimento di Dalmatico (Grazie!)
Crociera: 12 giorni/11 notti da Mosca a SanPietroburgo
Itinirario:
Mosca (3gg)
Yaroslav
Uglich
Kirillov (monastero)
navigazione
Khiji (Meravigliosa)
San Pietroburgo (3gg)

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 3457 volte e valutata
83% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • REPORTER66 pubblicata 05/09/2006
    Bellissimo.. quanto mi piacerebbe.... Io mi sono fermato all'Ucraina, troppo poco! Ciao...
  • dimoz pubblicata 16/06/2006
    tre indizi fanno una prova. è la terza opinione tua che leggo e devo ammettere che sei proprio brava. purtroppo per stasera devo fermarmi qui...ti leggerò ancora prossimamente però. eu
  • Raffaele75 pubblicata 23/05/2006
    Amo leggerre e scrivere di viaggi. Ciao Raffaele
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Viking River Cruise

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 01/09/2005