(What's The Story) Morning Glory - Oasis

Immagini della community

(What's The Story) Morning Glory - Oasis

Brit Pop - Registrazione: Studio - 1 CD - Casa Discografica: Big Brother, Creation - Distributore: Vital/TEN, PIAS UK/Sony DADC, Sony Music/Arvato Ser...

> Vedi le caratteristiche

96% positiva

39 opinioni degli utenti

Opinione su "(What's The Story) Morning Glory - Oasis"

pubblicata 27/02/2006 | Antiel_Eldar
Iscritto da : 02/03/2005
Opinioni : 50
Fiducie ricevute : 20
Su di me :
Ottimo
Vantaggi Uno dei migliori dischi degli anni '90
Svantaggi nessuno
molto utile
Qualità dei testi
Qualità della musica
Voce artista

"L'inizio della gloria"

Lato anteriore

Lato anteriore

Questo è il secondo album degli Oasis, pubblicato nel 1995 è composto di 10 tracce e due intermezzi strumentali. Con questo lavoro la band conferma il successo di Definitely Maybe ed apre una nuova era musicale, quella del brit rock, dando anche il via alla gloria degli Oasis

Con la prima canzone, Hello, che porta in se il saluto ai fan e segna il ritorno del gruppo,
subito viene presentato il ritmo vivace e frizzante dell'album.
Il pezzo però presenza squarci di malinconia: sin dalle prime battute il lavoro si presenta come un album dominato dalla dicotomia allegria-rock cattivo e riflessione-blues-malinconia.
In particolare si può osservare un'altalenante susseguirsi di tracce allegre e malinconiche.
Infatti la seconda canzone Roll with it già espime un altro stato d'animo, spenseriatezza e buon'umore, è un rock puro, subito entra intesta ed il testo è tutta un'invocazione al vivere ed al fare. Le due successive sono sicuramente le più famose degli Oasis, entrambe ballate d'amore, Wonderwall è una canzone acustica, con accompagnamento d'archi ed una batteria leggermente spazzolata, musica avvolgente, spensierata e capace di toccare i sentimenti. Don't look back in anger continua a tener viva l'atmosfera creata con Wonderwall, inizia con un piano copiato da Immagine di John Lennon e poi il ritmo diventa leggermente più duro, chitarre leggermente più distorte e la batteria picchia di più, questa volta la voce è Noel, un timbro più caldo, che sa meno di alcool e fumo, riesce a riempire gli animi, e crescendo in intensità ed altezza arriva al ritornello con una grande emozione, subito dopo lo stesso Noel esegue l'assolo di chitarra che se non è il più bello è certamente il più conosciuto del repertorio.

Hey Now! Ritorna un po' di tristezza, con uno sguardo al difficile passato, anche se il ritmo c'è, il testo, piuttosto oscuro, evoca un'inaspettata malinconia.

A questo punto parte il primo intermezzo, un rock-blues selvaggio e cavalcante, solo strumentale, le chitarre ruggiscono e l'urlo dell'armonica è decisamente brutale, pochi secondi e parte Some Might Say, un altro pezzo dal sapore blues, molto più sobrio e asciutto… ancora chitarre distorte e l'onnipresente tamburello di Liam viaggia per l'intera canzone, il primo verso della canzone sta ancora a sottolineare la dicotomia presente in tutto l'album: "Some might say that sunshine follows thunder/Go and tell it to the man who cannot shine" ("Qualcuno può dire che dopo le nuvole ci sarà il sole/Vada a dirlo a chi non può splendere...") o ancora "Some might say they don't believe in heaven/Go and tell it to the man who lives in hell" ("Qualcuno può dire che non c'è chi non crede nel paradiso/Vada a dirlo a chi vive nell'inferno"). E' l'ultimo brano (unico dell'album) dove Tony McCarroll suona la batteria prima di essere allontanato dal gruppo per lasciare spazio a Alan White.
Cast No Shadow è dedicate al genio ex-Verve Richard Ashcroft grande amico degli Oasis, ancora toni sognanti e malinconici, infatti si sente tutta la frustazione e l' impotenza sociale di un uomo: "Bound with all the weight of all the words he tried to say/Chained to all the places that he never wished to say/Bound with all the weight of all the words he tried to say" ("Schiacciato dal peso di tutte le parole che avrebbe voluto dire/Incatenato a tutti i posti dove non voleva stare/schiacciato dal peso di tutte le parole che avrebbe voluto dire"). Sono temi già trattati dagli Oasis, che provenienti da una realtà operaia e povera di Manchester, non possono non conoscere bene. La musica è un'altra volta molto dolce ed acustica, le voci dei due fratelli nel ritornello si intrecciano e sembrano galleggiare sulla musica, mettono i brividi… i toni sembrano afflitti e rassegnati.

Torna l'allegria ed il sarcasmo movimentata, She's Electric e una canzone frizzante e grottesca, un'allegra soap opera che parla dell'eccentrica famiglia della ragazza, maliziosa alla fine.

Come un'elicottero a pale spiegate irrompe Morning Glory, la canzone omonima dell'album, chitarre al massimo, rock'n roll puro, la meta è raggiunta, questo è il sound degli Oasis… maestosa e poderosa nel ritmo, la voce di Liam è rauca al massimo, ottimamente inserita nel contesto, schema ritmico incalzante… la canzone è esplicitamente incentrata sulle droghe: "All your dreams are made/When you're chained to the mirror with the razor blade/Today's the day that all the world will see/Another sunny afternoon/walking to the sound of your favorite tune
Tomorrow never knows what it doesn't know too soon" ("Tutti i tuoi sogni si compiono/mentre sei incatenato allo specchio con la tua lametta da barba/Un altro pomeriggio di sole/Cammino al ritmo del mio brano preferito").

Un altro intermezzo strumentale che somiglia al primo interrompe la forza della precedente traccia, con un rumore di onde che si infrangono ci accompagna all'ultima canzone dell'album, Champagne Supernova, un'irreale viaggio dalla lunghezza infinita, anch'essa "dedicata" alla droga, leggera e sognante, dedicata a chi difficilmente emergerà, a tutte le vite che stranamente si stanno vivendo…
Nell'inserto del cd il testo è scritto su una foto di un barattolo chiuso e pieno di polvere bianca, con all'interno pupazzo di plastica dall'espressione allucinata ed una biglia di metallo (tipo palle da flipper)… lascia pensare…

I tempi dell'infanzia e della crescita sono dunque finiti, Gli Oasis sempre più maturi musicalmente non si pongono il problema di cosa fare, ma piuttosto preferiscono celebrare il successo del presente, senza preoccuparsi del domani.

Le canzoni sembrano copiate dai Beatles, le melodie sono semplici ed orecchiabili e la voce nasale e rauca di Liam è superba... insomma, un album perfetto! (What's the story) Morning glory? è sicuramente uno dei migliori album degli anni '90 e forse anche di più. Un vero capolavoro.

Per la cronaca:
Nella versione LP c'è una canzone bonus "Bonehead's Bank Holiday"
La strada sulla copertina è Berwick Street a Londra.

Tracklist
1.Hello
2.Roll With It
3.Wonderwall
4.Don't Look Back In Anger
5.Hey Now
6.1° intermezzo
7.Some Might Say
8.Cast No Shadow
9.She's Electric
10.Morning Glory
11. 2° intermezzo
12.Champagne Supernova

La band nel 1995
Liam Gallagher - Voce
Noel Gallagher - Chitarra solista, Voce, Piano
Paul Arthurs - Chitarra ritmica, Piano
Paul McGuigan - Basso
Alan White - Batteria e Percussioni

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 3093 volte e valutata
61% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • manux85 pubblicata 27/10/2012
    ti ho dato eccellente, perchè nella tua opinione valutati l'album in modo che anche chi non lo conosca lo possa capire, complimenti! e concordo con te
  • Supremerose pubblicata 30/10/2006
    Ottima opi
  • Sauvage pubblicata 07/07/2006
    Il rock-blues selvaggio e solo strumentale è il rock che piace a me....ciao....Loris........
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : (What's The Story) Morning Glory - Oasis

Descrizione del fabbricante del prodotto

Brit Pop - Registrazione: Studio - 1 CD - Casa Discografica: Big Brother, Creation - Distributore: Vital/TEN, PIAS UK/Sony DADC, Sony Music/Arvato Services - Data di Pubblicazione: 02/10/1995, 06/03/2000 - EAN: 5099748102027, 5055019600722, 5017556601891

Caratteristiche Tecniche

EAN: 5099748102027, 5055019600722, 5017556601891

Ciao

Su Ciao da: 13/03/2007