Wong Nai Chung Gap, Hong Kong

Immagini della community

Wong Nai Chung Gap, Hong Kong

> Vedi le caratteristiche

80% positiva

1 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Wong Nai Chung Gap, Hong Kong"

pubblicata 17/02/2015 | sobs
Iscritto da : 05/12/2014
Opinioni : 123
Fiducie ricevute : 28
Su di me :
Buono
Vantaggi scoprire un pezzo di storia
Svantaggi l'incuria
molto utile
Qualità
Rapporto qualità prezzo
Collocazione
Orari di apertura
Interesse

"un pezzo di Hong Kong della Seconda Guerra Mondiale"

Wong Nai Chung Gap, Hong Kong

Wong Nai Chung Gap, Hong Kong

La sera del 18 dicembre 1941 sulla spiaggia settentrionale di Hong Kong sbarcarono 7.500 soldati giapponesi. Le difese dell’isola di Hong Kong erano state organizzate come East Brigade e West Brigade, e quest’ultima aveva il suo quartiere generale a Wong Nai Chung Gap.

Inizialmente i Giapponesi avanzarono attraverso la parte nordorientale dell’isola, e il giorno dopo arrivarono a Wong Nai Chung Gap dove incontrarono la più fiera resistenza da quando avevano iniziato l’invasione dell’isola. I Giapponesi si impossessarono del fortino e presto furono in grado di avanzare verso ovest, e questo portò al tracollo delle difese dell’isola e le truppe inglesi si arresero all’invasore il 25 dicembre 1941. Data che ancora oggi a Hong Kong è ricordata come “Black Christmas”.

L’unico sentiero organizzato che attraversa un campo di battaglia di Hong Kong porta a scoprire alcune reliquie di guerra, compresi due bunker che videro un fiero combattimento e che ora si trovano in una tranquilla zona boscosa. Qui troviamo alcuni punti dove poter godere belle viste sulle aree circostanti e anche sulla città. Lungo tutto il sentiero e nelle zone limitrofe troviamo cartelli che spiegano chiaramente come è avvenuta l’invasione da parte delle truppe giapponesi.

Il sentiero termina nelle vicinanze di una stazione di servizio di fronte all’Hong Kong Cricket Club.

I bunker che erano serviti come quartier generale della West Brigade non avevano di fronte una strada e un complesso sportivo, ma bensì soldati giapponesi che andavano all’assalto con la baionetta innestata sulla canna del fucile.

Purtroppo le autorità di Hong Kong, ora di fatto cinesi, non hanno molto interesse della storia anche perché durante la Seconda Guerra Mondiale questa isola era parte dell’Impero inglese. Ecco quindi che quello che rimane delle trincee originali della linea di difesa è diventato ricettacolo di sacchetti di plastica, lattine vuote di bevande e immondizia.


Il sentiero è ben segnalato e inizia vicino all’entrata dell’Hong Kong Parkview che si trova nella Happy Valley.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 1259 volte e valutata
81% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • andremig12 pubblicata 20/02/2015
    interessante
  • irina89 pubblicata 19/02/2015
    I segni dell'inciviltà non hanno bandiera.
  • lambrusca pubblicata 18/02/2015
    grazie
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Wong Nai Chung Gap, Hong Kong

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 27/01/2015